HOME PAGE | Che cosa sono 5 civilizzazioni? | tecnologia di comunicazione | circa la religione | Natale intrattenimento | LIBRO | PREDICA che il FUTURO | storia di tecnologia culturale | insegna la storia | ricapitoli questa teoria | SCHEMA 
   
Avvertimento: Ció è una traduzione automatica dall' inglese da Babelfish. Ci possono essere inesattezze.
   

di nuovo a:  natura delle civilizzazioni

Soggetti discussi alla riunione di 1961 degli eruditi di civilizzazione a Salisburgo 

Priorità bassa

Nell'ottobre 1961, ventisei eruditi eminenti della storia e la civilizzazione si sono incontrati a Salisburgo, Austria, per considerare la natura della civilizzazione. Hanno incluso Arnold J. Toynbee, Pitirim Sorokin, Othmar Anderlie, Emilio Betti, Eduard Futer, Kurt Goldammer, Anton Hilckman, Paul Shi-yi Hsaio, Georg Iggers e Kyoshiro Yajima. Con la guerra fredda in piena fioritura, il prospetto di umanità che si distrugge in nucleare era molto sulle menti di quelli che partecipano al congresso di sette giorni. È stato sperato che lo studio sulla civilizzazione permettesse che la gente varia si capisca più meglio in modo che la pace del mondo seguisse.

Un'organizzazione degli eruditi di civilizzazione è stata generata a questa riunione. È stato denominato la società internazionale per lo studio comparativo sulle civilizzazioni. Questa organizzazione successivamente ha tenuto le conferenze annuali alle università intorno al mondo. Il relativo congresso di 2011, contrassegnante il cinquantesimo anniversario della riunione di Salisburgo, è stato tenuto all'università di Tulane a New Orleans, Luisiana, fra il 2 giugno e 4 giugno. Questo articolo è stato scritto nella memoria di quella riunione più iniziale.

La riunione di Salisburgo ha considerato le edizioni particolari o i temi ogni giorno successivo. Erano come segue:

Giorno 1 9 ottobre “Realtà di civilizzazione„

Giorno 2 10 ottobre “lo studio sulle civilizzazioni„

Giorno 3 11 ottobre “Incontri di Civilizational„

Giorno 4 13 ottobre “Il problema di storia universale„ -

Giorno 5 14 ottobre “Il futuro delle civilizzazioni„

Giorno 6 15 ottobre “Un mondo: il contributo delle scienze umane all'unione pacifica di umanità„

 

Questo articolo tenterà di fare rivivere la discussione mentre la situazione compare cinquanta anni successivamente. Prenderemo ogni soggetto a loro volta.

 

Giorno 1: “Realtà di civilizzazione„

L'entità denominata la civilizzazione è stata descritta variamente come “l'alta coltura„ (Hockkultur), “un campo comprensibile dello studio (storico) (definizione del Toynbee) e “eccellente-sistema culturale„ (Sorokin). Una tal cosa persino esiste? Albert Schweitzer ha scritto in un telegramma indirizzato al congresso che non ha creduto che l'alta coltura allineare esistesse. Isaiah Berlino ha detto che nessuna coltura ha un monopolio su virtù o sulla verità.

Alcune domande: Che cosa è la civilizzazione? Fa una tal cosa allineare esistono; o è una fantasia accademica? Come ha potuto “la civilizzazione„ essere definita?

Alcune conclusioni: No, la civilizzazione non può essere veduta o toccata mentre un oggetto fisico potrebbe essere poiché è un modello percepito nella società umana e nella coltura. La civilizzazione è collegata con la funzione culturale della società umana considerata al relativo più grande limite o livello elevato. Il relativo campo dell'inchiesta è necessariamente in tutto il mondo. Una civilizzazione ha potuto essere definita variamente come la coltura di una società particolare limitata nello spazio e nel tempo, o come disposizione culturale generale trovata nella storia di mondo, o come fase nella coltura umana complessivamente. Se le civilizzazioni sono creature viventi che cambiano costantemente col passare del tempo, devono, in un certo senso, esistere. La storia futura convalida o invalida le teorie del loro ciclo di vita.

