BillMcGaughey.com

A: analisi

 

Non mi vergogno / paura di essere bianco

di William McGaughey

 


Dopo le riprese di tutti i buoni pubblici sparatorie di neri da parte di bianchi, le controversie sulla bandiera confederata e le immagini umilianti dei bianchi come razza, mi sento costretto a fare una dichiarazione pubblica. Non sono d'accordo con gli stereotipi che guidano le discussioni razziali nella nostra comunità. Mentre il silenzio potrebbe implicare il consenso, dirò il più chiaramente possibile che non mi vergogno di essere nato come me. Non mi vergogno di essere bianco. Permettetemi di affrontare questioni specifiche.

Non mi vergogno di me e di altri bianchi che negli Stati Uniti c'era una schiavitù razziale fino al 1865. Non mi vergogno di esistere negli Stati meridionali un sistema di segregazione fino a cinquant'anni fa, in cui i neri occuparono una posizione inferiore ai bianchi . Queste condizioni sono finite, in gran parte a causa degli sforzi e del sacrificio delle persone bianche. Inoltre, la bandiera confederata rappresenta molte cose diverse nelle menti della gente oltre al disumano sistema di schiavitù.

Sarebbe meglio per coloro che odiano la piantagione di schiavitù tanto per combattere la neo-schiavitù che esiste nel nostro tempo: lo sfruttamento economico delle istituzioni finanziarie, le ingiustizie sanzionate dai tribunali, le orrende condizioni di lavoro che alcuni lavoratori inferiori sopportare. Se sei così giusto e coraggioso, prendi i maestri schiavi in ??vita piuttosto che quelli morti da tempo.

Non mi vergogno di atteggiamenti "razzisti" tra i bianchi, se non la mia. La gente è libera di pensare a piacimento, sulla base della propria esperienza personale. Anche le persone nere hanno pensieri odiosi sui bianchi. A loro modo, anche tendono a pensare che siano superiori. Tutte le persone tendono a generalizzare in modi che lusingano a se stessi. Tuttavia, io non giudicherei le persone con i loro pensieri ma con le loro azioni. I pensieri sono e dovrebbero essere liberi. Gli atti che sono dannosi per gli altri possono essere affrontati attraverso il processo legale.

Non condono le sparatorie ingiustificate di persone nere dalla polizia o dai maschi bianchi solo lupo, ma non sono responsabile di loro come una persona bianca. È ingiusto trasferire la colpa all'intera corsa bianca. La colpa per le omicidi della polizia dovrebbe essere diretta più stretta alla polizia che è stata coinvolta, non solo per i singoli ufficiali, ma anche per le persone che li supervisionano. Abbiamo bisogno di politiche e procedure di polizia migliori. La colpa per le omicidi solo lupo cade sugli assassini stessi. Abbiamo delle procedure legali per affrontare l'omicidio. L'idea di una maggiore punizione per i "crimini dell'odio" è un'invenzione che serve principalmente scopi politici.

Non posso ignorare il fatto che la politica americana sia polarizzata sulla base dell'identità razziale. I popoli neri votano per i democratici come un blocco; E le persone bianche tendono meno uniformemente a votare il repubblicano. Per mantenere i loro elettori in linea, i democratici devono aderire ad un tipo di espressione rasata, chiamata "correttezza politica". Devono passare leggi volte a combattere il razzismo bianco. Devono escoltare il bigot racial. Da parte loro, i repubblicani non osano appoggiare gli elettori bianchi in modo analogo perché l'eredità dei diritti civili è così forte. Inoltre, si rendono conto che in 25 anni i bianchi saranno una minoranza, in modo che, come partito, non vogliano collocarsi sul lato sbagliato della storia.

Mi oppongo alla cultura antirazzista nella politica e nella società. Questa cultura ha poco a che fare con i veri neri oi veri bianchi che vanno in attività quotidiane. Piuttosto, è un modo per intimidire la popolazione maggioritaria americana per giustificare il loro sfruttamento. Il tema antirazzista serve interessi politici, finanziari e aziendali. Non è un caso che il nostro sistema politico sia rotto. Non esiste comunità di buona volontà per risolvere il problema. Le persone sono troppo divise.

Tu non sai chi sono io. Per tutto quello che sai, io sono qualcuno che vuole nascondere le persone nere, ma nasconde il fatto. Tale è l'atmosfera lurida dell'odio e del sospetto che circonda le discussioni di razza che qualcuno come me, un eretico razziale, sarà completamente demonizzato. Ed è per questo che mi sembra necessario agire in questo momento e essere aperta. Nel prossimo mezzo secolo, spero che le relazioni di razza in America saranno sanificate e le discussioni razziali saranno più uniformi.

Vado a piedi per il centro di Minneapolis il mercoledì con un cartello che dice che non mi vergogno di essere bianco. Sarò all'angolo di Washington e Nicollet Avenue alle 11:45 e, a mezzogiorno, inizierò a camminare su Nicollet fino alla 12a Avenue. Poi andrò in Marquette Avenue e tornerò a Washington. L'intero esercizio dovrebbe durare circa un'ora.

Sarei felice se le persone si uniranno in questa camminata. So che la causa è politicamente difficile, se non pericolosa, ma alcuni potrebbero essere d'accordo con il suo sentimento. Anche se non lo fai, questa può essere un'occasione per le discussioni sulla razza che sono diverse da quelle usuali.

William McGaughey

***** *** ***** *** ***** *** ***** *** *****

Discussione di fondo su E-democracy.org, lista di discussione degli Stati Uniti

Le nuove guerre civili


Ed Felien
Posted il 30 luglio 2015 alle 22:15

Ci sono due infuriate guerre civili in corso negli Stati Uniti adesso! Uno è una guerra di razza: la corsa bianca contro tutti gli altri. E il secondo sono i musulmani che lottano contro l'occupazione dei loro paesi d'origine dagli interessi commerciali degli Stati Uniti.

A questo punto, i terroristi bianchi di lon-lupo razzisti uccidono i non-bianchi ad un tasso doppio di quello dei terroristi musulmani lone-lupo uccidendo soldati U. Più di recente: a Charleston, S.C., il tetto di Dylann ha ucciso nove persone di colore alla Chiesa di Madre Emanuele il 17 giugno; Mohammod Abdulazeez ha ucciso cinque marines a Chattanooga, Tenn., Il 16 luglio; John R. Houser ha ucciso due donne e ha ferito nove persone in un cinema a Lafayette, La, il 23 luglio. Sono 11 feriti da terroristi bianchi razzisti contro cinque mortali da islamici terroristi.

Quando i soldati Usa vengono uccisi dai terroristi islamici, la nazione entra in un lutto profondo. Le bandiere sono abbassate a mezza colonna. I politici esprimono il dolore pubblico e la determinazione di punire i reati. Quando vittime innocenti vengono uccise da terroristi razzisti in una chiesa o in un cinema, si dice che sia l'atto di un individuo sconvolto. Ma entrambi gli atti devono essere considerati come gli atti dei soldati che combattono per una causa. Entrambi i tipi di terroristi si vedono come
Patrioti e martiri per la loro causa. La speranza sia dei terroristi bianchi sia razzisti e islamici è che le loro azioni produrranno un fuoco di prateria che consumerà i loro nemici.

Dobbiamo capire che cosa questi terroristi stanno pensando. Qual è la base della loro frustrazione? Qual è la loro causa?

Mentre la nostra società diventa sempre più tecnologica e complessa, sempre più bianchi poveri vengono scalzati alla grondaia e lo stanno prendendo sulle persone che pensano di salire su di loro - donne, neri, immigrati. Questo non è nuovo. Il Know Nothings credeva alle stesse cose quasi 200 anni fa. Avevano paura di perdere il loro posto di lavoro. Per proteggere il loro senso di autostima, si convinse che i maschi bianchi erano migliori di altre persone, perciò erano anti-donne, razziste e anti-immigranti.

Questa filosofia diventa più esplicita con l'ascesa del Ku Klux Klan e dell'Impero Invisibile. Negli anni '20, 50.000 bianchi poveri a Akron, Ohio, si sono uniti al Klan per proteggere il proprio lavoro dai neri che si spostano dal Sud. Tutti i funzionari eletti di Akron erano membri del Klan e erano esplicitamente sessisti, razzisti e nativi.

Quell'ideologia non è andata via. Ma è andata in sotterraneo. Fino a quando Donald Trump non chiamava criminali messicani, drogati e rapitori, molti candidati repubblicani avevano parlato di forti politiche di immigrazione - il che era il modo di dire che i messicani erano inferiori e tentavano di rubare i posti di lavoro americani.

Quando il Mall of America persegue i membri della Black Lives Matter per aver tenuto un rally nella loro rotonda pubblica, che invia un segnale del fischio di cani ai razzisti che saranno al sicuro presso il Mall per essere costretti ad interagire con tutti i nipoti neri che stanno cercando di prendere Il loro lavoro o il loro posto in linea.

La maggior parte degli attacchi contro i neri arriva dalla polizia locale. L'FBI ha avvertito nel 2006 che i suprematisti bianchi avevano infiltrato seriamente i dipartimenti di polizia a livello nazionale e costituivano una minaccia nazionale. C'era una sfida razzista quando sei agenti di polizia sono stati accusati per l'omicidio di Freddie Gray che è morto per ferite spinali mentre era in custodia di polizia. La polizia ha reagito catturando l'influenza blu - hanno smesso di lavorare, smesso di fare degli arresti. I blog e siti web razzisti hanno continuato a battere il tamburo per l'odio razziale e la paura dei neri.

Uno scherzo che ha fatto i rounds di razzisti reazionari è andato qualcosa di simile: "L'allenatore aveva messo insieme la squadra perfetta per i Ravens di Baltimora. L'unica cosa che mancava era un buon quarterback. Aveva scoperto tutte le scuole e persino le leghe canadesi ed europee, ma non riusciva a trovare un suonatore che potesse garantire una vittoria di Super Bowl. Poi una notte, mentre guardava CNN, vide una scena della zona di guerra in Cisgiordania. In un angolo dello sfondo, ha scoperto un giovane soldato israeliano con un braccio veramente incredibile. Ha gettato una granata a mano in una finestra del 15 ° piano a 100 metri di distanza. KABOOM! Ha gettato un'altra bomba a mano a 75 metri di distanza, proprio in un camino. KA-BLOOEY! Poi ha gettato un'altra a un'auto passante che va a 90 mph.

BULLS-EYE! "Devo avere questo ragazzo!" Allenatore disse a se stesso. "Ha il braccio perfetto!" Quindi, lo porta negli Stati Uniti e gli insegna il grande gioco del calcio. E i Ravens vanno a vincere la Super Bowl. Il giovane è salutato come il grande eroe del calcio e quando l'allenatore gli chiede cosa vuole, tutto il giovane vuole chiamare sua madre. "Mamma", dice nel telefono, "ho appena vinto il Super Bowl ! '' Non voglio
Per parlare con te, "dice la vecchia. «Tu non sei mio figlio!» «Non credo di capire, madre», chiede il giovane. "Ho vinto il più grande evento sportivo al mondo. Sono qui tra migliaia di miei appassionati di adorazione ».

