BillMcGaughey.com
       

Brevi Storie di quattro istituzioni chiave nella società moderna

 

Una breve storia del governo

La prima civiltà iniziò negli stati di Egitto, Mesopotamia, India, Cina, Messico e altri luoghi dove le piccole comunità hanno generato regni. Possiamo tracciare la storia di questa cultura nelle guerre combattute tra i regni e tra i barbari nomadi e le comunità stabilite.

Cina e India portarono avanti dinastie politiche che avevano poco contatto con il mondo esterno, ad eccezione dei gruppi nomadi minacciati dalla steppa asiatica (o quando un conquistatore "civilizzato", come Alessandro Magno, invase l'India settentrionale). Gli imperi formati in Messico e in Perù furono anche largamente confinati. Il Medio Oriente è un'altra storia. Qui, in Mesopotamia, in Turchia, in Egitto, in Persia, in Grecia e in Italia, si sono sviluppate dinastie politiche che hanno combattuto altri regni per il controllo del mondo civilizzato. La storia di questa civiltà è la storia dell'ascesa e della caduta dei regni che cercano di diventare un impero che controlla un territorio che contiene molti popoli diversi.

Il governo è l'istituzione che sopravvive da questo periodo. La storia del governo è in gran parte una delle guerre, anche se alcune altre funzioni sono emerse. Le leggi di Ur-Nammu e Hammurabi sono risultati notevoli. L'ampio sistema di strade che collegavano parti remote dell'impero persiano e romano consentiva ad un governo centrale di controllare territori lontani. Il primo imperatore cinese Shih Hwang-ti ha standardizzato lo script cinese, ha sostituito la nobiltà ereditaria con funzionari nominati e ha iniziato a lavorare sulla Grande Muraglia. Ma un segno riconosciuto del successo è stato il grande territorio che l'impero potrebbe conquistare e mantenere. Al suo altezza nel II secolo dC, c'erano quattro imperi politici che controllavano un'ampia copertura di terra dalla costa della Cina cinese alla costa atlantica di Gallia e Spagna. Questi erano i cinesi Han, Kushan, Parthian e romani. Le loro società erano sotto la regola totalitaria.

In Cina questo modello è continuato nei tempi moderni. Nelle dinastie ricorrenti, il tipo di governo creato nel III secolo ac durò per due millenni. Anche se la dinastia Ching finì nel 1911, il governo centralizzato in seguito al modello imperiale è stato risuscitato dai comunisti. In Europa, d'altra parte, nessuno riuscì a rilanciare l'impero romano. Questo impero è stato diviso in due parti quando Costantino fondai un secondo capitale a Costantinopoli per governare i territori orientali di Roma mentre la città di Roma rimase la capitale dei territori in Occidente. In ciascun posto dominano le linee separate degli imperatori. L'ultimo imperatore dell'impero romano di Occidente, Romolo Augusto, è stato deposto nel 476 aC, segnando ciò che noi occidentale chiamamo "la caduta dell'impero romano".

Molte cause sono state attribuite a questa "caduta", inclusa l'influenza corrosiva del cristianesimo e la corruzione morale del popolo romano. Considerando che l'impero occidentale è stato rovesciato da invasori barbarici, una spiegazione più probabile è che il confine orientale era diventato troppo poroso. I popoli germanici avevano cominciato a migrare in territori romani attirati dalla ricchezza e dalla cultura dell'impero e persino dal personale degli eserciti imperiali. Dopo che il governo romano cadde, gotici, franchi e altri re barbari governarono la parte occidentale dell'Europa. I loro domini divennero territori degli stati nazione europei. Diversi leader politici tra cui Carlo Magno, l'imperatore Federico II, Filippo II di Spagna, Luigi XIV di Francia e, più recentemente, Napoleone e Hitler hanno cercato di riunire le terre una volta governate dall'antica Roma, ma nessuno è riuscito per più di un tempo.

Nella parte orientale dell'impero, tuttavia, lo Stato romano continuò per quasi mille anni oltre la scomparsa dell'impero occidentale. Questo impero romano "bizantino", governato da Costantinopoli, ha combattuto tra gli altri persiani sasaniani, arabi islamici, normanesi francesi, turchi saljuq e turchi ottomani per mantenere la propria sovranità prima che Costantinopoli venisse assediato e preso dagli ottomani nel 1454 AD La sua identità culturale è legata al cristianesimo ortodosso tanto quanto allo stato romano. Il metropolita di Costantinopoli era il leader spirituale dei cristiani ortodossi. Dopo che la grande città è caduta nei musulmani, il potere ecclesiastico si è spostato a Mosca.

Il principe Vladimir di Kiev è diventato un cristiano nel 989 A.D. I popoli slavi poi convertiti in massa alla fede ortodossa. I grandi duchi di Mosca hanno allegato l'Ucraina e altre terre per creare l'impero russo. Questo impero cristiano divenne così una continuazione dell'impero bizantino e dell'impero romano prima di allora. Il suo modello dell'impero coinvolse una collaborazione tra chiesa e stato, con la chiesa in una posizione subordinata. Il caro russo (o "Cesare") governò uno stato largamente totalitario che, come quello in Cina, si adattava facilmente al dominio comunista.

