ShorterWorkWeek.com

Avvertimento: Ció è una traduzione automatica dall' inglese da Babelfish. Ci possono essere inesattezze.

 

a: Sommario

(Una settimana lavorativa più breve nel 1980)

 

MENO ORE E L’IMPEGNO A PIENA OCCUPAZIONE

CAPITOLO 1

 

Durante la Grande Depressione, gli americani hanno sperimentato la disoccupazione di massa in esecuzione fino al 25% per un periodo di oltre dieci anni. Questo fu un periodo di sperimentazione drastico come il governo federale ha assunto una responsabilità attiva per la gestione del problema della disoccupazione. Politiche e programmi che sono stati concepiti durante la depressione sono alla base del nostro sistema economico nazionale. La sua esperienza a forma il nostro pensiero per la disoccupazione e altri problemi. In ultima analisi, tuttavia, era la seconda guerra mondiale, piuttosto che qualsiasi programma sviluppato dagli economisti, che ha portato Depressione-era la disoccupazione al termine.

La guerra è una politica efficace di manodopera. Una guerra, arruolare giovani in servizio militare, assorbe i disoccupati e dà loro un utile e necessaria, anche se distruttiva, lavoro da eseguire. Allo stesso tempo, si può gettare le basi per la prosperità del dopoguerra nell'opera di ricostruzione fabbriche e città devastate e soddisfacendo il potere d'acquisto dei lavoratori non speso del tempo di guerra. Il costo di compensazione del finanziamento del deficit sembra tanto una considerazione secondaria, tra appelli patriottici di investire in titoli di risparmio degli Stati Uniti, vincere la guerra, e portare i ragazzi a casa.

La seconda guerra mondiale è stato un blockbuster di una guerra e di un bel cura per la disoccupazione. Figura 1-1 indica l'entità degli spostamenti di manodopera tra il 1939 e il 1947. Un grande accumulo si è svolta a personale militare e dell'occupazione alla difesa tra il 1939 e il 1945. Più di 11 milioni di americani sono stati aggiunti alle forze armate e 7 milioni di euro per l'occupazione non militare durante questo periodo. Più di 6,8 milioni di disoccupati di posti di lavoro così trovati della nazione tra il 1939 e il 1942, e un ulteriore 1,6 milioni di persone tra il 1942 e il 1945. I restanti lavoratori in tempo di guerra sono stati elaborati principalmente dalla categoria ", non nel mondo del lavoro" - soprattutto le donne che sono diventate impiegato nelle industrie di guerra-produzione - e da una popolazione adulta in espansione.

Tra il 1945 e il 1947, 9,8 milioni di persone hanno lasciato il servizio militare. La disoccupazione, tuttavia, è aumentato di soli 1,1 milioni di persone. La maggior parte dei veterani di ritorno hanno trovato posti di lavoro in settori privati ??non agricoli, come l'economia del dopoguerra ampliato per soddisfare i lavori repressa domanda dei consumatori e molte donne sposate lasciati liberi di diventare di nuovo casalinghe.

       
figura 1-1
  Cambiamenti nella condizione lavorativa degli americani, 1939 al 1947
         
anno
disoccupato
servizio militare
non nella forza lavoro
l'occupazione non militare
 
1939
9,480,000
370,000
44,760,000
45,750,000
1940
8,120,000
540,000
45,380,000
47,520,000
1941
5,560,000
1,620,000
45,170,000
50,350,000
1942
2,660,000
3,970,000
43,410,000
53,750,000
1943
1,070,000
9,020,000
40,280,000
54,470,000
1944
670,000
11,410,000
39,770,000
53,960,000
1945
1,040,000
11,430,000
41,410,000
52,820,000
1946
2,270,000
3,450,000
46,730,000
55,250,000
1947
2,142,000
1,590,000
47,027,000
58,026,000

A differenza della prima guerra mondiale, non c'era aumento del dopoguerra della disoccupazione dopo la seconda guerra mondiale. La forte domanda dei consumatori è stato certamente un fattore. Un altro era che la legge 40 ore era ormai a tutti gli effetti nel settore manifatturiero e in altri settori produzione di beni. Anche se è vero che la Fair Labor Standards Act del 1938 non ha causato ore di ridurre nella maggior parte delle industrie - a causa della depressione, la settimana lavorativa di produzione media era già al di sotto di 40 ore - questa legislazione è riuscita a limitare l'aumento ore dopo la la guerra in modo che più persone erano in grado di "condividere la prosperità".