 

Giorno 2: “Lo studio sulle civilizzazioni„

Toynbee ha effettuato che lo studio sulla civilizzazione contiene un campo lo studio più grande di quello della nazione stato. Raggiunge per l'intera coltura di umanità. Poiché ogni persona è informata pricipalmente della sua propria coltura regionale o nazionale, è duro trovare gli esperti sulla civilizzazione. Necessariamente prenderebbe parecchie persone della prospettiva differente che lavorano insieme per avere comprensione completa di questo fenomeno. Quello conduce alla domanda di se le squadre di eruditi sono richieste per lo studio di civilizzazione. Sorokin ha detto che le grandi scoperte sono fatte dagli individui con i flash di comprensione piuttosto che dai gruppi di persone. Più successivamente, i gruppi risolvono i particolari. Poiché le civilizzazioni sono così grandi, sembrerebbe impossible affinchè chiunque stia bene loro un esperto. Di conseguenza, lo studio inesperto sulla civilizzazione è disprezzato dagli specialisti accademici.

Alcune domande: Come è possibile per le teorie della civilizzazione sviluppate dagli individui da integrare in una scienza di cui lo sviluppo come corpo di conoscenza coinvolge il lavoro di molti eruditi? Come, infatti, lo studio sulla civilizzazione è effettuato nelle nostre università? Può trasformarsi in mai in un campo unificato di conoscenza con le verità generalmente riconosciute?

Alcune conclusioni: Ancora ci impantaniamo nella definizione della civilizzazione in modo da sembra che nessuna teoria particolare possa costituire la base dello studio più generale. Conosciamo la natura di una civilizzazione con il confronto con altri. Di conseguenza l'oggetto dello studio necessariamente sarà plurale. Può essere che lo studio sulla civilizzazione sia inseparabile dallo studio sulla storia di mondo. Forse il nostro obiettivo come allievi della civilizzazione dovrebbe essere di trovare i modelli significativi nella storia. La loro attendibilità previsionale sarebbe la prova della verità in questo campo.

 

Giorno 3 “incontri di Civilizational„

Questo soggetto suppone che le civilizzazioni sono basate sulle società regionali che erano una volta separate ma che allora venga insieme in un incontro reciprocamente trasformatore. In che senso ed in in che misura le une o le altre o entrambe le società sono cambiate come conseguenza dell'incontro? Il cambiamento meccanico come nel caso di una sfera di biliardo sta colpendo un altro o un potenziamento incrociato biologico avviene? Gli ultimi suggerirebbero che le nuove generazioni di civilizzazione fossero prodotte come vecchio un si toccassero e fossero cambiate. Toynbee ha detto che la sfida è se la coltura umana oggi può fare una nuova integrazione che abbraccia tutta l'umanità. Il soggetto dell'incontro di civilizational inoltre coinvolge il grado a cui le società sono aperte ad influenza straniera. Ci sono barriere geografiche al contatto della parte esterna che la tecnologia contribuisce a sormontare. Questo soggetto invita gli eruditi ad esaminare gli esempi del contatto fra le civilizzazioni differenti ed a vedere se ci è un modello generale.

Alcune domande: Il cambiamento all'interno di una civilizzazione è determinato soprattutto tramite il contatto con altre civilizzazioni o è ci un dinamico interno all'interno della civilizzazione che produce un ciclo di vita? È il cambiamento meccanico o biologico in natura? Gli eruditi con differenti ambiti di provenienza regionali esaminano diversamente la civilizzazione? Cioè è ci un metodo latino di cinese, dell'Africano, del Anglo-Saxon, o allo studio sulla civilizzazione, tagliante la relativa obiettività come campo dello studio universale?

Alcune conclusioni: Senza incontri di dubbio fra le civilizzazioni differenti hanno prodotto i cambiamenti culturali importanti. L'incontro più drammatico sarebbe fra gli spagnoli e gli Aztechi in XVIesimo secolo in anticipo. Questo incontro ha cambiato chiaramente la storia. Da un lato, molti eruditi credono che le civilizzazioni diventino estinte con il suicidio piuttosto che la conquista. Diventano mature prima che muoiano. Spengler e Toynbee abbracciati che si avvicinano a. William McNeill di cui le viste influenzano l'associazione di storia di mondo, abbracciato l'altro. Alla riunione di 1961, Toynbee ha detto che avuto nato ed alzato in Cina piuttosto che in Inghilterra, la sua prospettiva sulla civilizzazione sarebbe stato differente. In uno sforzo per essere obiettivi nel nostro studio sulla civilizzazione, dobbiamo essere coscienti delle nostre proprie polarizzazioni regionali e sfidarci a capire più del punto di vista dell'altra persona.