In questo periodo la storia mondiale era passata nella seconda epoca della civiltà, la cui istituzione distintiva era la religione. Abbiamo visto che l'impero bizantino ha coinvolto un partenariato tra chiesa e stato. A ovest, la chiesa continuò ad esistere dopo che cadde lo Stato romano. Il vescovo di Roma, o Papa, è diventato il leader spirituale dei cristiani che vivono nei territori di una volta governati da quella città. I re barbari si sono convertiti al cristianesimo. La chiesa ha dato la sua benedizione al loro dominio. Charlemagne, che quasi riuscì a rivitalizzare l'impero politico, aveva se stesso incoronato "Santo Imperatore Romano" dal Papa.

La società cristiana medievale era governata da una collaborazione tra le autorità temporali e ecclesiastiche. Il papa era il principale ufficiale ecclesiastico. Il sacro imperatore romano ei principi minori hanno mantenuto il potere temporale. Questo non era un impero dello stesso tipo dell'Impero romano pre-cristiano. È stato uno in cui la religione ha condiviso il potere governativo e, anzi, è stato considerato un potere superiore al governo secolare.

La religione islamica era anche riuscita a portare un grande territorio sotto il suo controllo. I califfi, i successori di Mohammed, hanno unito l'autorità religiosa e politica. Ma, ancora, il religioso era preferito al secolare. Lo scopo dell'impero era quello di convertire persone nella fede musulmana e di governare la società secondo leggi e regolamenti che Mohammed stesso aveva prescritto. I califfati di Damasco e di Baghdad hanno avuto autorità su tutto il regno dell'Islam.

Un regime morale successivo è stato istituito in Spagna. I popoli turchi e altri dalla steppa eurasiatica crearono successivamente imperi islamici. C'erano iraniani Buwayhid, Turchi Saljuq in Anatolia, Aghlabid Arabs in Tunisia, Fatimidi e Mamluks in Egitto. In una successiva incarnazione dell'Impero islamico, tre grandi imperi si estendevano dalla Turchia in Sud dell'Asia: i Turchi Ottomani, i Safari Persiani ei Mogul dell'India. Questi non erano revival del tipo di impero politico trovato in quelle terre nel II secolo dc, ma imperi infuse dalla religione.

Entrando nella terza epoca della storia del mondo, l'istituzione del governo ha sperimentato ancora più cambiamenti. Nell'Europa occidentale si è svolta la riforma protestante. Il potere si è spostato dal papato ai principi europei che hanno potuto scegliere la religione dei loro soggetti. Per esempio, Henry VIII fondò la chiesa dell'Inghilterra, una denominazione protestante, dopo che il papa rifiutò il permesso di divorziare la moglie e rimpiangere. L'imperatore Carlo V (nipote di Ferdinando e Isabella) sembrava avere la maggior parte d'Europa sotto il suo controllo ma, bloccato nel conflitto tra cattolici e protestanti, non era in grado di costruire un impero permanente. La divisione di Pope Alexander VI dei territori americani tra Spagna e Portogallo si è rivelata inefficace di fronte alla colonizzazione francese, olandese e inglese.

Come è stato influenzato il governo da questi eventi? La Riforma ha insegnato che la Bibbia, e non la chiesa romana, era la fonte della verità religiosa e dell'autorità. Ogni uomo era autorizzato a leggere la Bibbia e interpretarlo per se stesso. Così l'individuo era religiosamente abilitato; era un passo verso la democrazia. Un'altra importante tendenza è stata l'aumento del governo parlamentare, specialmente in Inghilterra. I parlamenti, originariamente riuniti per aiutare il re a raccogliere le tasse, hanno tolto il potere dai re. L'idea che la gente dovesse scegliere i propri leader sostituì il principio che il potere reale fu sanzionato divinamente.

Una rivoluzione del XVII secolo, la puritana e due rivoluzioni del XVIII secolo, l'americano e il francese, furono pietre miliari verso la creazione di un governo democratico. L'esempio di successo della democrazia in America ha contribuito a promuovere i governi democratici in Europa e nel resto del mondo. Dopo la prima guerra mondiale, tre grandi dinastie europee sono cadute e sono state sostituite da democrazie (se conteggiate il governo bolscevico in Russia come democrazia). Le "rivoluzioni" europee hanno dato uno shock al governo, due epoche dopo che questa istituzione era stata creato. L'idea di decidere un monarca divinamente nominato era particolarmente sconvolgente. Si potrebbe cercare un evento simile che tocca le altre istituzioni da qualche parte in fondo alla linea.

Nella terza epoca della storia troviamo lo Stato nazione europeo come modello di governo fondamentale. I governi democratici stavano sostituendo le monarchie ereditarie. Nazioni del Sud e dell'America centrale nacquero nazioni indipendenti all'inizio del XIX secolo. Una moltitudine di nazioni nuove si sono sviluppate in Africa e in Asia, poiché le nazioni europee si sono divise dalle loro vecchie colonie. Un elemento importante nella storia della prima civiltà si è concluso quando la minaccia militare dei barbari nomadi è stata estinta. Manchu Cina e Russia zarista, muniti di armi da fuoco, avevano circondato la loro patria verso la metà del XVII secolo.