Durante la Grande Depressione, gli economisti avevano imparato ad associare la disoccupazione con cali del ciclo economico. Questo influenzato il loro atteggiamento verso la settimana lavorativa più corta come una raccomandazione politica. ore più brevi non sono certamente il miglior rimedio per la disoccupazione ciclica, ma, piuttosto, sono progettati per compensare lo spostamento del lavoro come viene applicata la tecnologia risparmiare lavoro. Pertanto, gli economisti post-depressione hanno comunemente respinto l'approccio di breve-workweek per risolvere la disoccupazione, etichettare questa una "fallacia". Alcuni hanno paragonato il suo lavoro di creazione sostiene di "carving una torta (stessa taglia o più piccolo) in più pezzi." Invece, questi economisti trasformato in economia keynesiana, dopo aver visto nella seconda guerra mondiale il potere di spesa in disavanzo.

Prima della grande depressione, riduzione del tempo di lavoro è stato accettato come uno strumento legittimo per controllare la disoccupazione, la settimana lavorativa media dei lavoratori degli Stati Uniti è diminuita di circa 10 ore durante i primi tre decenni del 20 ° secolo. settimane di sei giorni e dieci ore di giorni sono stati diffusi alla fine del secolo. A poco a poco, più lavoratori ha vinto la giornata di otto ore. Con la depressione, però, un precipitoso declino ore ha avuto luogo. Un progetto di legge è stato introdotto dal senatore Hugo Black dell'Alabama durante "primi cento giorni" di Roosevelt per stabilire un cittadino settimana lavorativa di 30 ore. Questo disegno di legge approvato gli Stati Uniti Senato con un margine confortevole nel mese di aprile 1933. Tuttavia, il Regolamento del Comitato Casa seppellì causa dell'opposizione della nuova amministrazione.

Dalla seconda guerra mondiale, l'economista hanno raccomandato varie politiche rispetto al problema della disoccupazione. Le principali vie di approccio possono essere riassunti come segue:

1. Ignorare o minimizzare il problema.

2. Stabilire un obiettivo di raggiungere la piena occupazione e lo sviluppo di migliori tecniche di misurazione della disoccupazione segnalazione.

3. disoccupazione rendono economicamente meno doloroso.

4. Adottare politiche monetarie e fiscali che si applicano stimoli anticiclici per espandere la produzione economica.

5. Trattenere partecipazione della forza lavoro attraverso l'istruzione prolungata, liberalizzato invalidità e pensionamento anticipato o più diffusa.

6. Combattere la disoccupazione strutturale di programmi di lavoro-formazione o riqualificazione.

7. Creare posti di lavoro nel settore pubblico.

8. Ridistribuire il peso della disoccupazione in politico o sociale modi più accettabili.

9. Ridurre le ore di lavoro.

Consideriamo quanto è stato fatto in ogni zona dalla fine della seconda guerra mondiale.

 

Ignorare o minimizzare il problema

Questo approccio ha più sostegno di quanto possa sembrare. La gente non vuole preoccuparsi per il problema della disoccupazione: vogliono pensare positivamente. Fino a quando la disoccupazione se stessi o un membro della famiglia colpisce, è conveniente considerare i disoccupati come emarginati sociali o, per lo meno, "un altro tipo di persona". Per esempio: I disoccupati sono adolescenti per lo più di minoranza pesantemente in droga o il crimine. Molti di loro non vogliono lavorare; preferiscono vivere fuori benessere o dei loro genitori. Un altro argomento è che, poiché la disoccupazione è più elevata tra le donne e gli adolescenti, un alto tasso di disoccupazione non indica necessariamente difficoltà economiche. Tali persone sono alla ricerca di lavoro per integrare il reddito familiare.