"In quel momento, ci sono spari di fuoco intorno a noi." Il quartiere è un mucchio di macerie. I tuoi due fratelli sono stati picchiati entro un pollice della loro vita la scorsa settimana, e Devo mantenere la tua sorella in casa in modo da non essere violentata! »La vecchia signora interrompe, e poi dice con lacrime:« Non ti perdonerò mai perché ci sposti a Baltimora !!!! ».

Lo scherzo è un due-fer per i razzisti. Non solo dice che il mantenimento della legge e dell'ordine significa tenere in linea i neri, ma tratta anche i palestinesi come meno che umani, e dice che farli saltare con le bombe a mano può essere uno sport ammirevole.

Mohammod Abdulazeez condivide un profilo simile alla maggior parte delle altre giovani masse americane
assassini. Come Dylann Roof, Jared Lee Loughner, James Eagan Holmes e Adam Lanza, ha perso il suo lavoro, ha avuto debiti crescenti e ha bisogno del martirio di un atto disperato per redimere una vita che non andava da nessuna parte. La differenza era che stava agendo per conto di un Jihad islamico contro il dominio dell'imperialismo statunitense. In questo caso, come un palestinese americano, Abdulazeez probabilmente tentava di vendicare le 2.200 vite perdute in Palestina l'anno scorso nella guerra di Israele a Gaza.

Ma non è sufficiente descrivere il problema. Dobbiamo anche provare a suggerire soluzioni.

Il governo USA deve riconoscere i tragici costi del fallimento nell'economia aggressiva e predatoria. Quando un giovane fallisce in America, spesso colpirà gli altri, accusandoli per i suoi fallimenti. Gli Stati Uniti spenderanno $ 3 trilioni l'anno prossimo per combattere il terrorismo islamico. Dobbiamo spendere alcuni di quei soldi per consigliare i giovani a proposito delle opzioni professionali. Nessun essere umano dovrebbe considerarsi un fallimento. Tutti noi abbiamo valore. Abbiamo bisogno di consiglieri per riaffermare il valore di giovani uomini che si perdono in un mare di confusione e di violenza. Dobbiamo andare avanti per aiutare questi giovani.

E dobbiamo scappare dalle guerre in Medio Oriente. Gli arabi e persiani e gli ebrei hanno il diritto di lavorare le cose per se stessi. Il nostro coinvolgimento in Iraq, Afghanistan, Libia, ecc., Ha solo peggiorato le cose. E non c'è alcun motivo per essere catturati in una lotta di 3000 anni tra l'Iran e Israele, tra Nebuchadnezzar e il re di Giuda autoproclamato. Dovranno lavorare per loro.

 


Bill McGaughey
Posted il 31 luglio 2015 alle 21:00


Devo essere in disaccordo con il mio amico Ed Felien nella sua valutazione delle due "guerre civili" in corso negli Stati Uniti: una guerra bianca contro i popoli neri e una guerra terroristica islamica diretta contro l'ovest.

Non credo che ci sia qualcosa come una "guerra" organizzata contro i neri. C'è una guerra islamica in Afghanistan e in Siria. Tuttavia, i maschi bianchi lone-lupo la cui violenza è stata recentemente in notizia hanno agito da soli. Dylann Roof era ovviamente attaccato contro i neri. Mohammod Abdulazeez sembra essere un esempio di violenza "islamica". La polizia non conosce la motivazione di John R. Hauser; Sembra essere stato arrabbiato da un divorzio e da una preclusione - anche la mia esperienza. Le sue vittime erano due donne bianche.

Ed ed io abbiamo avuto discussioni di razza prima. Pensa che i bianchi si sentano minacciati dalla concorrenza per le scuole d'istruzione e per i lavori delle minoranze. Penso che tutte le persone siano minacciate da educazioni costose e inutili e da una mancanza di posti di lavoro reali. Avendo simpatie per la corsa bianca, non mi sento motivato dal tipo di preoccupazione che Ed aumenta.

Piuttosto la mia preoccupazione è rivolta agli atteggiamenti anti-bianchi della società. Vi è l'odio totale dei bianchi tra l'élite culturale della nostra società - nei media, nella religione, nella politica e nell'istruzione. Il concetto insolente di "privilegio bianco" fa parte di questo. I bianchi sono spesso ridicolizzati nell'industria del divertimento. L'atteggiamento dannoso che mi porta verso il mio aspetto razziale crea un senso di alienazione dalla società. Non ho più una mia comunità.

Ci sono altre persone bianche che sono oneste abbastanza per ammettere che questo problema esiste. Ci sono gruppi profilati dal Southern Law Law Center. Sarei inclini ad unirsi a tali gruppi, tranne che penso che siano sulla strada sbagliata nell'attaccare la gente nera come una corsa. Sarebbe meglio concentrarsi sull'odio diretto contro i bianchi spesso in nome della tolleranza e dell'amore e rendere questo obiettivo di protesta.

Recentemente, ho avuto l'idea che la salvezza politica dei bianchi sta nel marciare per la loro dignità. Ho pubblicato un annuncio per questo a http://www.billmcgaughey.com/march.html. Finora, non ho trovato nessuno ad aderire a me. Pertanto, posso marciare da solo. Marcio nel centro di Minneapolis sotto la bandiera di "Non mi vergogno di essere bianco".

Ed e sono d'accordo che c'è un problema con gli agenti di polizia bianchi che uccidono i neri. Penso che possiamo concordare che abbia a che fare con gli atteggiamenti della polizia. Lo chiamerebbe "razzismo". Direi che la polizia deve sviluppare migliori atteggiamenti verso la popolazione civile che servono. Hanno bisogno di una disciplina migliore.

Ma una richiesta di una migliore disciplina della polizia è andata da nessuna parte. Solo quando il problema è razziale che ottiene l'attenzione politica. Quindi abbiamo "vite nere importa" quando dovrebbe essere "la vita di tutti la gente". Le differenze razziali servono alcuni interessi politici.

Due anni fa, la polizia di Minneapolis ha girato e ucciso un giovane uomo nero in un seminterrato in un incidente che penso fosse peggiore di quello di Ferguson, Missouri. Ma il capo della polizia ha colpito con successo il pubblico. Nulla è mai stato fatto per disciplinare gli ufficiali o per cambiare la polizia.

Come ha fatto il capo della polizia? Un consulente esterno ha raccomandato di reindirizzare l'attenzione al razzismo della polizia. Ha formato un comitato cittadino per affrontare questo problema. Ha promesso di eliminare il razzismo nel dipartimento. Così la colpa è stata trasferita da un poliziotto improprio (che potrebbe dubitare della propria supervisione) al razzismo tra i funzionari di basso rango. Essendo una lesbica nativa americana, il capo è stato inoculato contro tale critica stessa.

La cultura politica dell'America è malata e penso che l'ossessione antirazzista sia una gran parte di questo. I democratici hanno totalmente acquistato questo tema (in modo da mantenere gli elettori neri come un blocco monolitico) ei repubblicani hanno paura di essere considerati pro-bianchi. Così la popolazione maggioritaria dell'America è sotto una nube permanente di vergogna.

Voglio marciare a Minneapolis per dire che non credo che questo sia giusto. Non mi vergogno della mia razza; E altre persone bianche non devono vergognarsi. Non siamo ancora nulla.


Wizard Marks
Posted il 1 agosto 2015 alle 19:14


Il signor McGaughy è in errore e Ed Felien è parzialmente in errore.

La guerra civile contro i popoli neri non è nuova. È stato combattuto fin da quando Il primo africano fu costretto qui. Si sposta solo da caldo a freddo a tiepido. Non è una bella parte del nostro comportamento da qualsiasi tratto.


Bill McGaughey
Posted il 1 agosto 2015 alle 22:00


La mia passeggiata nel centro di Minneapolis per conto della mia dignità come uomo bianco si terrà Mercoledì prossimo. Ci saranno ulteriori annunci che danno informazione specifica.

Wizard Marks pensa di avere l'autorità di pronunciare che i miei punti di vista sono erronei. Lei non. Ognuno risponde a noi stessi su questioni come questa.

Decido chi sono e voglio essere.


Rand Strauss
Posted il 2 agosto 2015 alle 8:32


"Piuttosto la mia preoccupazione è rivolta agli atteggiamenti anti-bianchi della società".

Ci sono pochi atteggiamenti anti-bianchi nella società. "Anti-bianco" è in gran parte un'invenzione bianca, basata sulla riflessione che le minoranze restituiscono il razzismo mostrato da alcuni bianchi, così come alcuni altri. Molti sembrano pensare che i pelli più chiari siano migliori.

"Il concetto insolente di" privilegio bianco "fa parte di questo".

Quando i miei bambini sono fuori di notte, non temo che finiranno in prigione, picchiati. Non temo che la polizia guarda ogni loro mossa con sospetto. Questo è un privilegio bianco. Quando vado per lavoro, il direttore condivide di solito il mio tono della pelle e il mio "accento". Le banche e le vendite di auto presumono di avere un buon credito. Questo è un privilegio bianco.

Cosa offende il privilegio bianco, per i bianchi? Posso vedere come sarebbe offensivo per le persone che non lo hanno concesso. Ma per i bianchi?

"C'è l'odio totale di persone bianche tra l'élite culturale della nostra società - nei media, nella religione, nella politica e nell'educazione. I bianchi sono spesso ridicolizzati nell'industria dell'intrattenimento".

Tutti sono ridicolizzati dai comici, ma meno bianchi. Ho chiesto a un bambino esperto di cultura per il suo prendere su questo, uno studente universitario che sta studiando anche la psicologia e la sociologia.

Ha detto no, i bianchi non sono ridicolizzati. E la dichiarazione precedente, "l'odio totale dei bianchi tra l'élite culturale della nostra società" suona paranoico.

Se puoi citare alcune citazioni, sia dagli intrattenitori che dall'elite culturale, sono molto interessato a vedere il tipo di avvenimento in cui stai reagendo.

La posizione di Ed, data da te, sembra più accurata. I bianchi di classe media poveri e bassi sentono una grande pressione concorrenziale e spesso difficoltà economiche, ma la stampa si concentra sui problemi dei neri e dei latini.

"L'atteggiamento triste che mi porta verso il mio aspetto razziale crea un senso di alienazione dalla società. Non ho più una mia comunità".

Quando contemplo dove avresti potuto ottenere questi sentimenti, la mia migliore ipotesi è che tu abbia fatto questi significati dalle tue circostanze personali. Sarò felice di parlarti di questa off-line. Ti ho inviato una richiesta di contatto.

A mio avviso, la principale differenza tra le pretese di pregiudizio anti-minoranza e anti-bianco è che tutte (o quasi tutte) le minoranze conoscono il pregiudizio contro la minoranza. Ma il pregiudizio anti-bianco sembra essere rivendicato solo da una frazione di bianchi. Forse perché esiste solo alcuni luoghi e non altri, ma questo non spiegherebbe i tuoi commenti sul ridicolo e l'odio degli intrattenitori e dell'elite.