Le guerre sono state ora combattute per promuovere obiettivi economici - acquisire nuovi territori, accesso ai mercati o il controllo delle risorse naturali - piuttosto che promuovere una religione. Queste guerre tendevano ad essere più disciplinate e trattenute di quelle religiose. Il comunismo, una nuova "religione" economica che espone alcune caratteristiche del cristianesimo, ha poi preso il controllo della Russia, della Cina e di altre nazioni e, per un certo tempo, sembrava pronta per un'ulteriore conquista. Ma la storia ha preso una svolta diversa.

L'industrializzazione divenne ora la chiave della forza militare di una nazione. Poiché la religione era stata nella seconda epoca della storia, così l'influenza del commercio si sentiva sulla politica e il governo nella terza epoca. L'accesso all'olio era critico. L'educazione era importante anche perché una cittadinanza istruita era ritenuta essenziale per una democrazia di successo.

 

Una breve storia della religione mondiale

Per gran parte della prima epoca della storia, la religione aveva assunto la forma della religione civica a seguito di culti precedenti del culto della natura. Gli stati-città mesopotamici adoravano i loro dèi locali sotto forma di una statua di argilla ospitata nel tempio. I Greci e Romani continuavano ad osservare i riti in onore degli dei. Pallas Athena, patrona di Atene, fu venerato nel Partenone. L'imperatore romano era Pontifex Maximus, capo della religione civica di Roma. Anche lui stesso era adorato come un dio. Era il requisito dell'adorazione dell'imperatore che più turbava i cristiani che vivevano a Roma.

La seconda civiltà non era basata su questo tipo di religione, ma su un altro tipo derivato dalla filosofia. Un'onda di nuovi pensieri ha attraversato le civiltà del Vecchio Mondo durante il primo millennio B.C. associati a tali filosofi e leader spirituali come Confucio, Budda, Zoroastro, Geremia e Pitagora. Dai loro insegnamenti sono venute nuove filosofie e religioni. Alcuni filosofi, come Confucio, Zoroastro e Platone, hanno portato una critica morale al governo. Il loro approccio era quello di cercare di riformare il governo come consulenti del re. Altri sfidavano il governo come estranei. Per esempio, Geremia ha predetto che Gerusalemme cadrebbe ai babilonesi; è stato imprigionato per esprimere quella credenza. Socrate fu condannato per la follia rispetto alla religione civica di Atene e messo a morte. Gesù fu crocifisso per ordine di Ponzio Pilato, proconsole romano in Giudea. Scegliendo tra potere reale e verità, Buddha ha rinunciato al trono di un principato nepalese per perseguire la verità.

La storia registra che, dopo la loro morte, i seguaci di Gesù e di Budda formavano comunità ideologiche dedicate a perpetuare e adempiere le idee del loro capo abbandonato. Il buddismo si inclina più verso le comunità monastiche; Cristianesimo, verso la struttura ecclesiastica della chiesa. Il nucleo di queste comunità erano persone che, come i filosofi, avevano rinunciato a occupazioni mondane e hanno sposato la vita per perseguire una particolare serie di idee. Buddha insegnò il cammino verso l'Illuminismo. Gesù ha predicato il Regno di Dio che viene.

Entrambi i concetti sono approssimativamente correlati a quello che chiameremo "Cielo", un regno spirituale per le persone buone dopo la morte. I seguaci di queste religioni rinunciarono al mondo malvagio dei piaceri fisici e della politica di potere. Tuttavia hanno anche dovuto operare in quel mondo. Le loro fortune istituzionali sono state fatte quando i potenti monarchi hanno sponsorizzato la loro religione. L'imperatore indiano Asoka ha sponsorizzato il buddismo. L'imperatore romano Costantino sponsorizza il cristianesimo. Le ideologie religiose allora diventarono religioni statali, armate di risorse dello stato.

Una religione del terzo mondo, l'Islam, è avvenuta nei primi anni del VII secolo dC quando l'arcangelo Gabriele dettò le parole di Dio al profeta Mohammed. Mohammed era un mercante che era stato esposto ad altre religioni ebraiche quando guidava caravane in Siria. Il messaggio che ha portato era di un solo Dio, Allah, che era lo stesso Dio come quello dei cristiani e degli ebrei. Era considerato l'ultimo di una serie di profeti che includevano anche Abramo, Mosè e Gesù, portando il messaggio più completo di Dio.

Mohammed ha passato anni cercando di convertire i cittadini della Mecca nella sua religione. La sua fortuna fu fatta quando fu invitato a governare la città di Medina. Ha compiuto questo compito in modo eccellente e presto era alla testa di un esercito che ha conquistato la Mecca e il resto della penisola araba. Dopo la morte di Mohammed nel 632 dC, i suoi successori continuavano sulla via della conquista. Essi approfittarono del fatto che l'impero romano dell'Est e l'impero sasaniano persiano si erano esauriti l'un l'altro in guerre secolari. Gli eserciti dell'Islam avevano conquistato gran parte dell'Asia meridionale e dell'Africa settentrionale entro la fine del VII secolo.

La religione mondiale ha fornito una struttura morale per la società durante la seconda epoca della storia del mondo. Anche se mettiamo il suo inizio nel primo millennio di metà BC. (quando vissero i grandi filosofi e profeti), il suo periodo di dominazione è iniziato nel primo millennio del primo millennio quando le religioni hanno acquisito il potere mondano. Nel caso del cristianesimo durò fino al Rinascimento mille anni dopo; nel caso dell'Islam, forse qualche centinaio di anni dopo. Il modello dell'organizzazione varia.