Un'altra vista sostiene che l'aumento della disoccupazione è inevitabile, addirittura auspicabile, come un mezzo per disciplinare noi stessi contro l'inflazione cronica. Perché solo una piccola percentuale della popolazione è disoccupata, politicamente più popolare di combattere l'inflazione che colpisce tutti, anche se questa preferenza costa alcune persone il posto di lavoro. Altri semplicemente credono Dobbiamo abituarci a continuare alti livelli di disoccupazione. Purtroppo è un dato di fatto in quest'epoca post-industriale. Essi sostengono, tuttavia, che "chi vuole davvero lavorare può trovare un lavoro. Basta guardare a tutti gli annunci di aiuto-voluto. Ma la maggior parte delle persone disoccupate vogliono iniziare al top. "

 

STABILIRE un obiettivo di mantenere l'occupazione PIENA e sviluppare tecniche migliori per misurare e rendicontare la disoccupazione.

Il primo passo per risolvere un problema è riconoscere che il problema esiste, per studiare, e un impegno per la sua soluzione. Il governo federale ha reso due volte maggiori impegni per le politiche di piena occupazione e di disoccupazione minimo. La legge completa per l'occupazione del 1946 ha reso l'impegno iniziale. Anche se non ha prescritto le tecniche, questa normativa ha creato Consiglio dei consulenti economici del Presidente e ha richiesto al Presidente di riferire annualmente sullo stato dell'economia. Congresso e la gente poteva giudicare quanto bene ciascuna amministrazione era riuscito a controllare la disoccupazione.

Nel corso degli anni, la definizione di "piena occupazione" ha teso a comprendere i tassi sempre più elevati di disoccupazione. Nei primi anni 1950, un tasso del 2,9% della disoccupazione è stata considerata come la piena occupazione. Nel corso del 1960, un tasso di disoccupazione del 4% è stato pensato per essere un livello accettabile. Dal 1970, funzionari delle amministrazioni Nixon e Ford stavano parlando di 5% al ??5,5% come obiettivo. Oggi, molti economisti ritengono che il 6% di disoccupazione può essere la migliore, che l'economia può fare a meno di aggravare l'inflazione. I professori Jeffrey Perloff e Michael Wachter della University of Pennsylvania sostengono che un tasso del 6,3% rappresenta "il tasso di inflazione sostenibile o nonaccelerating della disoccupazione ... con la politica monetaria e fiscale generale".

A fronte di un deterioramento standard e la crescente apatia del pubblico, il Congresso approvò e presidente Carter firmò la legge Humphrey-Hawkins, che diventano la "Legge piena occupazione e una crescita equilibrata del 1978". Questa legge richiede che il governo federale ad adottare politiche economiche che ridurrebbero il tasso di disoccupazione al 4% nel 1983 - 3% per i lavoratori adulti, 20 anni e più - e allo stesso tempo di attesa l'inflazione ad un tasso del 3% di aumento ogni anno. La piena occupazione e la crescita equilibrata legge chiede che il governo di sviluppare un piano per la realizzazione di questi obiettivi. Si aggiunge nuovi obblighi di comunicazione per il Presidente e il Consiglio della Federal Reserve ma per il resto non specifica come il duplice obiettivo della piena occupazione e l'inflazione lento si vogliono raggiungere.

Il Bureau of Labor Statistics, una divisione del Dipartimento americano del Lavoro ha la responsabilità di calcolare il tasso di disoccupazione della nazione attraverso un sondaggio mensile condotto per suo conto dal Census Bureau. A causa della sua importanza politica ed economica, questa statistica ha ricevuto molta attenzione dei media. I vari gruppi interessati hanno criticato il metodo di calcolo. Diverse commissioni presidenziali sono state organizzate per trovare il modo di migliorare le definizioni. Il Comitato Gordon, convocato dal presidente Kennedy, ha fatto alcune raccomandazioni che è andato in vigore nel gennaio 1967. Altri cambiamenti di definizione sono stati introdotti nel gennaio 1970. Più di recente la Commissione nazionale per l'occupazione e la disoccupazione, presieduto dal Professor A. Sar Levitan della George Washington University , ha di nuovo fatto raccomandazioni per definizioni modificate che potrebbero influenzare il tasso di disoccupazione. Alcune delle modifiche proposte sarebbe aumentare il tasso riferito mentre altri abbassarlo. definizioni migliori sono considerate un passo avanti nella lotta contro la disoccupazione.

