BillMcGaughey.com

a: candidato politico

 

La mia campagna di cinque settimane in Louisiana

di Bill McGaughey

 

Ero uno dei sette candidati elencati nella votazione presidenziale democratica in Louisiana nel 2004. Gli altri erano John Kerry, John Edwards, Howard Dean, Wesley Clark, Dennis Kucinich e Lyndon LaRouche. Al Sharpton non era al ballottaggio perché, contro le regole, aveva pagato la tassa di registrazione con un controllo personale. Joe Lieberman, che aveva anche depositato, è stato tolto dall'elenco quando ha concluso la sua campagna. Il mio nome, "Bill" (in citazioni) McGaughey, è apparso l'ultima volta in questa lista alfabetizzata.

Louisiana era il mio primo stato primario. Avevo anche depositato in Carolina del Sud, ma il presidente del Comitato Nazionale Democratico, Terence McAuliffe, mi ha dichiarato ineleggibile per ricevere delegati alla convenzione nazionale. Intendeva punirmi per aver eseguito per il Senato Usa nel Partito Indipendenza primario nel 2002. Le regole del partito in South Carolina non consentirebbero che il mio nome comparisse sulla scheda elettorale. "In Louisiana", d'altra parte, "non ci interessa quello che sei stato", mi ha detto un ufficiale di elezione allegramente.

E così, il 1 ° febbraio, mi diresti a sud su I-35 sui sassosi pavimenti di ghiaccio, molte auto nel fossato. I miei viaggi mi hanno portato attraverso Kansas City e la parte occidentale di Arkansas prima di arrivare a Shreveport, la terza città più grande della Louisiana, nell'angolo nord-occidentale dello stato. A partire da qui, la mia campagna di cinque settimane ha lavorato fino a New Orleans dalle parti settentrionali e occidentali dello stato. Baton Rouge era la mia sede più frequente.

Con un'eccezione, ho soggiornato al Motel 6 nelle città più grandi della Louisiana. Nella mia normale routine, vorrei guidare negli uffici di giornale in città o città lungo percorsi determinati dalla mappa ufficiale dell'autostrada dello stato. Avevo preparato i pacchetti di letteratura consegnati da un confronto tra le proposte dei candidati democratici per creare posti di lavoro, un foglio biografico, copie di due articoli che avevo pubblicato a metà degli anni '90 nella pubblicazione del partito di Green Party "Sintesi / rigenerazione proponente Una nuova forma di tariffa e parecchi articoli di opinione pubblicati sui principali quotidiani. Ho anche fotografato di me stesso per accompagnare gli articoli che potrebbero essere scritti.

Per quanto riguarda l'occupazione, ho sostenuto che il "recupero senza lavoro" aveva due cause principali: (1) l'esternalizzazione dei posti di lavoro negli Stati Uniti nei paesi a basso salario e (2) i rapidi miglioramenti della produttività del lavoro combinati con elevati livelli di straordinari. Per combattere la perdita di posti di lavoro, ho sostenuto che il governo statunitense dovrebbe (1) imporre tariffe specifiche al datore di lavoro, il cui tasso sarebbe calcolato per compensare il vantaggio dei costi derivanti dai bassi salari e (2) ridurre il tempo di lavoro modificando la legge sul lavoro equo ( Innanzitutto per ridurre gli straordinari con penalizzazioni straordinarie straordinarie, in seguito riducendo lo standard di lavoro). Entrambe queste proposte erano al di fuori della corrente politica ma economicamente idonee. Ho sostenuto che gli altri candidati stavano offrendo poco per creare posti di lavoro.

Ho appreso che molti lavori avevano lasciato la Louisiana - in particolare, 1300 a Monroe quando State Farm annunciò che il suo ufficio regionale avrebbe chiuso l'anno prossimo. Le industrie dello stato e dello zucchero e del gambero sono state colpite da prodotti importati a basso costo dal Messico e dalla Cina rispettivamente. Le tariffe, in quel contesto, non erano una vendita dura. Ma stavo vendendo il concetto di tariffa personalizzata al datore di lavoro.

La mia esperienza preferita era trovare un redattore (o un responsabile radio) che volesse trascorrere del tempo a parlarmi con me sull'economia locale. Per aumentare le mie conoscenze, ho anche partecipato alla conferenza del governatore sullo sviluppo economico rurale a Natchitoches (pronuncia NACK-ih-tish) il 10 febbraio. Mentre alcuni dibattito riguardavano la crescente capacità delle banda larga nelle aree rurali e l'abbassamento dei tassi di imposta sulle imprese, un tema cruciale era che l'economia potrebbe solo riprendere coltivando uno spirito imprenditoriale. Questo ho considerato un cop out. Il governo stava lavando le mani del problema del lavoro: i disoccupati dovrebbero creare i propri lavori.