Nell'Europa occidentale, la chiesa divenne un'istituzione libera dopo che il governo romano cadde. Con il presunto potere di dare le benedizioni di Dio alle dinastie e agli individui reali, era in grado di sviluppare un accordo di condivisione di potere con i re barbari che avevano potenza mondana. Il cristianesimo rimase la religione di stato dell'impero bizantino sopravvissuto. Nell'impero sasaniano, lo Zoroastrianismo era altresì la religione statale. La famiglia reale di Persia era sacerdoti ereditari di un culto pre-Zoroastriano che era stato incorporato nella religione zoroastrica. I califfi che hanno governato i paesi islamici hanno unito l'autorità religiosa e politica come successori di Mohammed. Al contrario, il buddismo era in gran parte limitato all'organizzazione monastica. Il confucianesimo, una filosofia morale, ha svolto la parte di una religione statale nelle dinastie imperiali della Cina. Il buddismo cinese ha fatto appello alle persone in modo meno mondano.

Il governo non è mai scomparso nella seconda civiltà. Diciamo che questa epoca è religiosa perché la religione ha assunto la posizione dominante nel partenariato tra religione e governo. I governanti politici potrebbero scegliere di mettere i loro soggetti alla spada, ma la chiesa potrebbe concedere o trattenere la vita eterna. Quest'ultimo potere era il più impressionante dei due. Papa Innocenzo III, che ha governato l'apice del potere pontificio, ha avanzato la teoria delle "due luci" sostenendo che "la luna deriva dalla luce del sole e supera il sole ... allo stesso modo ... il potere reale deriva la sua dignità dall'autorità pontificia ".

Un passaggio famoso di Matteo cita Gesù: "Tu sei Pietro, la Roccia; e su questa roccia costruirò la mia chiesa ... ti darò le chiavi del Regno dei cieli ". Di conseguenza, San Pietro fu il primo vescovo di Roma. I suoi successori in quell'ufficio, i Papi, presumibilmente ereditano il potere dato a Pietro. La chiesa romana esercitò il suo potere amministrando i sacramenti che erano ritenuti necessari alla salvezza. La chiesa potrebbe trattenere sacramenti da persone, tra cui re, che l'avevano offesa. Martin Luther ha poi negato che la gerarchia della chiesa abbia tale potere. Ha sostenuto che una persona potrebbe essere salvata dalla credenza in Gesù come il Signore e il Salvatore. Il cristianesimo ortodosso aveva una teologia diversa. I suoi dirigenti erano anche vescovi cristiani, pari a Vescovo di Roma, ma inferiori a lui rispetto al lignaggio di Pietro.

L'Europa medievale era governata da una struttura a due potenze costituita da autorità secolari e dalla chiesa. Alcune monete avevano l'immagine del Papa da un lato; quello dell'imperatore santo romano, dall'altro. La giustizia è stata amministrata sia da tribunali ecclesiastici che secolari. Il cristianesimo dominava il sistema di credenze della società. La teologia cristiana sviluppata da Sant'Agostino, da San Tommaso d'Aquino e da altri filosofia greca classica mista (principalmente Aristotele e Platone) con gli insegnamenti dell'Apostolo Paolo e le affermazioni di Gesù. Cattedrali gotiche sono state costruite per il culto cristiano. Le feste di Gesù e dei santi furono commemorati nei giorni festivi. La musica e le arti sono state adattate ai fini religiosi.

Nell'XI secolo venerdì due eventi avversi avvenivano all'interno della cristianità. In primo luogo, papa Leone IX scomunicava Michael Cerularius, patriarca della chiesa ortodossa. In secondo luogo, Urban II ha invitato i cristiani europei a liberare Gerusalemme dalle autorità musulmane. La chiesa occidentale ha quindi tagliato i rapporti con la chiesa orientale e ha fatto la guerra contro l'Islam. I Cavalieri della Prima Crociata hanno catturato Gerusalemme nel 1099 dopo una battaglia per uccidere 70.000 civili. Una Seconda Crociata, iniziata cinquant'anni dopo dopo la caduta di Edessa ai Turchi, si concluse in un triste fallimento. C'era una terza crociata dopo che Saladino riconquistò Gerusalemme che catturò un certo territorio, ma la città santa rimase in mani musulmane; e poi un quarto, che fu deviato dal suo scopo; e poi un quinto, rivolto all'Egitto; e poi un sesto, in cui il papa ha scomunicato l'imperatore Federico II perché non ha attaccato i musulmani abbastanza rapidamente; e così via, per un totale di nove crociate, senza contare la malvagia "Crusade dei bambini, che copriva la parte migliore di tre secoli. Alla fine, la Terra Santa è rimasta nelle mani musulmane.

Queste avventure hanno minato la credibilità morale della chiesa. Frederick II ha scherzato apertamente il Pontefice esortando i suoi compagni principi a conquistare la proprietà della chiesa. Un altro evento che colpì il Papato era il "Grande Scisma", in cui c'erano papi rivali a Roma e Avignone, in Francia. Questo danneggiava un'istituzione la cui legittimità poggiava su una chiara linea di discesa di San Pietro. Poi anche la chiesa romana ha sempre prestito denaro per finanziare guerre e altri progetti.