 

EFFETTUARE LA DISOCCUPAZIONE FINANZIARIAMENTE MENO DOLOROSO

In attesa di soluzioni migliori, una strategia per trattare con alto tasso di disoccupazione è quello di sviluppare e migliorare alcune misure temporeggiare per alleviare il dolore finanziario. Il Social Security Act ha creato un sistema di assicurazione contro la disoccupazione, che paga le prestazioni settimanali per qualificare le persone che hanno perso il posto di lavoro per un massimo di un determinato numero di settimane. I benefici sono finanziati da una tassa sui libri paga dei datori di lavoro che viene raccolto e amministrato da agenzie statali.

Durante recessione del 1974-75, sono stati aumentati i livelli di prestazione in molti stati. L'Amministrazione Ford offriva estensioni nel periodo di pagamento dei benefici per aiutare il lungo periodo di assistenza disoccupati e federale nella gestione il costo aggiuntivo. Durante questo periodo, i sussidi di disoccupazione assicurazione corse alto come $ 20 miliardi all'anno. Alla fine del 1978, lo Stato e fondi federali avevano accumulato un deficit combinato di $ 12.4 miliardi di dollari. Una commissione federale raccomanda che gli Stati Uniti Tesoro, piuttosto che i datori di lavoro assumono il costo di tale obbligo.

Il sistema di assicurazione contro la disoccupazione è stato criticato per la creazione di incentivi inversa. Il General Accounting Office ha pubblicato un rapporto nel mese di aprile 1979, confermando l'opinione diffusa che i sussidi di disoccupazione scoraggiare efficacemente i lavoratori disoccupati di cercare lavoro. Originariamente i benefici sono stati fissati per sostituire il 50% dei guadagni precedenti del lavoratore fino a un massimo beneficio. Tuttavia, poiché i benefici sono spesso esenti da tasse federali e statali sul reddito e dalle tasse di sicurezza sociale, che sono aumentate notevolmente negli ultimi anni, il GAO ha scoperto che, in media, i pagamenti disoccupazione di assicurazione sostituiti 64% del take-home media pagare, non considerando le spese legate al lavoro. Uno studio in Pennsylvania ha concluso che un aumento di $ 15 benefici settimanali ha avuto l'effetto di aumentare il tasso di disoccupazione di 0,6 punti percentuali. Un altro studio, condotto da Stato di New York, ha trovato che i datori di lavoro stavano pagando il 40% in più del dovuto per la disoccupazione a causa della lavorazione sciatta dei sinistri.

Inoltre la disoccupazione, il governo federale ha emanato programmi speciali per ammorbidire lo spostamento dei lavoratori in determinati settori o aiutare coloro i cui posti di lavoro sono stati persi attraverso il commercio estero. La riorganizzazione legge ferroviari regionali del 1973, che ha creato Conrail, a condizione che alcuni dipendenti che sono stati licenziati o retrocessi tolower paganti posizioni a seguito della rerganization dovrebbe ricevere i benefici mensili uguali per i loro guadagni medi mensili dal lavoro della ferrovia nel corso dell'anno precedente. accordi simili sono stati fatti per proteggere i lavoratori nel settore aereo. che sono stati minacciati dalla perdita di un lavoro da fusioni CAB-approvato. Un altro programma federale, creato dal Trade Expansion Act del 1962 e del Trade Act del 1974, ha dato lavoratori disoccupati in alcuni settori ferito da un aumento delle importazioni straniere un "assegno adeguamento commerciale", che, insieme con l'assicurazione disoccupazione, hanno sostituito il 70% del loro precedente guadagni settimanali per un massimo di 52 settimane.

Inoltre, i sindacati hanno talvolta negoziato contratti con i datori di lavoro per trattamento di fine rapporto o supplementari sussidi di disoccupazione (SUB) da corrispondere ai lavoratori dimessi. Un sondaggio BLS nel 1975 ha rilevato che il 38% dei lavoratori coperti da contratti sindacali erano eleggibili per TFR, e il 28% erano ammissibili per SUB.

 

ADOTTARE monetaria e fiscale POLITICHE CHE SI APPLICANO STIMOLO PER ESPANDERE anticiclico produzione economica.

Fin dalla sua istituzione nel 1940, Consiglio dei consulenti economici del presidente ha fatto affidamento su di politiche monetarie e fiscali per combattere la disoccupazione. Il problema della disoccupazione è stato creduto di essere il prodotto di una domanda insufficiente di manodopera durante punti bassi del ciclo economico. La strategia, quindi, è stato quello di ampliare il volume di attività economica. In parole povere, era necessario "aumentare la dimensione della torta economica."