Un'altra differenza è che le minoranze sono solitamente estremamente gentili nei confronti dei pregiudizi anti-minoranza. Anche quando combatti, combattono i pregiudizi, non i bianchi. Essi citano arresti specifici, brutalità, discriminazione, persino commenti specifici, come l'osservazione di Trumps sui criminali messicani. L'unica lamentela specifica che ho sentito riguardo il pregiudizio anti-bianco è l'azione affermativa, che per me non è in realtà pregiudizio anti-bianco.


Bill McGaughey
Posted il 2 agosto 2015 alle 10:05


Per quanto riguarda le osservazioni di Rand Strauss, temo che questa dovrà essere una situazione in cui le persone consulteranno le proprie esperienze e ricordi nel decidere se esiste una cultura anti-bianca. Non tengo un log di provocazioni razziali. Se lo facessi, sarebbe quello di servire un'agenda preconcetta che non sarebbe utile qui.

Sto allucinando a questo proposito? Tu sei il giudice. Se tutti viviamo nella stessa comunità, ma abbiamo interpretazioni di esperienza estremamente opposte, non bode bene per il futuro di quella comunità. Devono essere alcuni comuni motivi basati sul fatto.

 


Ed Felien
Posted il 3 agosto 2015 alle 12:09


Bill,

Daici esempi specifici e concreti di come sei stato discriminato contro come un maschio bianco.

 

Bill McGaughey
Posted il 3 agosto 2015 alle 12:33


Beh, ho detto che non ho tenuto un elenco di tali cose. Ma ora sono sfidato a fornire elementi specifici come se stessi parlando con il mio cappello. Così va qui:

Quando nel 1993 ho comprato un edificio a Minneapolis riempito per lo più da inquilini neri, l'associazione di quartiere sostenuta dal rappresentante del consiglio comunale (Jackie Cherryhomes) mi ha accusato di non fare abbastanza per affrontare il crimine nell'edificio. Mi è stato ordinato di allontanare immediatamente tutti gli inquilini. Qualche tempo dopo, la città condannò il mio edificio attraverso due distinti gruppi di ispettori, costringendomi a fare riparazioni costose. La città era veramente dopo il delitto, ma politicamente non poteva far diventare il popolo nero l'obiettivo della critica pubblica. Il problema della criminalità doveva avere una faccia bianca - la mia. Questo è un esempio. La colpa è stata spostata verso di me per ragioni di politica razziale.

Adesso un altro esempio: negli ultimi due anni ho richiesto due volte per una posizione di personale con l'Associazione di Quartiere di Harrison. La posizione era il Coordinatore Trasporti e Housing. Le mie credenziali erano molto meglio di quelle degli altri candidati. Ero stato contabile di costo alla Metropolitan Transit Commission per 16 anni e ero stato co-leader di un'organizzazione di proprietà della città. Anche in questo caso non sono stato invitato ad un'intervista in entrambi i casi. Il lavoro ha incoraggiato fortemente le donne e le minoranze ad applicarsi. In entrambi i casi, i candidati di successo di lavoro rimasero solo con HNA per un breve periodo.

Spero che sarai abbastanza grande, Ed, per ammettere che ti ho dato quello che hai chiesto.

Ma la discriminazione veramente anti-bianca non è la questione. È l'atteggiamento pervasivo di ostilità verso la gente bianca che provoca un trattamento sottile e ungenerato in vari modi. È anche un'influenza generalmente demoralizzante, che ci mette contro di loro. L'America è in declino per questo e per altri motivi.

 


Dann Dobson
Posted il 3 agosto 2015 alle 2:10 am


Vediamo, gli agenti di polizia stanno uccidendo in media circa una persona nera negli Stati Uniti e Bill McGaughey grida di bias anti-bianco.

Non posso parlare per Bill, ma ho vissuto nel cofano, Selby-Dale per 18 anni, 1980 fino al 1998, e non ho mai incontrato una polarizzazione anti-bianca.

Ma sono d'accordo con la procedura guidata. La guerra contro i neri non è nulla di nuovo. È proseguito per centinaia di anni. Sfortunatamente, sembra che alcuni razzisti abbiano scambiato le loro lenzuola per uniformi blu e abbiano scambiato la corda per un Glock da 9 mm.

 


Ed Felien
Posted il 3 agosto 2015 alle ore 10:12


Bill, grazie per gli esempi.

In primo luogo, la molestia deliberata di Jackie Cherryhomes sembra chiaramente una manciata da parte sua per curare il favore politico con il gruppo di quartiere. Sono sicuro che, a prescindere da quale colore fosse, se tu fossi proprietario di una proprietà che ha intrapreso attività di droga o un'altra attività criminale, Jackie Cherryhomes "faresti un esempio di te" per convincere i vicini che stava facendo un ottimo lavoro. Il fatto che tu sia bianco e un leader dell'organizzazione del padrone di casa ti renderebbe un bersaglio ancora più desiderabile. Ma l'essenza dell'attacco era il pregiudizio di classe contro il petit-borghese, un colpo a buon mercato contro i piccoli imprenditori. L'ironia è che il tuo partner era una minoranza razziale e hai vissuto nel quartiere.

Quindi, la mia valutazione è che probabilmente sei stato discriminato a causa del tuo status di padrone di casa e proprietario della proprietà, anche se questo potrebbe essere stato esagerato dal tuo essere bianco.

Il secondo esempio è più chiaramente discriminazione basata sulla razza. Sì, hai potuto essere più qualificato ma passato per una donna o una minoranza perché le persone che hanno svolto l'assunzione usavano l'azione affermativa per incoraggiare l'assunzione di persone che potrebbero non essere ordinariamente selezionate per una tale posizione. La decisione Baake nel 1978 convalidò l'azione affermativa, dicendo che la razza e il genere potrebbero essere utilizzati come parte dei criteri per l'assunzione di qualcuno o l'ammissione al college. Penso che questa sia una decisione terribile. Le persone si confrontano tra loro sulla base della razza o del sesso.

Entrambi i tuoi esempi (credo) sono da 20 anni fa. Penso che i tempi siano cambiati. I gruppi di vicinato sono molto più interessati a lavorare con i padroni di casa piuttosto che a bullismo e un sistema di quote per l'assunzione è stato scoraggiato come relazioni sociali tra gruppi etnici diventano più maturi.

Vorrei molto con entusiasmo consigliarvi di leggere il Manifesto Redneck: come Hillbillies, Hicks e White Trash diventarono i capri espiatori dell'America: "La cultura del maltrattamento Jim Goad presenta una difesa completamente motivata, oscuramente divertente e rampaggiante, arrabbiata del gruppo sociale più malignato dell'America - il clan culturale Come il Redneck Manifesto rileva in modo coraggioso e dimostra brillantemente, il piccolo segreto sporco dell'America non è razzismo, ma il classismo. Mentre scatta ininterrottamente sui temi razziali, la maggior parte dei mezzi di comunicazione più importanti sono Silenzioso per le fratture di classe più ampie dell'America, un problema che colpisce negativamente più persone di tutti i colori che non il razzismo. Con una capacità ineguagliabile per sfregare il sale in ferite culturali, Jim Goad deftly smantella le nozioni americane più popolari sulla razza e la cultura e prende una mazza per il nostro Delicate concezioni popolari del governo, della religione, dei media e della storia ".

Infine, credo che i maschi bianchi siano un gruppo privilegiato in America - in scuola, in carica, dalla polizia. Ci sono pregiudizi sociali contro le minoranze e le donne che beneficiano dei maschi bianchi. Questo è stato misurato in fermate di polizia, stanziamenti di finanziamento per l'istruzione, pratiche di assunzione, ecc. Questo sembra per me essere il problema principale del razzismo in America.



Bill McGaughey
Pubblicato il 4 agosto 2015 alle 12:09


Forse il "Manifesto Redneck" sarebbe un buon libro per leggere quando andrò alla giuria la prossima settimana. Certo, dovrei scusarmi per certi tipi di prove.

Grazie per i vostri commenti, Ed. In realtà la mia seconda esperienza è avvenuta negli ultimi due anni.

La passeggiata parte dall'angolo di Washington Ave. E Nicollet Ave. Alle 11:45 di mercoledì. Chiunque sia benvenuto partecipare o essere uno spettatore.


Peter Thomas
Pubblicato il 4 agosto 2015 alle 6:05


Bill,

Sembra davvero che molte delle cose che state trovando abrasive alla tua dignità non sono cose che hai avventurato per esplorare in tutta profondità con persone al di fuori del tuo demografico euro-americano.

Certamente posso dire di avere una reazione al termine "Privilege Bianco", specialmente se lo avete sentito prima dai ragazzi dell'università di classe media, che lo hanno messo in atto come un'accusa colpevole e che ha pensato che la povertà grave poteva solo permettere a Burger King, E forse sei cresciuto nemmeno in grado di permettersi a Burger King la maggior parte dei tuoi anni formativi. .. Forse un posto come quello era una volta una stagione. ..può essere. ... treat.

Forse ha ferito il tuo cervello che la gente potrebbe anche pensare di chiamarti privilegiato quando i punk in scarpe nuove lucide che mangiano fast food quotidiane sono state chiamate "svantaggiate" e si sono stati chiamati "privilegiati" dopo aver guadagnato qualsiasi spesa che hai avuto lavorando nei campi Til tu sei cotone in bocca e sunblasted, con blister che si aprono sotto i tuoi guanti ....

Dopo un'infanzia di alta acqua mi ha abbassato i pantaloni e le scarpe indossate che hanno dato il fantasma solo dopo anni di lavoro, scuola e chiesa, lucidati e curati perché non potevano essere salvati. Era questo il tuo affare, Bill?

Non lo so.

Ma il "privilegio" in questo contesto non è quello ... non sta dicendo che tu abbia avuto un maggiordomo, e pony da polo, e giardini curati da giardinieri che si poteva passeggiare.

È un termine sbagliato.

Quello che suona come se non capisci e forse non hai cercato di capire è che il modo in cui il razzismo biancocentrico è profondamente mescolato ai substrati fondamentali delle istituzioni della cultura del colonialismo significa che una persona "bianca" ha il "privilegio" Di guidare in fondo alla strada con una grande probabilità che la stessa polizia che vedesse statisticamente una minaccia o un problema basato sul colore o sulla demografia percepita ... quasi certamente vedrà una "persona" quando si guida da ... Invece di un bersaglio. È veramente un "privilegio", rispetto alle realtà del latino, del nero e dei nativi, in particolare ... per avere un'interazione con la polizia e non avere la realtà urgente che probabilmente ti vedono come qualcuno che può freak out Con impunità ... cercando ogni possibilità di sfogliare e sfogare le loro frustrazioni ... con ogni probabilità sostenuta statisticamente che potrebbero torturare, battere e persino ucciderti ... senza alcuna prosecuzione.

Questo problema colpisce le persone di colore a livelli estremamente sproporzionati e ha aiutato la mia consapevolezza che molti amici di amici sono stati disarmati e assassinati dalla polizia negli ultimi 12 anni e una conoscenza personale.

Se fai delle ricerche su questo argomento con persone reali di colore dal livello stradale, penso che troverai il tesoro, troverai davvero un tesoro reale ... che non avresti trovato solo camminando la tua "Dignity Walk" con un Concentrazione sull'ascolto.