Il pubblico stava disgustato dai preti corrotti e dalla necessità di raccogliere somme di denaro crescenti. I papi rinascimentali praticavano nepotismo e vissero in palazzi ornati di arte costosa. Papa Alessandro VI aveva figli. L'ultima paglia era una indulgenza papale annunciata da Giulio II per raccogliere i soldi per ricostruire la chiesa di San Pietro. Quando un frate domenicano è venuto in Germania per annunciare una nuova dispensa papale, Martin Luther ha sollevato una protesta. Ha pubblicato le sue "95 tesi" sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg e la Riforma protestante ha avuto inizio.

I protestanti erano austeri riformatori che scoraggiano immagini religiose. Si sono concentrati invece sulle parole della Bibbia. Essi hanno posto l'accento sulla traduzione della Bibbia dal latino e dal greco in lingue contemporanee. se i cristiani avrebbero potuto leggere la Bibbia stessa, non avrebbero bisogno di sacerdoti per dire loro cosa era necessario per la salvezza. "La sola Scrittura" era la fonte protestante dell'autorità religiosa e della verità. "La giustificazione per fede" era il solo mezzo di salvezza. Ma perché ogni individuo potrebbe interpretare la Bibbia per se stesso, il movimento protestante ha generato una varietà di interpretazioni. Oltre ai luterani, c'erano calvinisti, metodisti, episcopaliani, battisti e gruppi più lontani come Quakers, Mennonites e Zwinglians.

L'elettore sassone Frederick III ha dato il santuario di Lutero nel suo castello a Wartburg. Protetta dai principi tedeschi, Lutero bruciò una copia di un toro papale in un falò che minacciò di scomunicare se non si era recato. I principi europei hanno scelto i lati tra sostenere la causa di Lutero e rimanendo fedeli alla chiesa romana. Ciò ha portato alla guerra di trent'anni che protesta contro il cattolico e gran parte d'Europa contro la dinastia degli Asburgo. Nel frattempo, le due parti hanno condotto guerre teologiche in libri e opuscoli. Toynbee sottolinea che in questo periodo gli intellettuali europei si sono interessati alle scienze naturali. Stanchi di controversie teologiche che portarono solo a ulteriori conflitti, volevano affrontare "questioni riguardanti i fenomeni naturali che potrebbero essere discussi in maniera sconveniente e che potrebbero essere risolti definitivamente con l'osservazione o con l'esperimento". Nel 1660, la Royal Society è stata fondata in Inghilterra con quegli obiettivi in mente.

Il Rinascimento aveva sfondi anticristiani. Gli intellettuali stavano incontrando i classici pagani e trovandoli superiori a quello che il cristianesimo aveva da offrire. Il termine "età scura" è stato utilizzato per la prima volta. Gli uomini erano determinati a vedere le cose come erano, non come i funzionari della chiesa hanno detto loro devono essere creduti. La scienza di Aristotele cominciava a essere interrogata. Un nuovo spirito di empirismo riempiva la cultura. Nel 17 ° secolo, gli uomini sono venuti a considerare le comete come un fenomeno naturale piuttosto che un avvertimento da parte di Dio di un imminente fato. La credenza nella stregoneria si è ridotta. Nel XVIII secolo gli intellettuali francesi si appassionarono a liberare il mondo di "autorità, intolleranza e superstizione". L'"Illuminismo" era un momento di intensa scetticismo sulla religione. Nel XIX secolo, le teorie di Charles Darwin posero una nuova sfida alle spiegazioni offerte dalla chiesa. La vita vegetale e animale è stata creata a causa dell'evoluzione attraverso la selezione naturale o se Dio ha creato la specie separata? L'uomo era effettivamente sceso dalle scimmie?

Mentre gli spagnoli conquistatori hanno convertito i popoli dell'amore sud e centrale al cattolicesimo, gli immigrati europei in Nord America portarono con sé una varietà di religioni. Molti si stabilirono in America per sfuggire alla persecuzione religiosa. I puritani, i Quakers e altri hanno trovato santuario. E così la cultura politica degli Stati Uniti ha favorito la tolleranza religiosa.

I missionari gesuiti sono andati anche in Estremo Oriente e inizialmente hanno avuto qualche successo nel rendere il Cristianesimo accettabile alle tradizioni di queste persone. Tuttavia, la gerarchia della chiesa ha denunciato le loro innovazioni. Di conseguenza, il governo imperiale cinese ha soppresso la religione cristiana. Un giapponese shogun è andato fino a richiedere alle persone di registrarsi con un tempio buddista per dimostrare di non essere cristiani. I popoli asiatici sono venuti a riconoscere la superiorità della tecnologia occidentale, soprattutto per quanto riguarda l'armamento. Volevano un'esposizione alla cultura occidentale per acquisire la tecnologia ma stavano attenti a non accettare l'intero pacchetto. Accettare il cristianesimo, che queste persone avvertono, significherebbe la perdita della propria identità culturale.


Una breve storia di business 

L'impulso commerciale dietro il Rinascimento, i viaggi di scoperta in America e altri luoghi lontani, l'estrazione dell'argento e dell'oro nel Nuovo Mondo e gli inizi della schiavitù indiana e africana hanno spinto la cultura umana in una nuova direzione. Ferdinando e Isabella erano fanatici cristiani che hanno espulso i mari dalla penisola iberica nello stesso anno in cui Columbus ha navigato in America. Il cristianesimo sembrava pronto per ulteriori conquiste quando Sant'Ignazio Loyola fondò la Compagnia di Gesù e i missionari dei Gesuiti convertivano la fede a popoli indigeni dell'America.