La politica fiscale, associato con l'economista John Maynard Keynes, ha raccomandato che il governo persegue il finanziamento del disavanzo durante i periodi di recessione. Questi deficit di bilancio contribuirebbe a creare posti di lavoro, quando la maggior parte erano necessari. Più tardi, nei periodi più prosperi, governo potrebbe stringere sulle spese per la produzione di un avanzo di bilancio. Così, il bilancio del governo sarebbe bilanciato nel corso del ciclo economico piuttosto che in ogni anno. In pratica, la politica fiscale keynesiana ha prodotto posti di lavoro attraverso progetti di lavoro WPA-tipo e le spese accelerati per opere pubbliche nonché attraverso tagli fiscali tempestivi per rafforzare il potere d'acquisto nel settore privato. Il sistema di governo di tassazione progressiva in combinazione con i trasferimenti ai bisognosi ha creato "stabilizzatori automatici" che si applicano stimolo fiscale in base alle esigenze.

La politica monetaria, allo stesso modo diretto verso il ciclo economico, consigliato un adeguato controllo sull'offerta di moneta. Associata con il professor Milton Friedman, questa strategia ha funzionato per ridurre la disoccupazione, consentendo una maggiore indebitamento per le spese di consumo o di lavoro. Una politica monetaria espansionistica vorrebbe dire che durante le recessioni del Federal Reserve Board abbasserebbe il tasso di sconto o rilassarsi suoi requisiti per i depositi dalle banche aderenti, oppure impegnarsi in attività adeguate di mercato aperto, in modo che più soldi sarebbe diventato disponibile per l'economia a più i tassi di interesse ragionevoli. Se le pressioni inflazionistiche sono diventati troppo grave, si muoverebbe nella direzione opposta.

Il periodo d'oro della politica fiscale keynesiana si è verificato, forse, durante le amministrazioni Kennedy e Johnson. Ereditare una lieve recessione da parte dell'amministrazione Eisenhower, consiglieri economici del presidente Kennedy, principalmente professor Walter Heller, ha sostenuto che la recessione è stata causata da "drenaggio fiscale", come le imposte sul reddito progressive assorbito una quota crescente del reddito nazionale. Pertanto, il rimedio è stato un taglio delle tasse sostanziale per ristabilire il potere d'acquisto perduto. Quasi $ 13 miliardi sono stati restituiti ai contribuenti in questo modo a partire dal 1964. Certo, basta, entro la fine del decennio, la disoccupazione era stato ridotto a un mero 3,3% - la prova che queste politiche stavano lavorando.

Durante le 196S, la crescita economica è stata ritenuta essenziale per affrontare la sfida sovietica in aumento. I tagli alle tasse e incentivi in ??combinazione con deficit di bilancio regolari spinto PIL (in costante 1958 dollari) da $ 487.700.000.000 nel 1960 a $ 725.600.000.000 nel 1969. la quota di questa "torta" aumentata dal 19,5% al ??20,1% del governo. L'amministrazione Johnson fiducia ha annunciato un "pistole e il burro" la politica, sostenendo, da un lato, la guerra del Vietnam e, altri, gli altri programmi di welfare nazionali espansi. Il "grande torta" si è rivelata meno nutriente che prima sembrava. Il nostro esborso per "pistole" ha portato ad una preoccupazione mal consigliato con la logistica in Vietnam del Sud. Nel frattempo, i programmi "burro" stavano creando una epidemia sociale. L'inflazione aumentata a un livello più alto nel decennio successivo.

Lord Keynes aveva raccomandato che il governo pareggiare il bilancio nel corso dell'intero ciclo economico. Purtroppo, è stato opportuno votare i deficit di bilancio durante le recessioni, ma non le eccedenze in tempi di prosperità, che sono stati necessari per ripristinare l'integrità fiscale. Durante l'ultimo mezzo secolo il governo degli Stati Uniti ha equilibrato il suo bilancio annuale solo otto volte: nel 1947, 1948, 1949, 1951, 1956, 1957, 1960, e 1969. Nel corso degli ultimi cinque anni, il bilancio è in esecuzione deficit in 50 $ a $ 100 miliardi gamma. l'inflazione a due cifre è apparso per la prima volta dalla fine del 1940.