Non sono sicuro di come hai perso la tua passeggiata per essere su terreni rubati, presi con inganni e massacri e campi di concentramento come Ft. Snelling e $ 200 bounty su uomini Dakota, donne o orecchie tagliate per bambini ... come prova della loro macellazione ... un po 'più di un secolo fa. ..

DAL STATO DI MINNESOTA.
(Carta di Google 1863 Wilmar se è necessario.)

Oppure ... Come si può veramente essere cieco di quanto lo stato quo è assolutamente ancora solo leggermente alterato l'industria dell'era del secolo XIX di schiavitù.

Io realmente "ottieni" alcuni di dove stai provenienti, seriamente. .. e mi attaccano reaaaaalllly duramente per avere opinioni che non siano conformi alle religioni emergenti di P.C. Che i diversi sottogruppi proselitiano ... e allo stesso tempo non ti sento nulla da te che indica di aver tentato di sentire, di studiare o di comprendere la profonda infusione dell'Eurocentrismo, della cultura dello schiavo, del colonialismo e dell'eredità genocida, Che ha modellato, sputato e diretto così gran parte del tuo ambiente ... e gli attuali eventi che si verificano in questa epoca, coinvolgendo tutti noi.

Spero che tu impegni i dirigenti di demografia fuori dalla vostra zona di comfort nella tua ricerca per la dignità, scoprendo quanto la tua dignità sia molto più a rischio dalle tue scelte interne di quanto altri stanno dicendo.

Ti auguro il meglio,
Peter Thomas


Bill McGaughey
Posted il 4 agosto 2015 alle 2:28 pm


Dal momento che non mi conosce personalmente, non so dove Peter Thomas ottiene l'idea di essere una persona bianca che vive in una zona di comfort bianco che ha poco contatto con la gente nera.

Forse potremmo confrontare la quantità di interazione che Thomas e io abbiamo con persone di un'altra razza. È lui stesso nero? Vive con o vicino a persone nere? Li ha incontrati nei caffè? Quali sono le sue qualifiche per una migliore comprensione?

Alcuni neri sono immersi nella vittima razziale mentre altri non lo sono. Il nostro futuro migliore è il secondo gruppo di persone.

Il mio litigio è più con le persone bianche che sono sulla propria razza che con i neri. Sospetto che per alcuni bianchi le persone nere siano un accessorio alle proprie aspirazioni per una migliore identità. Usano i neri in un modo.

 


Peter Thomas
Posted il 4 agosto 2015 alle 3:19 pm


Bill,

Penso di aver parlato di una conversazione approfondita con i leader della comunità argomento specifico di privilegio bianco.

Da nessuna parte ho implicato di non conoscere o interagire regolarmente con nessuno neri o persone di colore.

 

Laura Waterman Wittstock
Posted il 6 agosto 2015 alle 2:18 pm

Bill McGaughey scrisse: "Oggi, il 5 agosto ho camminato su e giù Nicollet Avenue con un segno che ha letto:" Non mi vergogno / paura di essere bianco ". Era una dichiarazione personale della mia visione dello stato attuale delle relazioni di razza , In parte in discussione sul forum di e-democrazia ".

Penso che se il tuo segno ha detto: "Non ho altra scelta se non essere bianco", sarebbe stata una dichiarazione più chiara. La vergogna e la paura provengono dalle esperienze di apprendimento. Non professare vergogna o paura è quello di criticare coloro che sentono quelle emozioni. Viviamo in un mondo molto misto, in molti modi isolati dalle realtà che il resto del mondo deve affrontare.

Ho incontrato alcune donne africane al primo forum femminile delle Nazioni Unite a Città del Messico nel 1975 che mi ha detto che non potrei mai parlare di essere oppressa quando sono proveniente da un paese così favoloso e pacifico come gli Stati Uniti. Scioccante quanto ho trovato questa affermazione, sapendo che cosa ho fatto di come sono state uccise le persone indigene nell'emisfero occidentale, le loro terre sono state usurpate, e il pesante stivale del governo ha messo i loro affari, ho dovuto pensare per un momento su ciò che queste donne Potrebbe significare.

Queste erano donne istruite. Nella maggior parte dei casi erano tre-linguali: francese, madrelingua e inglese. Hanno tenuto posizioni governative abbastanza elevate. D'altra parte ero un giornalista e al tempo stesso ED della American Indian Press Association, situata a Washington, D.C.

Tuttavia essi sentono fortemente che avevo privilegio e non lo fecero. Sono stato costretto a un po 'd'accordo. Personalmente ho avuto qualche privilegio attraverso il mio lavoro, ma certamente migliaia di miei connazionali hanno vissuto in una povera povertà, molto simile a quella dei villaggi africani.

Nel corso dei giorni ho mangiato con queste donne, siamo andati a fare escursioni a piedi insieme e ci siamo conosciuti meglio. Alla fine dei 9 o 10 giorni eravamo lì, eravamo venuti a godere l'un l'altro e c'era una riduzione enorme di critiche.

La lezione in cui ci sono le questioni di razza in questo paese non è tanto su chi è bianco e chi non lo è - ma intercetta una continuazione di estraneità dove poco o nessun sforzo viene fatto conoscere i nostri vicini, i nostri concittadini ei nostri connazionali. Quando i bianchi si muovono lontano come hanno nella nostra comunità, dicono che non vogliono conoscere altre persone, vogliono l'isolamento e vogliono un posto incastrato da coloro che non sono bianchi. Questo è ciò che ci sta paralizzando come paese.

Siamo tutti gli esseri umani - che hanno sviluppato una propensione a guardare le nostre pelli e vedere una sorta di differenza. Posso garantire che sul tavolo operatorio non sono necessari segni per indicare chi sei. Una volta che la pelle è tagliata, è chiaro che siamo tutti uguali.

Sembra una lezione dura da imparare: guardare oltre la pelle. Ma è qui che dobbiamo andare a conoscere la nostra umanità.

 

Wizard Marks
Posted il 6 agosto 2015 alle 6:29 pm

Crescendo, i miei genitori, di prima generazione, avevano svariati linguaggi linguistici che potrebbero essere stati abbastanza universali per quel tempo e luogo. Tuttavia, quel tipo di linguaggio è stato trasmesso a tutti i bambini del quartiere. (Questo quartiere era tutto bianco, tutto il cattolico romano e uno di estratto tedesco o irlandese o entrambi.) Senza dubbio tutti noi sappiamo alcuni di quei timori - per la mancanza di una parola migliore. Tuttavia, stabilisce la generazione successiva per portare in avanti i valori di razzismo e classe. Ora, nella nostra città non più segregata, bombardare uno di quei gruppi di parole fa male i sentimenti di un altro e perpetuare ancora il razzismo. Esemplare: 'è uno scontro messicano'.

Tutto questo tipo di linguaggio perpetua l'isolamento dalla straordinaria ricchezza di tutti i nostri vicini. Siamo tutti obbligati a censurare l'odio odiato, piuttosto che perpetuare le nostre paure dell'altro. Allora possiamo concentrarci sull'altro REAL - i sociopatici, gli psicopatici, i confusi che abbattono persone in una chiesa o sparano i bambini nelle loro scuole, o annientano le persone in una casa teatrale o in un film.

 

Mike Schoenberg
Postato il 6 agosto 2015 alle 19.20

Lo scenario che rende Rupert Murdoch svegliato con sudorazione notturna deve essere una possibilità, che perderà il controllo del mostro che ha svegliato. È una cosa tormentata: accendere la guerra civile americana.

<Http://davidbrin.blogspot.com/2014/09/phases-of-american-civil-war.html> come strumento politico, riducendo l'ira rosso dell'America verso tutte le élite che non sono oligarchie. Ehi, ha lavorato per i proprietari delle piantagioni nel 1860 ... per un po '. Il Trump girevole-danza - Studiare loro mosse!

http://davidbrin.blogspot.com/2015/08/the-trump-swivel-dance-study-them-moves.html

David Brin si definisce "libertario Smithiano" e spesso scrive sulla nuova guerra civile. Interessante leggere, anche i commenti questa volta.

http://davidbrin.blogspot.com/2013/11/liberals-you-must-reclaim-adam-smith.html

 

Bill McGaughey
Pubblicato il 6 agosto 2015 alle 22:25

David Brin e altri hanno interessanti teorie sulla Confederazione portate avanti nella nostra giornata. La mia opinione contraria si basa su meccanismi di controllo sociale, economico e politico.

Il modello dei diritti civili della politica - se si applica a razza, etnia, sesso o preferenza sessuale - è il cuore e l'anima del Partito Democratico. I repubblicani, con la loro "maggioranza silenziosa", non prendono posizione esplicita sulla razza, sebbene vengano sostenuti dai bianchi indifferenti senza essere democratici. Non esiste una fazione apertamente pro-bianca di qualsiasi conseguenza tra i repubblicani oi democratici.

L'America del Corporate è solidamente dietro le politiche anti-razziste. Lasciami dare un esempio personale.

Nel 2002, ho corso per il Senato Usa nel Partito di indipendenza primario. Ho cercato di differenziarmi quanto più forte possibile da entrambi i democratici e dai repubblicani. La mia piattaforma di campagne è quindi costituita da due tavole: 1. Propongo una settimana lavorativa di 32 ore entro il 2010. 2. Mi dono la dignità per i maschi bianchi. Queste due tavole erano destinate ad opporsi rispettivamente ai repubblicani e ai democratici.

Quando ho tentato di mettere un annuncio a pagamento nella Star Tribune citando queste due tavole mi è stato detto che la Star Tribune non avrebbe accettato alcun annuncio che contenesse la frase "dignità per i maschi bianchi". Evidentemente, il suo "reparto legale" aveva raccomandato l'accettazione Dell'annuncio. L'editore Star Tribune ha confermato la politica anche se non ha fornito alcuna spiegazione.

Ciò mi ha detto che ci sono stati gravi problemi con i valori detenuti in questa comunità se una persona non poteva dire che sosteneva la dignità per la propria razza. Suppongo che una dichiarazione di sostegno alla gente bianca fosse intesa per significare che la persona aveva simpatie segrete per gruppi violentemente anti-neri.

Il mio tema soggettivo è che le politiche "antirazziste" rivolte ai bianchi sono uno dei meccanismi di controllo che l'élite economica e politica usa per mantenere in linea i bianchi meno potenti. Neri, anche se non esplicitamente coperti da tali politiche, soffrono anche indirettamente.

La mia comprensione della situazione è che l'elite del potere prima discredito persone moralmente e poi li sfrutta finanziariamente e politicamente. Se i bianchi come una classe sono considerati come razzisti vili, allora ovviamente meritano di essere puniti. Corporate America li continua a lavorare per bassi salari e lunghe ore, mentre gli amministratori delegati diventano più ricchi e ricchi. È a vantaggio della classe dirigente americana di favorire una visione derogatoria della popolazione maggioritaria della nazione, affinché possano essere trattati senza misericordia. La gara ha un ruolo chiave in questo processo.