Ma gli spagnoli e i portoghesi persero l'olandese che, a sua volta, perdeva fuori agli inglesi. La colonizzazione per fini commerciali sembrava interessare queste persone piuttosto che la religione. Si è rivelato che possedere le miniere d'argento in America non garantiva la prosperità spagnola, ma ha prodotto solo l'inflazione in valuta e costi operativi che hanno costretto lo stato in fallimento. Né il mercantilismo francese è andato molto meglio. Fu solo nel 1776 che Adam Smith produsse una spiegazione adeguata per la ricchezza delle nazioni.

Al momento dei viaggi di Columbus in America, il commercio europeo si è concentrato sull'Estremo Oriente dove potrebbero essere acquistati spezie e sete. Questo è cambiato all'inizio del XVIII secolo. Un finanziatore scozzese di nome John Law, che aveva convinto il duca francese di Orleans a sostenerlo nella creazione di una banca simile alla Banca d'Inghilterra, ha fuso questa banca con una società per azioni finalizzata a promuovere le vendite di terra in Louisiana. L'idea era quella di incoraggiare gli europei a stabilirsi in quelle terre, acquisire schiavi africani e coltivare caffè, zucchero e tabacco sulle piantagioni, che potevano poi essere commercializzate in Europa. Il prezzo di magazzino nella "Mississippi Company" della legge è salito a grandi altezze e poi è crollato nel dicembre 1720. La legge è fuggita dal paese.

Tuttavia, i due anni in cui la sua azienda operava aveva dato agli europei un gusto per le meravigliose materie prime che potrebbero essere coltivate nei tropici americani. La maggior parte degli scambi si spostava dagli oceani del Pacifico e dell'India all'Atlantico. Più tardi nel secolo, un commercio a tre angoli si è svolto tra Europa, Africa e Americhe. L'Europa ha inviato beni fabbricati in Africa in cambio di schiavi umani, che sono stati mandati nelle Americhe per lavorare sulle piantagioni di zucchero per produrre il rum che gli europei così godevano.

La terza epoca della storia era un momento in cui gli stati-nazione europei si lottavano per possesso coloniale. Grazie ai viaggi di scoperta, la Spagna e il Portogallo hanno avuto un ruolo precoce nel concorso. Anche se i loro possedimenti coloniali in America meridionale e centrale erano fermi, i poteri iberici non erano in grado di mantenere l'inglese e il francese dal commercio americano. I tentativi di reprimere questo fenomeno hanno dato origine ad una maggiore pirateria. Godendo della superiorità navale, gli olandesi possedevano possedimenti portoghesi in Indonesia durante il XVII secolo. Mentre gli inglesi colonizzarono la costa sudorientale dell'America settentrionale, i francesi stabilirono il controllo del Canada e delle vie navigabili interne di questo continente, compresi i Grandi Laghi. Queste due nazioni hanno combattuto per il controllo del Nord America in quello che noi americani chiamiamo "la guerra francese e indiana".

Anche l'inglese e il francese hanno combattuto per il controllo dell'India. La dinastia Mogul aveva concesso alcuni privilegi commerciali agli inglesi. La compagnia dell'India orientale, noleggiata dall'Inghilterra, è diventata i governanti de facto dell'India quando ha assunto l'amministrazione di alcuni governi provinciali nell'India settentrionale per conto dell'impero Mogul e ha reso ricchi i suoi amministratori. In realtà, la società dell'India orientale ha fatto la maggior parte dei suoi soldi dal tè acquistato dalla Cina. Ha forzato l'oppio sui cinesi in cambio del tè. L'Inghilterra dovette andare in guerra con la Cina nel 1830 per preservare l'accesso al commercio.

Un importante evento commerciale fu l'invenzione di James Watt di un motore a vapore che fu installato in un cotone inglese nel 1785. Oltre a costruire le fabbriche con potenza, il motore a vapore ha portato all'invenzione della locomotiva e della barca a vapore. Intanto, l'Inghilterra ha acquisito un sistema di canali e ponti di ferro. La rivoluzione industriale ha dato all'Inghilterra un ulteriore vantaggio nel commercio. E 'stato in grado di produrre panno economico utilizzando il cotone acquisito dall'America. L'industrializzazione si è diffusa in Germania, Francia e altre nazioni europee così come negli Stati Uniti. Anche l'agricoltura è stata meccanizzata, mettendo a disposizione del mercato grano americano a buon mercato. Nel corso del XIX secolo, la concorrenza commerciale intensificò. Così ha fatto la concorrenza per le colonie in Africa. Era un preludio alla guerra.