I fine settimana erano generalmente morti perché gli uffici dei giornali non erano aperti. Così è stato il periodo Mardi Gras, in particolare i quattro o cinque giorni che terminano sul "Fat Tuesday", il 24 febbraio. Alcuni mi avevano consigliato di lavorare alle folle di Mardi Gras. Quello, ho trovato, non funzionava. Nonostante il mio grande cappello viola messicano, le persone non sembrano apprezzare la mescolanza di Mardi Gras e la politica di presidenza. Ho finito per sospendere temporaneamente la mia campagna e saltare per le perline gettate fuori dai galleggianti. L'unico successo politico era a Lafayette, dove un'equipe televisiva nota la mia presenza nella folla. Era il mio 63 ° compleanno.

Durante la campagna, ma soprattutto nell'ultima settimana, sono stato ospite in spettacoli di interviste radiofoniche, alcuni in studio ma soprattutto telefonicamente. Questi andarono bene tranne l'ultimo giorno in cui ero un "no show" in uno show radio a causa di confusione circa il tempo. Sono stato anche un ospite per dieci minuti sulla trasmissione televisiva "Ringside" di Jeff Crouere che è stata trasmessa a New Orleans. Purtroppo per me, lo show in onda il 12 marzo, tre giorni dopo la prima. Crouere mi ha dato una scanalatura di pre-selezione sul suo show radiofonico. Un giornalista di The Louisiana Weekly, Christopher Tidmore, ha scritto una colonna su di me e due volte ha organizzato per un'intervista sul suo talk show radiofonico.

Ho trascorso le ultime giornate della campagna in Louisiana settentrionale e centrale, mescolandomi in qualche giro turistico - visita di una piantagione, visita in uno zoo e nel sito dell'ultimo stand di Bonnie & Clyde su una strada di campagna nella Parrocchia di Bienville - con attività di campagna . Nella notte delle elezioni, il 9 marzo, ho cenato con un giornalista di Alessandria, Andrew Griffin, che era un grande fan di Paul Wellstone, aspettando che le elezioni tornino a essere riportate sulla CNN. Invece, lo schermo televisivo nel bar dello sport ha mostrato a John Kerry che ha tenuto un discorso in Illinois, il sito della primavera della settimana prossima.

Dopo la sconfitta di John Edwards e la successiva capitolazione su "Super Tuesday" una settimana prima, non c'era molto interesse per la primaria Louisiana. La partecipazione al voto è scesa al di sotto del 10%. Il primo funzionario elettorale dello Stato ha dichiarato che è stato un grosso spreco di denaro. Egli stesso avrebbe votato solo per l'apparenza, ha detto il funzionario.

Sin dall'inizio, avevo detto alla gente che il mio obiettivo era quello di vincere il 5% al ??10% del voto primario e battere almeno un avversario di grande nome. Senza alcuna informazione diffusa su CNN, Griffin telefonò al suo ufficio giornaliero. Avevo vinto il 4% del voto, qualcuno pensava. Era peggio di quello.

Alla fine, ho vinto 1,955 per cento del voto in tutto il paese, trascinando gli altri candidati a New Orleans ma facendo molto bene nelle zone rurali. Ho finito bene dietro Kerry con il suo 70% del voto e anche dietro i tre drop-out, Edwards, Dean e Clark. Tuttavia, ho fatto parte del mio obiettivo nel superare gli altri due candidati attivi sul ballottaggio. I miei 3.161 voti in tutto il mondo mi hanno messo 750 voti davanti a Dennis Kucinich e 830 voti prima di Lyndon LaRouche.

Pensando al mio bicchiere "mezzo vuoto", un giornalista della Bossier City mi ha ricordato che potrebbe essere considerato "metà pieno" quando mi ha intervistato per telefono cellulare sul mio viaggio di ritorno a Minnesota. Finito quinto in Louisiana, per me, non era male.

Nota: per un più completo esame di questa campagna, fare riferimento a un libro di softcover da 399 pagine intitolato "Sulla ballot in Louisiana" (Thistlerose Publications, 2004) ISBN: 0-9605630-6-7 Vedi testo completo in linea di questo libro in Inglese sotto la sezione "libri". C'è anche un e-book relativo Kindle.

a: candidato politico

 

 Click for a translation into:

Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese     

simplificado Chinês - Indonésio - Turco - Polaco - Holandês - Russo

 

COPYRIGHT 2005 THISTLEROSE PUBLICATIONS - ALL RIGHTS RESERVED
http://wwwbillmcgaughey.com/louisiana.html