Le persone mi hanno chiesto se le persone nere mi hanno danneggiato in qualche modo perché cerco di sostenere la dignità bianca. No, è la struttura di potere, favorendo gli atteggiamenti anti-bianchi, che mi ha fatto del male. Mi è stato danneggiato quando innanzitutto il gruppo di quartiere e l'amministrazione comunale hanno cercato di fuggire da lavoro come locatario e, più recentemente, quando sono stato ferito da processi legali a Minneapolis e Hennepin County. Ho pubblicato rapporti completi e dettagliati di quelle cattive esperienze giudiziarie a http://www.billmcgaughey.com/legalchallenges.html.

I casi che mi riguardano su questo sito web hanno a che fare con abusi domestici, divorzio e preclusione. Ho incluso anche analisi di casi giudiziari che coinvolgono giovani neri che sono stati condannati per omicidio e condannati a molti anni di carcere. Credo che entrambi gli uomini erano innocenti di quelle accuse. Poiché i colpevoli erano anche neri, questo non può rappresentare una polarizzazione anti-nera in quanto tale. È più un esempio di ridurre l'identità di una persona in modo che possa essere abusato senza ricorrere. L'attuale narrazione delle relazioni di razza ci riduce a tutti e ci rende idonei ad abusare.

 

Rand Strauss
Inviato il 7 agosto 2015 alle 17:27

Alcune prospettive sul privilegio:

1 http://www.buzzfeed.com/dayshavedewi/what-is-privilege

2 http://www.buzzfeed.com/jamesstjamesvi/male-privilege-from-a-trans-guyas-perspective-1mcmp

3 http://www.buzzfeed.com/nickguillory/jessie-kahnweiler-white-privilege-los-angeles

 

***** *** ***** *** ***** *** ***** *** *****

Discussione di fondo su E-democracy.org, lista di discussione di Minneapolis

Non mi vergogno di essere bianco.

Bill McGaughey
Posted il 3 agosto 2015 alle 14.43

Dopo le riprese di tutti i buoni pubblici sparatorie di neri da parte di bianchi, le controversie sulla bandiera confederata e le immagini umilianti dei bianchi come razza, mi sento costretto a fare una dichiarazione pubblica. Non sono d'accordo con gli stereotipi che guidano le discussioni razziali nella nostra comunità. Mentre il silenzio potrebbe implicare il consenso, dirò il più chiaramente possibile che non mi vergogno di essere nato come me. Non mi vergogno di essere bianco. Permettetemi di affrontare questioni specifiche.

Non mi vergogno di me e di altri bianchi che negli Stati Uniti c'era una schiavitù razziale fino al 1865. Non mi vergogno di esistere negli Stati meridionali un sistema di segregazione fino a cinquant'anni fa, in cui i neri occuparono una posizione inferiore ai bianchi . Queste condizioni sono finite, in gran parte a causa degli sforzi e del sacrificio delle persone bianche. Inoltre, la bandiera confederata rappresenta molte cose diverse nelle menti della gente oltre al disumano sistema di schiavitù.

Sarebbe meglio per coloro che odiano la piantagione di schiavitù tanto per combattere la neo-schiavitù che esiste nel nostro tempo: lo sfruttamento economico delle istituzioni finanziarie, le ingiustizie sanzionate dai tribunali, le orrende condizioni di lavoro che alcuni lavoratori inferiori sopportare. Se sei così giusto e coraggioso, prendi i maestri schiavi in ??vita piuttosto che quelli morti da tempo.

Non mi vergogno di atteggiamenti "razzisti" tra i bianchi, se non la mia. La gente è libera di pensare a piacimento, sulla base della propria esperienza personale. Anche le persone nere hanno pensieri odiosi sui bianchi. A loro modo, anche tendono a pensare che siano superiori. Tutte le persone tendono a generalizzare in modi che lusingano a se stessi. Tuttavia, io non giudicherei le persone con i loro pensieri ma con le loro azioni. I pensieri sono e dovrebbero essere liberi. Gli atti che sono dannosi per gli altri possono essere affrontati attraverso il processo legale.

Non condono le sparatorie ingiustificate di persone nere dalla polizia o dai maschi bianchi solo lupo, ma non sono responsabile di loro come una persona bianca. È ingiusto trasferire la colpa all'intera corsa bianca. La colpa per le omicidi della polizia dovrebbe essere diretta più stretta alla polizia che è stata coinvolta, non solo per i singoli ufficiali, ma anche per le persone che li supervisionano. Abbiamo bisogno di politiche e procedure di polizia migliori. La colpa per le omicidi solo lupo cade sugli assassini stessi. Abbiamo delle procedure legali per affrontare l'omicidio. L'idea di una maggiore punizione per i "crimini dell'odio" è un'invenzione che serve principalmente scopi politici.

Non posso ignorare il fatto che la politica americana sia polarizzata sulla base dell'identità razziale. I popoli neri votano per i democratici come un blocco; E le persone bianche tendono meno uniformemente a votare il repubblicano. Per mantenere i loro elettori in linea, i democratici devono aderire ad un tipo di espressione rasata, chiamata "correttezza politica". Devono passare leggi volte a combattere il razzismo bianco. Devono escoltare il bigot racial. Da parte loro, i repubblicani non osano appoggiare gli elettori bianchi in modo analogo perché l'eredità dei diritti civili è così forte. Inoltre, si rendono conto che in 25 anni i bianchi saranno una minoranza, in modo che, come partito, non vogliano collocarsi sul lato sbagliato della storia.

Mi oppongo alla cultura "antirazzista" nella politica e nella società. Questa cultura ha poco a che fare con i veri neri oi veri bianchi che vanno in attività quotidiane. Piuttosto, è un modo per intimidire la popolazione maggioritaria americana per giustificare il loro sfruttamento. Il tema antirazzista serve interessi politici, finanziari e aziendali. Non è un caso che il nostro sistema politico sia rotto. Non esiste comunità di buona volontà per risolvere il problema. Le persone sono troppo divise.

Tu non sai chi sono io. Per tutto quello che sai, io sono qualcuno che vuole nascondere le persone nere, ma nasconde il fatto. Tale è l'atmosfera lurida dell'odio e del sospetto che circonda le discussioni di razza che qualcuno come me, un eretico razziale, sarà completamente demonizzato. Ed è per questo che mi sembra necessario agire in questo momento e essere aperta. Nel prossimo mezzo secolo, spero che le relazioni di razza in America saranno sanificate e le discussioni razziali saranno più uniformi.

Vado a piedi per il centro di Minneapolis il mercoledì con un cartello che dice che non mi vergogno di essere bianco. Sarò all'angolo di Washington e Nicollet Avenue alle 11:45 e, a mezzogiorno, inizierò a camminare su Nicollet fino alla 12a Avenue. Poi andrò in Marquette Avenue e tornerò a Washington. L'intero esercizio dovrebbe durare circa un'ora.

Sarei felice se le persone si uniranno in questa camminata. So che la causa è politicamente difficile, se non pericolosa, ma alcuni potrebbero essere d'accordo con il suo sentimento. Anche se non lo fai, questa può essere un'occasione per le discussioni sulla razza che sono diverse da quelle usuali.


Bree Dalager
Posted il 3 agosto 2015 alle 16:36


Che cosa non posso nemmeno.


Bill McGaughey
Posted il 3 agosto 2015 alle 3:37 pm


Non sono sicuro di cosa significhi il messaggio di Bree Dalager.

La passeggiata collegata a questo argomento inizia all'angolo di Washington e Nicollet Avenues poco prima di mezzogiorno domani (Mercoledì). Noi salire su Nicollet fino al 12 avenue S., oltre a Marquette Avenue e poi di nuovo a Washington.

Per chiunque sia interessato, dovrebbe essere una buona opportunità di parlare di relazioni di gara in Minnesota e altrove.


Matt Perry
Postato il 3 agosto 2015 alle 15:56


Annunciare questo "evento" nel forum è consentito da quando sta accadendo a Minneapolis.

Il contenuto della discussione come incorniciato dal post originale di Mr. McGaughey in questo thread è fuori dall'ambito di questo forum in quanto non è specifico a Minneapolis. La discussione è più adatta all'Edemocracy.org US Issues Forum. http://forums.e-democracy.org/groups/us

Incoraggio la discussione ad essere affrontata nel Forum delle questioni statunitensi da parte di coloro che sono interessati a proseguirlo.

Non posso vedere per ulteriori discussioni su questo argomento in questo thread, a meno che non sia all'interno delle regole di scoping del forum. Cioè, specifico per Minneapolis.

Se avete preoccupazioni su questa decisione, contattatemi direttamente e * offlist * a mattp AT pobox DOT com. Discussione del forum nel forum è vietata dalle nostre regole del forum.

Matt Perry
Forum Manager


Marcia Greenfield
Postato il 3 agosto 2015 alle ore 19:10


C'è così tanto da rispondere al commento di Bill McGaughey, ma mi permetta di affrontare un solo problema: la segregazione nel sud (e nel nord) non è finita "in gran parte a causa degli sforzi e del sacrificio dei bianchi".

I passi avanti verso l'uguaglianza razziale sono in gran parte dovuti agli sforzi e al sacrificio dei popoli neri. Thurgood Marshal e Brown contro il consiglio di istruzione di Topeka; Il boicottaggio del bus di Montgomery, Martin Luther King; il
NAACP, SCLC, CORE e SNCC; Rosa Parks; La lista potrebbe continuare all'infinito. Come fa l'elenco degli uomini e delle donne dell'afroamericano che hanno condotto i primi sforzi qui negli anni '50 e '60 nel Minnesota: Frederick L. McGhee, il reverendo Denzil A. Carty, Nellie Stone Johnson, Harry Davis, Josie Johnson, Syl Jones, Gwen Davis, Matt Little, e così tanti, molti altri.

E, cosa più importante, non dovremmo mai dimenticare la lista incommensurabilmente più lunga di uomini afro-americani che si sono alzati per i loro diritti e sono stati picchiati e linciati; Le migliaia di soldati neri che sono tornati a casa dopo aver rischiato la loro vita nella seconda guerra mondiale e hanno rifiutato di tornare alla cittadinanza di seconda classe; Le donne afro-americane che hanno camminato per lavorare piuttosto che guidare l'autobus e hanno subito indignazioni giorno dopo giorno.

Questi sono gli eroi il cui coraggio, la leadership, il sacrificio, la sofferenza e la morte hanno reso la nostra società un posto migliore e a cui noi, in bianco e nero, siamo tutti debiti di gratitudine.

 

Bill McGaughey
Posted il 5 agosto 2015 alle 19:00


Oggi, il 5 agosto ho camminato su e giù Nicollet Avenue con un segno che ha letto: "Non mi vergogno / ho paura di essere bianco". Era una dichiarazione personale della mia visione dello stato attuale delle relazioni di razza, in parte in crescita Discussioni sul forum di e-democrazia.

I comunicati stampa sono stati inviati ai maggiori media di Minneapolis, ma nessuno ha risposto. Le relazioni di razza potrebbero definire la linea di guasto politica in America in questo momento, ma è chiaro che i media commerciali non sono interessati a coprire questa "conversazione" se non è condotta nel modo giusto.