 

Giorno 4 “Il problema di storia universale„

Nel passato, l'umanità è stata divisa nelle comunità separate che hanno fatte mettersi in contatto con piccolo con a vicenda. Ogni comunità ha avuta relativa propria storia. Se la storia di mondo abbraccia il passato, dovrà comprendere tali dati storici. È la storia universale di umanità la somma di tutti quei dati storici separati o è ci un elemento di unificazione? Goldammer ha pensato che la storia comparativa della religione conducesse il senso alla storia universale. Toynbee ha supposto che la tecnologia fosse un altro elemento di unificazione. Ora che le barriere della corsa e della comunicazione fra le nazioni separate hanno analizzato, dobbiamo decidere se lasciare le comunità locali esigere le nostre identità o andare oltre questa identificare con tutta l'umanità. Futer ha detto che la storia universale attualmente non è esistito anche se potrebbe in avvenire. Poiché la rivoluzione filosofica che si è presentata durante l'età di asse ha interessato molte parti del Vecchio Mondo, certo valore universale è stato generato.

Alcune domande: È la storia di mondo la somma di tutti i dati storici regionali o è esso una storia unificata di esperienza umana. Se gli ultimi, come può quella storia essere raccontata? Sono dati storici qualche gente più importanti dell'altra gente e quindi più degni dell'inclusione in una storia universale? In caso affermativo, come valutiamo la loro importanza relativa?

Alcune conclusioni: Non c'è dubbio che una storia universale possa essere scritta del presente e futuro ora che l'umanità sta venendo insieme in un'esperienza comune. Per quanto riguarda il passato, potrebbe essere possibile da immaginare la storia di mondo come la storia di come la società e la coltura moderne sono state generate. In quel caso, alcune esperienze sono più importanti di altre. Per esempio, se il mondo intero stia venendo ad abbracciare la democrazia di occidentale-stile, la storia della Magna Carta e l'aumento del governo parlamentare in Inghilterra meriterebbero più spazio nel libro della storia di mondo che la diffusione del governo democratico all'altra gente. Eppure, anche se l'attenzione storica non è proporzionale al formato della popolazione, una storia universale non dovrebbe slight le nazioni popolate. Tutta la gente merita la rappresentazione giusta in tali dati storici.

 

Giorno 5 “il futuro delle civilizzazioni„

I partecipanti al congresso di 1961 hanno creduto che una domanda critica fosse se le civilizzazioni erano “si aprono„ o “chiuso„. Ciò è equivalente alla domanda se l'libero arbitrio o il determinismo controlla gli eventi terreni. Se l'libero arbitrio, il futuro diventa impossible da predire. Se il determinismo, il futuro già è fissato. Spengler era un determinist. Toynbee egli stesso ha pensato che le civilizzazioni fossero “sistemi imperfettamente chiusi„. Sorokin ha precisato che aveva fatto alcune previsioni dettagliate in 1937 che più successivamente sono venuto a passare. Nondimeno, non potrebbe essere possibile predire gli eventi unici e specifici. Anderlie ha distinto fra due tipi di previsioni: (1) estrapolazione da causalità lasciante attuale trasportare gli eventi in avanti nel futuro e (2) seguendo una struttura convenzionale di ragionamento preventivo. Tuttavia, la coltura umana è troppo complessa per sostenere tale ragionamento. I partecipanti di congresso sono stato in disaccordo generalmente sulla domanda dei sistemi aperti e chiusi e della capacità predire il futuro. I modelli generali potrebbero essere preveduti dalla nostra conoscenza degli eventi passati ma gli eventi specifici sarebbero in gran parte imprevisti.

Alcune domande: È possibile predire il futuro della civilizzazione? In caso affermativo, che metodi di previsione possono essere impiegati? L'esperienza precedente meno relativa alla previsione oggi in considerazione della popolazione crescente dell'umanità sta venendo in conflitto le risorse fisse della terra e la capacità dell'umanità di distruggersi con la tecnologia?