L'agricoltura rimase la spina dorsale delle economie nel XIX secolo. A metà secolo, la metà dei lavoratori americani rimase in azienda. Le ferrovie portarono grano dal Midwest e dalla carne occidentale ai mercati orientali. L'acciaio è stato utilizzato nelle ferrovie e per ponti, costruzione ed altri scopi. L'elettricità inviata attraverso linee telegrafiche ha migliorato la comunicazione. La guerra civile americana ha distrutto l'antico sistema di piantagioni nel sud. Le scoperte di petrolio nella Pennsylvania occidentale, sfruttate da John D. Rockefeller, hanno portato alla creazione della Standard Oil Company, il cui prodotto è venuto a carburante di automobili, barche e aeroplani. I produttori chimici hanno prodotto coloranti artificiali per abbigliamento, aspirina e plastica. La popolazione agricola è diminuita in quanto l'efficienza della produzione agricola è migliorata. Si è registrato un aumento della percentuale di lavoratori impegnati nella produzione. Il modello di Henry Ford ha fatto delle automobili accessibili alla famiglia media americana.

Lo sfruttamento della manodopera di fabbrica ha dato origine a sindacati che hanno negoziato collettivamente con i proprietari di fabbriche. Un primo obiettivo era ridurre le ore di lavoro a otto ore al giorno. Da questo e dagli sforzi connessi è venuto il movimento socialista internazionale, guidato da Karl Marx. Le due maggiori nazioni industriali del XIX secolo, l'Inghilterra e la Germania, sono diventate avversarie politiche. La loro rivalità culminò nella prima guerra mondiale, la guerra più distruttiva fino ad oggi nella storia umana. Ironia della sorte, il Kaiser tedesco e il monarca inglese erano nipote e figlio, rispettivamente, della regina Victoria di Inghilterra. Anche il cazzo russo si era sposato nella sua famiglia. Eppure, l'esito della guerra era che tre dinastie reali in Europa si sono concluse. La Russia è diventata sotto il controllo degli eredi ideologici di Karl Marx.

Il XX secolo ha visto anche una seconda guerra mondiale che è stata ancora combattuta tra la Germania e l'Inghilterra. La Germania ha trovato alleati in Italia e Giappone. L'Inghilterra ha ottenuto il sostegno degli Stati Uniti e dell'Unione Sovietica. Le potenze dell'Asse sono state sconfitte dopo aver inflitto una grande devastazione ai popoli in Europa e in Asia. La vittoria alleata ha dimostrato l'importanza della tecnologia delle armi e della capacità industriale di conquistare una guerra moderna. Ha preso il calo di due bombe atomiche per produrre la resa del Giappone. Dopo questa vittoria, gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica impegnarono una "guerra fredda" durata più di quarant'anni. Questo era anche un incontro tra le ideologie economiche del capitalismo libero del mercato e del comunismo marxista. Il governo comunista dell'Unione Sovietica si è concluso nei primi anni Novanta e l'Unione Sovietica è stata sciolta in repubbliche separate. I governi comunisti rimangono in Cina, Vietnam e Corea del Nord. Tuttavia, i cinesi in particolare hanno stabilito stretti rapporti commerciali con i capitalisti internazionali.

 

Una breve storia dell'educazione

La terza epoca della storia del mondo, tuttavia, è una seconda istituzione chiave: l'istruzione laica. Questa civiltà iniziò cinque o seicento anni fa in Europa durante il Rinascimento. C'erano allora due centri di cultura: l'Italia settentrionale e le Fiandre (Belgio). Entrambi erano luoghi fortemente commerciali che sostennero una fiorente cultura artistica. Essi erano centri di commercio marittimo dove vissuti notevoli studiosi e pittori. C'era, in altre parole, una connessione tra commercio e cultura.

Gli stati-città di Firenze e Venezia furono centri della cultura rinascimentale dell'Italia settentrionale. Nel 1082 a Venezia, Venezia aveva ricevuto una carta dall'impero bizantino che concedeva ai suoi mercanti la libertà di transito e l'esenzione dalle tasse nei territori ad ovest del Bosforo. Con tale accesso, i suoi commercianti specializzati in merci come la seta, le spezie e le lame di Damasco importate dall'est La città tagliò un accordo con i cavalieri della Terza Crociata in cui le barche veneziane avrebbero traghettato i cavalieri attraverso il mare in Egitto in cambio di temporanei servizio. Ha usato questa risorsa per conquistare la costa dalmata e saccheggiare Costantinopoli. Fra Luca Pacioli ha pubblicato un libro nel 1494 sull'arte veneziana della contabilità a doppia entrata. Marco Polo era un veneziano impegnato nel commercio asiatico.

Firenze, all'interno, divenne un centro di tessitura e tintura quando l'Ordine dei Fratelli Umili si trasferì da Tire, portando con sé segreti di preparazione orientale del panno. Poiché il panno fiorentino ha guadagnato una reputazione di alta qualità, è diventato un centro di produzione di stoffa usando lana dall'Europa settentrionale. Per questo commercio è stato richiesto un sistema di credito internazionale. I banchieri fiorentini, che hanno gestito i conti della chiesa romana, hanno elaborato un sistema per l'acquisto della lana in Inghilterra con i soldi raccolti per la chiesa. Oltre all'attività bancaria, i commercianti fiorentini sono diventati esperti nel controllo dei costi nella produzione.

Così queste due città, controllate da oligarchici commerciali, sono diventate note per la loro ricchezza. C'era nel frattempo un risveglio culturale, o risveglio, come le opere della cultura greca e romana classica sono diventate note. L'Italia, naturalmente, era il cuore dell'impero romano. I testi antichi greci furono reintrodotti quando Costantinopoli cadde ai turchi ottomani e gli studiosi greco-fatti fuggirono verso ovest. Dopo un millennio di cultura cristiana, gli intellettuali occidentali potevano esaminare le opere riscoperte dell'antichità pagana e decidere di essere culturalmente superiori.