Per quanto riguarda l'evento stesso, potrebbe essere meglio caratterizzato: non è successo molto niente. Ho camminato su e giù per Nicollet Mall ad un ritmo moderatamente veloce, fermandomi per brevi conversazioni e foto. Il tono generale dell'evento era positivo. Non c'erano minacce di violenza, ma anche espressioni di sostegno estatico.

La folla su Nicollet Avenue era circa uniformemente divisa tra i bianchi e le minoranze razziali. Direi che la reazione era molto simile da entrambi i gruppi, tranne che i bianchi erano meno capaci di fermarsi per la conversazione. I tipi corporativi camminavano con gli occhi evitati.

C'erano due tipi di reazione: (1) Alcune persone volevano sapere perché stavo facendo questo. Ho generalmente descritto la mia passeggiata come una protesta contro l'immagine negativa dei bianchi o il povero stato delle relazioni di razza, aggiungendo che essere pro-bianco non implica essere anti-nero. Quasi senza eccezioni, le persone erano soddisfatte di quella spiegazione. Alcuni dicevano anche che erano d'accordo con me. (2) C'erano semplici dichiarazioni di accettazione. I neri hanno detto cose come "non hai nulla di cui vergognarsi" o "non mi vergogno di essere nero".

D'altra parte, un uomo nero ha detto di avere "sensazioni miste" sul mio evento dopo aver sentito la mia spiegazione. Un altro, piuttosto ominously, ha preso un video di me con il segno e mi ha detto che sarei diventato "famoso a livello internazionale". Le persone bianche, se reagivano affatto, avevano maggiori probabilità di danzare o dare un pollice in su. Di gran lunga il più grande numero di persone ha semplicemente ignorato l'evento.

Molte persone hanno scattato le immagini senza fermarsi per la conversazione. Durante la mia lunga camminata verso l'auto, mi sono imbattuto in un uomo che sembrava essere un fotografo professionista che mi ha preso molte fotografie di me con il segno. Ha detto che stava facendo qualcosa sul bruciatore della contea di Hennepin, ma, a parte questo, non ho idea di come o se le fotografie verranno utilizzate.

Questo, dunque, è il mio conto soggettivo di come le dichiarazioni razziali stampate sui segni fanno fuori durante l'ora di pranzo su Nicollet Avenue.

 

Jim Bernstein
Posted il 6 agosto 2015 alle 4:36

Per essere onesti, la STAR TRIBUNE ha dedicato centinaia di centimetri di pollici negli ultimi anni per coprire molte conversazioni e molti eventi mirati o rilevanti per le relazioni razziali in Minnesota, negli Stati Uniti, ma soprattutto a Minneapolis. Un ragazzo che cammina nel centro di Nicollet Avenue con un cartello non è un evento. È . . . Beh, un ragazzo che cammina lungo Nicollet Avenue con un segno. Non è una novità.

 

Gregory Reinhardt
Posted il 6 agosto 2015 alle 1:24 pm

Sembra che dovresti conoscere le regole non dette dei media nella Metro di Minneapolis, potresti avere più attenzione. Ogni storia su un bambino, un'animale o una morte notevole trarrà storie o eventi di sostanza. Un ragazzo con un cane che ha il cancro e sta per morire potrebbe anche sopravvivere a Trump conquistando una nomination. Hai colpito la trifecta. I leoni, i paranchi e un funerale. Sulla superficie, un caso di cattiva tempistica.

 

Frederica Scobey
Pubblicato il 6 agosto 2015 alle 3:27 pm

Greg,

C'è un altro per la televisione locale, fuoco! Gli edifici brucianti sono un must per i media visivi.

 

Michael Thompson
Pubblicato il 6 agosto 2015 alle 3:36

Non so, Fredda. Se una fiera d'arte di quarta grado abbia scoperto ovunque a Minneapolis, la TV locale potrebbe avere una scelta difficile!

 

Emilie Quast
Posted il 6 agosto 2015 alle 3:47 pm

CUTE KITTENS! CUTE KITTENS !!

(E le anatre che attraversano l'autostrada)

 

Anthony Hanson
Postato il 6 agosto 2015 alle 19.49

O forse i media non si presentano perché non è affatto una storia. Non c'è cattiva immagine di persone bianche nei media. C'è una chiara immagine cattiva assegnata a tutte le altre corse però. Lo si può vedere nelle recenti dichiarazioni di Donald Trump sui messicani. Non hai nessuna gente nera o mexicans che fa commenti su tutti i bianchi che violentano tutte le nostre donne (anche se sarebbe un'affermazione più acuta). Anche kare 11 ha recentemente pubblicato una storia su come i colpi di stupro provenienti da Minnesota e durante la storia hanno mostrato immagini di colpevoli di reati sessuali e nessuna delle persone che hanno mostrato erano bianche, non uno. Basta pensare ai recenti sparatori, se il suo musulmano nero è il suo terrorismo, ma se un suo ragazzo bianco che scatta su una chiesa nera dobbiamo avere un dibattito sul clima che era anche in relazione alla razza. Bill mi dispiace ma tu stai perdendo tempo e energia per nessun motivo.

 

Wizard Marks
Posted il 8 agosto 2015 alle 16:50

Grazie, signor Hanson.

 

Jonna Connelly
Posted il 10 agosto 2015 alle 9:17

Forse non c'era alcuna attenzione alla stampa perché sono abbastanza esperti per interpretare il tuo segno dicendo: "Guarda me!"

 

Bill McGaughey
Posted il 10 agosto 2015 alle 9:17

Il moderatore del forum aveva chiesto ulteriori osservazioni su questo argomento sul forum degli Stati Uniti. Tuttavia, un certo numero di persone su questo forum hanno interpretato la mia passeggiata a Nicollet Mall la scorsa settimana come esercizio narcisistico in cui ero chiedendo che i media prestino attenzione a me. Naturalmente, non era notizia che un singolo individuo portando un segno abbia fatto una passeggiata così, dicono.

Ho fatto la passeggiata per il messaggio sul segno: "Non mi vergogno / ho paura di essere bianco". Le relazioni di razza nella nostra comunità sono in uno stato scadente. La mia convinzione è che il disparaglio sistematico della gente bianca come una razza non aiuta le cose, ma invece crea sensazioni sommerse di amarezza tra le persone bianche che vengono punite se manifestano apertamente i loro sentimenti. Molte intimidazioni sono coinvolte nel processo. Il mio esercizio, se qualcuno lo concorda o no, ha lo scopo di sfidare l'intimidazione e di generare una discussione aperta su questo importante argomento.

C'è una specie di convinzione obbligatoria sulle relazioni di razza che si alzano al livello di una religione civica. L'intensità del pensiero e dell'esecuzione della fede assomiglia a quella durante l'inquisizione e le prove di stregoneria. Sono un eretico razziale che si rifiuta di andare avanti con questo processo odioso. Il pensiero su argomenti sociali e politici è raramente vantaggioso.

Perché i media vogliono coprire una passeggiata solitaria? Certamente non è quello di suggerire una tendenza politica. Può essere dimostrare che un animale politico, creduto estinto, risiede nella nostra comunità. Se Bigfoot si fosse presentato a Nicollet Mall, non sarebbe che una notizia?

 

Jack Ferman
Inserito il 11 agosto 2015 alle 3:22 pm

Che un residente di Minneapolis cammini su una strada di Minneapolis con un segno che si dichiara non è foraggio adeguato come un problema degli Stati Uniti. Forse il messaggio del suo segno finì con le due parole: "a Minneapolis", ci sarebbero stati 3 e non solo 2 fatti che definiscono il posto come 'Minneapolis specifico'.

 

Linda Mann
Pubblicato il 11 agosto 2015 alle 10:52

Come Bill, non ho certamente paura di essere bianchi a Minneapolis perché posso essere abbastanza certo che non saranno detenuti o uccisi per nessun motivo dai poliziotti. Quanto al vergogna? Ho fatto quanto possibile per dissociarsi da bianchi razzisti e protestare contro la brutalità della polizia. Penso che i battiti portino un segno che la maggior parte delle persone interpreterebbe in modo ambiguo al meglio.

 

Jonna Connelly
Posted il 12 agosto 2015 alle 1:29

Forse non sto solo prestando attenzione, ma non ho visto alcun disprezzo sistematico della gente bianca come una corsa. Da quello che posso dire, siamo ancora praticamente in esecuzione.

 

Bill McGaughey
Posted il 13 agosto 2015 alle 8:05


Questo sarà il mio ultimo post sul tema di non essere vergognato di essere bianco. Non posso fare a meno di notare che sono l'unica persona che partecipa a questo thread che ha ritenuto che ci fosse un problema con gli atteggiamenti anti-bianchi nella nostra cultura. Nessuno ha condiviso il mio punto di vista. Forse una dozzina di persone non sono d'accordo.

Vivo in un altro mondo? Supponendo no, perché sia ??il mio punto di vista delle relazioni razziali espresse in pubblico così diverso da quello di chiunque altro? Forse la malattia mentale? Non credo di essere malato mentale e non avrei inserire questa etichetta su persone che hanno una visione opposta.

Penso, però, che esista un'ortodossia ideologica, talvolta chiamata "correttezza politica", che tiene una presa rigorosa sulle persone e impedisce che esprimano una varietà di opinioni. Proprio come un voto del 100% in un'elezione suggerisce l'assenza della democrazia, quindi l'uniformità dell'opinione relativa alle relazioni razze suggerisce una situazione malsana in cui vengono soppressi i pensieri devianti.

Non posso convincere nessuno ad accettare il mio punto di vista, né vorrei farlo. La linea di fondo è che ogni persona ha bisogno di esaminare onestamente ciò che ha personalmente sperimentato e senza paura determinare la verità su questa base.

 

Jason Goray
Posted il 17 agosto 2015 alle 15:52


Ho vissuto solo in questo paese per un po 'più di 4 decenni. A quel tempo non mi sono mai sentita vergognata di essere bianca e di paura di essere bianchi. Né durante quel tempo ho sentito alcun grado di pressione per sentire quella vergogna o la paura.

A volte mi sono vergognato di essere ignorante della storia della nostra nazione. Sono stato in grado di spargere quella vergogna diventando più istruiti.

Anche a volte mi sono vergognato di non riconoscere che i diritti e privilegi molto ragionevoli che ho come membro della nostra società non sono stati estesi a tutti i miei concittadini. Sono stato in grado di spargere quella vergogna diventando più istruiti.

Una volta che ho perso quelle vergogne, ho capito che ho avuto qualche vergogna per non fare quello che potrei per sostenere la parità di trattamento per tutte le persone.

Quindi, è qui che sono. Come tutti gli altri dovrebbero essere concessi, non porto alcun onere di vergogna per il mio genere, il pigmento o l'orientamento. Tuttavia, a volte mi sento vergogna quando sento che non sto facendo abbastanza per assicurare che ogni cittadino del nostro Paese abbia gli stessi privilegi che faccio a prescindere dal colore, dal sesso o dall'orientamento sessuale.

Oh, anche se mi rendo conto che non è colpa mia, anche a volte mi sento un po 'imbarazzato dal procuratore quando vedo altri uomini dritti bianchi e fanno un grande dramma su come ingiustamente percepiscono che stanno trattando.