Alcune conclusioni: Il libro dello Spengler, declino dell'ovest, ha diffuso l'idea di predizione del futuro con conoscenza delle civilizzazioni passate. Il suo metodo di base era analogia. Se le civilizzazioni cicli di ogni vita prevedibili avuti, noi potrebbero conoscere il futuro della civilizzazione attuale con il confronto con le civilizzazioni passate nella stessa fase nel ciclo. Cioè se tutte le creature viventi finalmente rifiutano e muoiono, anche, certamente passeremo con lo stesso processo. Un problema è la nostra definizione della civilizzazione. Se una concezione particolare di esso non esiste, quindi nessune il cambiamento futuro secondo il relativo ciclo di vita (inesistente). Tuttavia, possiamo prevedere giustamente che il futuro non assomigli al passato se l'attività umana esaurisce le risorse terrestri. Toynbee ha precisato che la creazione delle armi nucleari ha cambiato fondamentalmente la natura della guerra. Non ci allora saranno vincitori o perdenti, ma soltanto perdenti.

 

Giorno 6 “Un mondo: Il contributo delle scienze umane all'unione pacifica di umanità„

I partecipanti di congresso hanno percepito che l'umanità stava avanzando verso una coltura comune. Toynbee ha osservato che l'esplorazione, la conquista e la colonizzazione europee che comincia in XVIesimo secolo erano una causa principale di questa tendenza anche se oggi la gente nonwestern sta rifiutando l'egemonia occidentale. L'era delle civilizzazioni regionali sta terminando, ha detto. La scelta è ora è fra vivere insieme in un mondo o non vivere affatto. La scienza e la tecnologia hanno contribuito all'unità di coltura umana. Meno progresso ha avvenuto nelle zone della religione, la psicologia e l'art. Sorokin ha parlato della transizione “da ideativo„ a coltura “Sensate„. Ha parlato dell'uso improprio delle ideologie ideative in storia dell'umanità. Eppure, Sorokin ha predetto che la coltura Sensate corrente, dominante durante i 500 anni scorsi, stava rendendo “ad un nuovo ordine socioculturale integrale„ che avrebbe avuto una dimensione eccellente-razionale. Forse i padroni Sensate di scienza e della tecnologia possono condurre il senso ad una nuova comprensione che sosterrà un'ideologia universale dello spirito.

Alcune domande: Può la spiritualità umana oltrepassare le differenze regionali come le scienze naturali per avere fatte? Le verità obiettive si riconosceranno universalmente in modo che le differenze ideologiche spariscano ed il mondo si trasformi in in un posto più pacifico? Che cosa è circa gli schemi correnti della religione che incita la gente ad aderire alla loro propria tradizione parrocchiale?

Alcune conclusioni: Le scienze naturali non definiscono l'identità umana in modo da i gruppi di persone vari possono accettare le teorie scientifiche senza ritenere compromessi personalmente. La religione originale ha espresso la spiritualità delle tribù. Anche le religioni del mondo, che permettono ed incoraggiano l'insieme dei membri universale, sono stato collegate con la gente razziale o etnica particolare. Per esempio, la Cristianità è veduta nell'Estremo Oriente come religione della gente occidentale, cattolicesimo romano è la religione della gente irlandese, Cristianità protestante è la religione degli scandinavi, ecc. Poiché tale religione è basata su credenza piuttosto che il fatto, sembra impossibile che l'arrivo di nuovo insieme dei fatti dissuada la gente dai loro insiemi fissi di credenza e quindi per permetterlo di unirsi spiritoso con la gente che tiene la credenza differente. Forse la soluzione a generare una coltura dell'un mondo è affinchè la gente si giri sempre più verso le fonti alternative di spiritualità mentre non esplicitamente rifiuta le vecchie, religioni che divide. Forse la soluzione è di sviluppare una nuova struttura dell'identità che permette che gli individui siano entrambi i cittadini della loro propria nazione e cittadini del mondo.

 

Osservazione supplementare: La bibbia segnala che il dio riposava il settimo giorno dopo la generazione del mondo naturale. Gli eruditi eminenti della civilizzazione che hanno presenziato alla riunione di sette giorni a Salisburgo riposavano nel mezzo del congresso, il giovedì.

Scattarsi per una traduzione di questa pagina in:
Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese

Circa questi linguaggi

HOME PAGE | Che cosa sono 5 civilizzazioni? | tecnologia di comunicazione | circa la religione | Natale intrattenimento | LIBRO | PREDICA che il FUTURO | storia di tecnologia culturale | insegna la storia | ricapitoli questa teoria | SCHEMA
'

COPYRIGHT 2011 PUBBLICAZIONI di THISTLEROSE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

http://www.worldhistorysite.com/salzburgmeetingf.htm