Il poeta italiano Petrarch era l'archetipo di un umanista. A lui e ai suoi compagni dobbiamo la tradizione di guardare testi antichi dal punto di vista del loro spirito e intenti originali. Dobbiamo loro l'arte della critica testuale. Petrarca considerava gli autori classici come se fossero le sue conoscenze personali. Si mise in loro le scarpe e continuava a fare conversazioni immaginarie con loro. Diventa esperto nelle opere dell'antichità classica pensata per essere superiore alla cultura contemporanea. I ricchi mercanti di Venezia e di Firenze impegnavano studiosi umanistici per educare i loro figli. Divennero patroni delle arti. Hanno speso soldi per acquistare e copiare manoscritti antichi. È stata stabilita una connessione tra ricchezza e lucido culturale che rimane fino ad oggi.

Le prime università europee sono state allineate con la chiesa. L'Università di Parigi ha sottolineato la formazione teologica insieme a studi in medicina, legge e arti liberali. Il numero delle università dell'Europa occidentale è raddoppiato tra il 1350 e il 1500. La riforma ha stimolato sia l'istruzione religiosa che la laica. I protestanti credevano che ciascuno dovesse imparare a leggere la Bibbia. Questo ha dato un impulso sia alle abilità alfabetiche e alla traduzione della Bibbia dal latino in lingue popolari. Tale traduzione ha richiesto l'abilità di analizzare i testi. La scrittura di Dante della Divina Commedia nel suo nativo toscano piuttosto che nel latino incoraggiava altri a scrivere nelle loro lingue contemporanee.

Nasce una tradizione di letteratura nazionale. La stampa ha favorito la diffusione di questa letteratura. Tali sviluppi hanno minato la solidarietà della cultura cristiana in Europa. Toynbee scrive: "La Respublica Christiana ecclesiastica è stata sostituita in una certa misura da una letteratura e dalla scienza della Repubblica di Lettere. Il padre fondatore era Erasmo, ma Bayle lo ha dotato, nel 1684, con un periodico" Nouvelles de la Republique des Lettres ". Questo è stato l'inizio di riviste letterarie e scientifiche. I giornali stampati sono venuti dopo.

Sia i protestanti che i cattolici hanno visto l'istruzione come un'opportunità per formare i giovani nella fede. I gesuiti sono stati conosciuti per la loro rigorosa formazione religiosa. Ma anche i protestanti hanno prestato particolare attenzione alle scuole. L'indottrinamento nella religione era l'equivalente spirituale della formazione militare. I principi europei, sfidando l'educazione popolare, volevano che le scuole formassero i giovani intelligenti per essere di servizio alla società. Secondo H.G. Wells: "Le università divennero" parte del riconosciuto macchinario dell'aristocrazia ... Un dominio classico e pomposo e non intelligente li dominava ... L'unica conoscenza riconosciuta era una conoscenza testuale acritica di una selezione di classici latini e greci ".

Dopo la sconfitta di Napoleone, la Prussia ha riorganizzato le sue scuole. La palestra è diventata un centro per educare le élite. La scienza applicata è stata aggiunta al curriculum. Presto la formazione tedesca in scienza cominciava a pagare dividendi in tecnologia migliorata. La Germania è diventata leader nei prodotti chimici. Il principe Albert di Saxe-Coburgo e Gotha, dopo aver sposato la regina Vittoria, ha avvertito gli inglesi delle loro carenze educative. La concorrenza tedesca è stata usata per spaventare la sua nazione adottata nel miglioramento dell'educazione tanto che nel XX secolo Sputnik era abituato a promuovere l'istruzione scientifica negli Stati Uniti. Gli inglesi hanno migliorato il proprio sistema di educazione pubblica. Anche così, le "scuole pubbliche" inglesi e prestigiose università come Oxford e Cambridge rimasero paradisi per la classe superiore. I collegi americani hanno preso le loro indicazioni dalla Gran Bretagna.

A questo proposito, un importante passo nello sviluppo dell'istruzione occidentale è stata la decisione di William Farish, nel 1791, di mettere i voti su documenti scritti dagli studenti dell'Università di Cambridge in Inghilterra. La valutazione ha reso possibile valutare gli studenti quantitativamente e che, a loro volta, ha facilitato la stratificazione gerarchica dei laureati delle scuole. La stratificazione didattica ha portato l'ammissibilità a particolari carriere; e il posizionamento nelle carriere ha posto la base per le classifiche socioeconomiche all'interno della società generale. E così, il processo di test è diventato così una parte importante dell'educazione laica come i processi di insegnamento e di apprendimento. Dà agli individui un posto nella società. Questa è la misura moderna del successo.

 

Civiltà IV e V 

Civilization IV è basato su intrattenimento popolare. La Civiltà V è la civiltà emergente del computer. Le loro storie non vengono raccontate qui ma nel sito http://www.worldhistorysite.com. Vedere la sezione denominata "Intrattenimento" per le osservazioni relative all'intrattenimento. Questo sito interamente appartiene alla quinta civiltà.

 

a: worldhistory


COPYRIGHT 2006 PUBBLICAZIONI DI TENERSO - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

http://www.billmcgaughey.com/longerdescriptions.html