Fedro

 

Scott Vreeland
Posted il 19 agosto, 2015 alle 3:02 pm

Quello che non è sempre evidente è che ovunque siamo sullo spettro politico, quanto siamo stati colpiti dalla politica razziale. Ciò che è ancora più preoccupante è: "Politica del fischio del cane: come le richieste razziali codificate hanno reinventato il razzismo e hanno rovinato la classe media".

Continuo a pensare a William e al suo segno di non vergognarsi ... Ammiro il suo coraggio di parlare di razza.

Quello che scrive Ian Haney Lopez, tra le altre cose, è come il razzismo strategico (uso intenzionale della razza per creare ricchezza e potere concentrato) ha trasformato il nostro paese in un luogo dove è vittimizzazione dei bianchi che è diventato un pervasivo male morale. "In un sondaggio 2011, più della metà dei bianchi pensava che la discriminazione contro la loro razza fosse" un grosso problema "come il maltrattamento di non-bianchi"

William con il suo Ave Nicollet. Il cartello di non essere vergognato di essere bianco è noto perchè è diventato il razzismo politico invisibile e pervasivo e quanto profondamente ritiene che l'anti-razzismo sia un onere ingiusto.

William ha scritto: "Da parte loro, i repubblicani non vogliono placare gli elettori bianchi in un modo simile, perché l'eredità dei diritti civili è così forte e comprendono anche che in 25 anni i bianchi saranno una minoranza popolazione in modo che loro come partito non vengano A posizionarsi per essere sul lato sbagliato della storia ".

Questo è il punto della politica del fischio del cane: né la frase è vera. I fischi sono soffiati ad alta voce, non li sentiamo solo.

Infatti, la politica razziale, travestita come il governo di spalle alle spalle, i valori familiari, il benessere, la guerra contro la droga, la frode elettorale, la paura dell'integrazione e dell'immigrazione, hanno alimentato i timori bianchi che sono diventati così "retorica commonsense" Codici basati sulla razza che aumentano le disparità di povertà e disomogeneità razziale.

Per tornare a una discussione di Minneapolis:

C'è qualcosa di specifico in Minneapolis perché è così difficile parlare di razza e di razzismo. È perché "non siamo razzisti". Sono "gli altri" ... il Sud profondo, le bandierine confederate, i bigotti e John C. Calhoun che sono il problema. A Minneapolis potrebbe essere utile considerare perché una città generalmente progressista sia anche una città con grandi disparità razziali. Stavo parlando con mio figlio sulle lezioni di YWCA sull'eliminazione del razzismo e su come i bianchi emotivi e difensivi sono quando la prima razza è discussa e la gente dice ad alta voce "Non sono un razzista". Quello è di solito la fine di una conversazione significativa (e la comprensione Della natura del razzismo).

La conversazione si è spostata per essere circa se sei una persona cattiva o no. Non sono una persona cattiva, quindi non posso essere razzista, non è vero. Io non sono una persona cattiva, quindi non posso essere razzista è così Minneapolis, e non è così vero. Puoi essere una persona molto bella e fare ancora parte del problema che crea iniquità basata sulla razza.

William era così preoccupato per i pericoli della cultura anti-razzista nella politica e nella società che marciava con un segno sulla ingiustizia. (Eppure nel 1979 la Corte suprema ha deciso che per i non bianchi non vi è alcuna discriminazione senza l'odio o la malizia, ma per i bianchi e per l'azione affermativa, "il danno costituzionale si è verificato nel momento in cui il governo ha espressamente avvertito di razza". " Ha adottato il test di malizia nel 1979, non ha mai trovato discriminazioni nei confronti di non bianchi in questo approccio, nemmeno una volta ")

Il segno di William dovrebbe essere: io non sono un bigot, ma sono qui con un segno perché sono stato sedotto dagli operatori politici a pensare che siano anti-razzisti che sono la causa di animosità razziale. Finalmente mi rendo conto che c'è un problema che deve essere risolto e farà capire che non risolveremo il problema facendo finta di essere colorblind. Devo leggere la politica del fischio del cane.

Il problema non è se il bianco sia vergognoso o meno, si tratta di un problema che deve essere risolto e come lavorare sulle strategie di eliminare il razzismo. Suggerisco un percorso diverso per i bianchi, non siamo in una società post raciale, siamo in una città che è danneggiata dalla politica razziale che esiste sia a livello nazionale che locale. In primo luogo, dobbiamo essere in grado di parlare di razza e razzismo. In secondo luogo, dobbiamo renderci conto che Internet non è il posto migliore per le discussioni sul razzismo. E terzo, dobbiamo prendere in mano i nostri bias e pregiudizi individuali e collettivi in ??un modo che non inizia con se siamo belli o no, ma ci permette di vedere come il razzismo continua ad evolversi.

Grazie,

Scott Vreeland
Parco di Minneapolis e ricreazione
Distretto del Commissario # 3
(612) 721-7892

Mi raccomando caldamente e sto citando: Politica di Whistle del cane-Come appelli di razza codificati hanno reinventato il razzismo e ha rovinato la classe media di Ian Haney Lopez

E vi consiglio di ascoltare la modifica delle luci:

http://racialequityalliance.org/2015/03/15/using-a-racial-equity-toolkit/ che letteralmente lancia una luce sulla comprensione equità e caratteristiche Glenn Harris e Julie Nelson.

 

Doug Mann
Posted il 25 agosto 2015 alle 6:13

Minneapolis ha enormi disparità razziali nell'accesso all'istruzione, all'occupazione, all'alloggio, all'assistenza sanitaria, ecc. La discriminazione basata sulla razza svolge un ruolo importante in questo. L'Atto dei Diritti Civili del 1964 e la legislazione correlata comprendevano disposizioni molto deboli, o per nulla, per individuare e perseguire la discriminazione razza segreta. Eliminare troppo rapidamente la discriminazione razziale con un'azione legislativa causerebbe un gioco d'azzardo bianco, o così l'argomento è andato, indietro nel giorno.

Il governo federale, statale e locale continua a svolgere un ruolo nella preservazione del razzismo sistemico nell'era post-civile dei movimenti dei diritti civili permettendo una discriminazione segreta in materia di occupazione, alloggio e altri campi; E da leggi e politiche pubbliche che hanno un impatto diverso sulle persone emarginate di colore. L'applicazione ingiustificata delle leggi criminali sta prendendo qualche attenzione nei media. E ci sono articoli e commenti occasionali su segregazione razziale e allocazione iniqua delle risorse nel sistema scolastico pubblico K-12. La maggior parte delle politiche che danneggiano le persone povere hanno un effetto disparato sulle persone emarginate di colore.

Ritengo che gli interessi della maggior parte delle persone di tutti i colori, tra cui la maggioranza dei bianchi che devono lavorare per vivere, servono eliminando il razzismo sistemico e non perpetuarlo.

Non vedo motivo di essere orgogliosi o vergognato di un incidente di nascita. Questo è di solito ciò che determina l'assegnazione di gara. E associo gli slogan "orgoglio bianco" e "potere bianco" con buoni movimenti supremacisti di vecchio stile come il Klu Klux Klan e NAZI.

Penso che essere un razzista sia una questione di scelta. Sta a voi se sostenere, opporsi o accettare passivamente lo status quo. In assenza di un movimento che richiede al governo di eliminare il razzismo, è abbastanza difficile dire chi siano i veri razzisti e non lo sono. Nessuno deve fare i fianchi.

In quello che passa per l'educazione sul razzismo nei corsi universitari, il razzismo è presentato come un tratto di bianchi perché hanno potere e privilegio. Non è una scelta. E non viene esaminato il ruolo continuo della legge e della politica pubblica nel perpetuare la discriminazione razziale e la nozione di bianco come razza superiore.

Ci sono meme sui social media con una citazione attribuita al leader di Black Panther, Fred Hampton, che va qualcosa di simile: "tu non combattere il fuoco con il fuoco, combatti il ??fuoco con l'acqua, tu comboti il razzismo con solidarietà ..."

Mi sono tenuto per l'elezione al Board School di Minneapolis molte volte su una piattaforma di eliminazione del razzismo sistemico nelle scuole pubbliche di Minneapolis. Le persone scolastiche di colore che frequentano le scuole pubbliche di Minneapolis sono fortemente esposte a insegnanti inesperti e meno qualificati e più pesantemente assegnati a percorsi didattici abbattuti.

Lo stato del Minnesota ha recentemente riconosciuto che il 20% degli insegnanti della scuola pubblica di Minneapolis si trovano nei primi 3 anni di occupazione. In media, circa il 3% degli insegnanti di recente assunzione nelle scuole pubbliche di Minnesota sono nuovi assunti. Puoi scommettere che la quota del leone di nuovi insegnanti non andrà nei quartieri più ricchi e prevalentemente bianchi della città.

Il distretto sostiene che non può permettersi di aumentare il mantenimento di insegnanti più recenti, e quindi ridurre il pool di insegnanti inesperti. Il distretto può facilmente e spesso sparare gli insegnanti durante il loro periodo di prova a tre anni, dopo l'affitto, semplicemente inviandoli con un preavviso. La maggior parte sono "licenziamenti di prestazioni" negli ultimi anni. Questo è commercializzato come strategia di miglioramento scolastico, "mantenere i migliori [insegnanti], e sparare il resto". Ma effettivamente diminuisce la qualità dell'istruzione nelle scuole che svolgono il maggior numero di assunzioni e sparatorie di nuovi insegnanti.

Ciò ha senso solo come una strategia di risparmio di costi e certamente ha un impatto disparato sugli studenti emarginati di colore. Questo lo rende una politica razzista. Perché l'unione degli insegnanti non è opposta? Vorrei una spiegazione da parte dell'attuale Presidente della Federazione dei professori di Minneapolis. Dove si trova il gruppo di giustizia sociale di MFT 59?

 

un'altra passeggiata (20 agosto 2015)

Il messaggio di Mr. Vreeland è stato incoraggiante. Anche se non avevo familiarità con la "politica del cane-fischio, è probabile che si gioca un gioco simile.

Ho deciso di ripetere la passeggiata il giorno successivo, il 20 agosto, anche se senza l'annuncio anticipato dell'evento sia nei comunicati stampa che sul forum di e-democrazia di Minneapolis.

Questa volta ho parcheggiato la mia auto in una zona di due ore su Third Avenue South vicino al quartiere di Stevens Square. Ho camminato oltre il centro congressi di Minneapolis al mio punto di partenza, 12 ° e Marquette. Da qui, ho camminato per Washington Avenue, diretto a est per un blocco per Nicollet Avenue, poi tornai a raggiungere la 12a Avenue e finalmente tornai alla mia macchina. Può essere stato venticinque blocchi in tutto.

Questo evento era più silenzioso di quello precedente. Quasi nessuno mi ha impegnato in una conversazione dove la folla era più densa. Passavo dalla gente in attesa dei camion di cibo su Marquette Avenue vicino alla 7a strada e alle tante persone sedute all'aperto nei ristoranti di Nicollet Avenue tra le 10 e le 12 strade. A volte la gente ha gettato uno sguardo al mio segno ma non ha detto niente.

Ricordo che una giovane donna nera che lavorava con uno dei camion di alimentari ha fatto un sorriso piacevole e ho agitato in cambio. Di tanto in tanto i bianchi mi avrebbero dato un pollice in su. Una o due volte la gente ha chiesto cosa significava il segno. La mia risposta standard è stata quella di credere che nella nostra cultura ci fosse un tema anti-bianco e stavo protestando. Non c'erano incidenti spiacevoli.

Alla mia conoscenza nessuno ha scattato le immagini del cartello fino agli ultimi blocchi. Poi una giovane donna asiatica ha chiesto se poteva prendere una foto di me e mi ha dato il permesso. Un giovane uomo bianco ha scattato una foto mentre è in bicicletta. Poi, infine, una giovane donna nera vicino al centro congressuale ha scattato una foto o un video mentre mi ha chiesto di spiegare il segno che ho fatto. Anche lei accettò la mia spiegazione.

Insomma, la passeggiata era relativamente inopportuna; Ma avevo il segno e sentivo la pena di ripetere la passeggiata e vedere cosa sarebbe successo. A parte questo post, non è stato menzionato pubblicamente la mia seconda passeggiata con il segno: "Non mi vergogno / paura di essere bianco", attraverso il centro di Minneapolis durante l'ora di mezzogiorno.

 

ancora un'altra camminata (28 agosto 2015)

Pensavo di essere stato fatto con dimostrazioni di segno. Poi mia moglie ha espresso interesse ad andare al centro di Minneapolis per vedere Hillary Clinton che, insieme ad altri candidati, stava facendo una presentazione al Comitato Nazionale Democratico. Avevo altre cose da fare. Ma, all'inizio del pomeriggio, venerdì 28 agosto, decisi che questa sarebbe una rara opportunità di vedere una politica di alto livello. Perché mia moglie aveva altre attività, ho finito per partecipare all'evento stesso.

Ho parcheggiato nel quartiere di Stevens Square, attraversato I-94, e poi ho camminato per la strada dal Centro Congressi all'Hilton Hotel dove si svolgeva l'evento DNC. Ho controllato con la scrivania nella lobby principale per vedere se il pubblico potrebbe partecipare ad una qualsiasi delle riunioni. No, ma c'erano camere di ospitalità del candidato al secondo piano.

Ci sono quattro candidati annunciati per il Presidente con il Partito Democratico: Hillary Clinton, Bernie Sanders, Martin O'Malley e Lincoln Chafee. Le stanze di ospitalità erano per lo più vuote. Le persone di Sanders vendevano accessori di campagna come camicie a maglia. Due persone parlavano nella stanza altrimenti vuota di Clinton. Le camere O'Malley e Chafee non avevano nessuno. C'erano alcuni tavoli con letteratura di campagna e fogli di iscrizione, ma era così. Chiaramente l'azione non era al secondo piano.

Mi sono diretto verso la scala mobile al terzo piano, ma sono stato fermato da una persona di sicurezza. Avevo credenziali ?, voleva sapere. Ho dovuto confessare che non avevo credenziali. Non avrei quindi permesso di procedere al terzo piano. Dal momento che qui non succedeva nulla, mi sono diretto a casa. Uscendo dall'albergo, ho attraversato una porta girevole con il commissario Keith Ellison arrivando in altro modo. Avevo corso contro di lui nel 2008 come candidato di terze parti ma sembrava non riconoscermi.

Tornando alla mia macchina, il pensiero mi ha colpito che avrei dovuto portare il mio "non mi vergogno / paura di essere bianco" segno all'Hilton. In questi giorni la politica si riferisce al genere e alla razza. I democratici sono il partito delle donne e delle minoranze. I repubblicani sono il partito di maschi bianchi. Sono un maschio bianco. Pertanto, io sono, per impostazione predefinita, un repubblicano o, almeno, non un democratico. I democratici hanno pochi maschi bianchi ma si vergognano della loro bianchezza e la maleness aiuta ad essere ammesso al loro club.

Volevo tornare in questa scena perché dodici anni prima - nel giugno 2003 - avevo lanciato la mia campagna presidenziale all'ultima riunione del Comitato Nazionale Democratico. È stato tenuto al Radisson Riverfront hotel di St. Paul. Lì avevo passato qualche minuto a parlare con Amy Klobuchar, ora un senatore americano. Sono stato anche scoperto da Alexandra Pelosi, produttore di film documentari per HBO, figlia di Nancy Pelosi. Ha promesso di coprire la mia campagna in Iowa. Grazie a lei, ho anche incontrato il presidente del Partito Democratico della California. Quindi la memoria di quel evento imballato in azione mi ha fatto tornare. Ma dovevo portare un segno per generare un'attività significativa.

Ho camminato a casa per prendere il segno e poi tornai a Stevens Square e all'albergo Hilton, arrivando intorno alle 3 del pomeriggio. Ho camminato avanti e indietro davanti all'albergo sulla Second Avenue, a circa 20 metri dalla porta d'ingresso. Questo era abbastanza vicino alla porta che la gente poteva leggere il mio segno se volevano, ma non impegnarsi personalmente nella conversazione. Per questo ho dovuto camminare da entrambi i lati dove il cammino dalla porta d'ingresso si è unito alla passeggiata principale.

Quando sono entrato in una zona dove le auto si sono riunite per raccogliere persone dalla riunione del DNC, una guardia di sicurezza Hilton mi ha ricordato che questa era proprietà privata. Dovevo rimanere sul marciapiede principale vicino alla strada. Più tardi un altro uomo di sicurezza, probabilmente un supervisore, mi ha detto che, per il mio bene, dovrei pensare ad attraversare l'altro lato di Second Avenue dove avrei più probabilità di essere intervistati dai media. Era un suggerimento che sentivo che non potevo rifiutare completamente. Ho attraversato la strada ma, vedendo nessuno lì, fatta eccezione per le persone in una fermata dell'autobus, sono tornato al marciapiede Hilton cinque minuti dopo.

Alcuni partecipanti alla riunione del DNC hanno riconosciuto la mia presenza. Un uomo nerastro nero mi ha dato il pollice in su, un gesto amichevole che sono tornato. Due donne bianche osservarono allegramente "io, né", evidentemente riferendosi alla mia affermazione che non mi vergognavo della mia identità demografica. Un uomo bianco ha anche attraversato l'area di allenamento dell'auto per chiedere perché stavo portando il segno. Ho detto che era quello di protestare contro la politica razziale. I politici dovrebbero parlare di posti di lavoro. L'uomo ha detto che i lavori erano un primo argomento di conversazione alle riunioni del DNC. Ho espresso il mio rammarico che non mi è stato consentito di partecipare a tali riunioni. Eppure, era una conversazione cordiale. Infatti, la maggior parte dei miei brevi incontri erano cordiali, tranne che per uno con un uomo ben vestito che ho sentito mormorare "idiota" sotto il fiato.

Gli incontri più significativi che avevo in quel pomeriggio erano con un gruppo di autisti di taxi somali parcheggiati sulla strada di fronte all'Hilton. Si è confidato che anche lui non era un democratico. Non credeva al matrimonio gay. Ha chiesto la mia carriera a terra e ad altri soggetti in modo amichevole. Il suo collega, non molto amichevole, ha osservato che i nostri leader politici erano perlopiù uomini bianchi e poi, in una sottovalutazione, ha aggiunto: "Anche loro sono orgogliosi di essere bianchi". Ma, nel complesso, i conducenti della cabina somala Erano i miei compagni più vicini e più simpatici in questo evento.

A parte questo, sono stato fotografato diverse volte da persone davanti all'Hilton. Ho parlato brevemente con un giovane che stava protestando contro il piccolo numero di dibattiti. Ma per la maggior parte, le persone che hanno passato davanti a me e il segno non sono interessate ad impegnarmi in tema di razza. Semplicemente hanno evitato gli occhi. Intorno alle 4:20, sembrava che la folla (mai troppo spessa) fosse stata molto sottile. Sono tornato a casa, missione compiuta nella misura che era possibile. Il mio tempo non era stato il migliore.

 

Considerazioni finali

In un dibattito di posta elettronica come questo, il lettore non conosce l'identità dei partecipanti. Questa discussione è stata incentrata sull'identità razziale e sul genere, in particolare razziale. Le identità razziali e di genere dei partecipanti sarebbero pertinenti qui. Ma in una discussione di posta elettronica, abbiamo poca idea di questo.

I nomi dei partecipanti forniscono indizi per il loro genere e la loro razza. In questo caso, i partecipanti all'ordine dell'aspetto erano Ed Felien, Bill McGaughey, Wizard Marks, Rand Strauss, Dann Dobson, Peter Thomas, Laura Waterman Wittstock, Mike Schoenberg, Bree Dalager, Matt Perry, Marcia Greenfield, Jim Bernstein, Gregory Reinhardt , Frederica Scobey, Michael Thompson, Emilie Quast, Anthony Hanson, Jonna Connelly, Jack Ferman, Linda Mann, Jason Goray, Scott Vreeland e Doug Mann.

Prendiamo il sesso innanzitutto dato che questi elementi sono più strettamente legati ai nomi. Ho una buona idea di genere dai nomi prima di Wizard e Bree. Perché mi è capitato di conoscere personalmente i marchi del mago, posso dire che, in questo caso, "Wizard" è un nome femminile. Il dizionario urbano descrive Bree come "Una ragazza intelligente e bella dentro e fuori. Ama divertirsi e ha una buona energia su di lei ". Così Bree è anche una donna. Gli altri nomi, sia maschili che femminili, non richiedono spiegazioni.

Per quanto riguarda la razza, la questione è più difficile. Si potrebbe conoscere un asiatico dal nome ma non ce ne sono nessuno. Le persone nere in America spesso hanno chiamato i nomi delle persone bianche. La mia ipotesi, tuttavia, è che tutti i partecipanti erano bianchi. So certo che molte persone, compreso me stesso, erano bianche. Gli altri probabilmente erano ma non posso essere sicuri.

In realtà, sono io stessa la cui identità è più ingannevole. Molte persone della discussione, in particolare Wizard Marks, Rand Strauss e Joanna Connelly, sembravano suggerire che ero un razzista bianco, puro e semplice. Il fatto sconosciuto, tuttavia, era che, anche se sono bianco, sono sposato con una donna nera. Ciò suggerisce che io sono personalmente simpatico a almeno una persona nera se non sono psicologicamente mescolato. Vi assicuro che ho sposato moglie perché l'ho amata e non perché ho voluto formulare una dichiarazione per difendermi contro le accuse di razzismo.

Perché non ho divulgato questo fatto rilevante nella discussione e-mail? Avrei potuto segnare alcuni punti facendo così, ma non ho voluto ridurre il mio rapporto con mia moglie trascinandola nella discussione come un propagato di fatto. Quindi lascio che i miei commenti stiano sui loro piedi.

 

A: analisi

 

 

COPYRIGHT 2015 PUBBLICAZIONI DI TISTLEROSE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

http://www.BillMcGaughey.com/notashamedf.html