I deficit Budge ricorrenti hanno giocato il caos con l'economia. Nel 1978, il debito pubblico ha raggiunto $ 771.500.000.000. le spese di interesse annuo del governo hanno ammontato a $ 48,7 miliardi di dollari. Il suo prestito di finanziare o rifinanziare il debito è stato spiazzamento fondi necessari nel settore industriale. I contribuenti Unione Nazionale ha riferito nell'aprile 1979 che il governo a tutti i livelli è stato obbligato per un totale di $ 9 trilioni di - soprattutto per la sicurezza sociale, le pensioni dei dipendenti pubblici, e le garanzie commerciali. Questo funziona a $ 113.000 per contribuente. Nello stesso anno, il Comitato economico congiunto del Congresso, presieduta dal senatore Lloyd Bentsen del Texas, ha pubblicato il suo primo rapporto unanime in 20 anni, raccomandando "un inasprimento della politica di bilancio." Presidente Bentsen ha detto che questo ha messo fine a 30 anni di preoccupazione "con il problema di mantenere un adeguato livello di domanda nell'economia."

Il tempismo è l'essenza della politica monetaria e fiscale. Con deficit spending, la "torta" non diventa permanentemente più grande, ma più grande prematuramente. stimolo economico che viene applicato a un certo punto del ciclo economico non è disponibile in un altro. Un dollaro speso per opere pubbliche accelerati deve a un certo momento essere rifinanziato o rimborsato.

Naturalmente, ci possono essere alcuni vantaggi per i politici di avere l'economia adornare in una sola volta, piuttosto che in un altro. Cioè, forse, ciò che ha reso gli economisti così prezioso per i titolari di cariche pubbliche. Dato il potere di controllare i tempi di stimolo, statunitensi presidenti prevedibilmente hanno scelto il momento giusto prima di loro propri reelections. Se l'economia è andato a pezzi in off-anno, potevano contare su elettori di avere la memoria corta.

Secondo un libro dal professor Edward Tufte di Yale dal titolo "Controllo politica dell'economia", tutti i presidenti del dopoguerra ad eccezione di Eisenhower si sono impegnati in questa pratica discutibile. Il Consiglio dei consulenti economici, istituito al fine di garantire la piena occupazione, ha aiutato alcune delle nostre recenti presidenti di sincronizzare il ciclo economico con le elezioni quadriennali. "Tra il 1946 e il 1976", nota una recensione del libro di Tufte "il reddito degli americani è aumentato più (3,4%), in quegli anni in cui un presidente in carica era in esecuzione di nuovo, meno (2,6%) durante gli anni delle elezioni del Congresso, meno ancora in anni presidenziali quando il presidente seduto non era in funzione (2%), e meno di tutti (1,5%) in anni dispari, senza elezioni di qualsiasi tipo. "

Presidenti Nixon e Johnson erano, forse, i peggiori trasgressori Nixon fece in modo, per esempio, che i benefici della previdenza sociale sono stati aumentati del 20% nel mese di ottobre del 1972, mentre la pressione è stato messo sulla Federal Reserve Board di aumentare l'offerta di moneta. Era deciso a non ripetere l'esperienza con una recessione che potrebbe ben gli sono costati l'elezione nel 1960.

Le politiche monetarie e fiscali del governo non sembrano più uno strumento efficace di ridurre la disoccupazione a causa di problemi altrettanto seri con l'inflazione. Secondo l'analisi "curva di Phillips", c'è un trade-off tra i due obiettivi di riduzione della disoccupazione e l'inflazione. Con la politica monetaria e fiscale, il governo può o stringere o allentare il rubinetto della spesa e dell'offerta di moneta. Per trasformarlo in un modo contribuisce a ridurre la disoccupazione, ma combustibili inflazione. Per attivare il contrario controlla l'inflazione ma getta le persone senza lavoro. Per perseguire una politica "equilibrata" è essenzialmente di non fare nulla.

Quale modo per trasformare il rubinetto è una decisione politica. Nel corso degli ultimi anni, le forze anti-inflazione sembrano aver preso il sopravvento. Alcuni economisti, non volendo sembrare troppo duro di cuore, hanno sostenuto che l'inflazione persistente è la vera causa della disoccupazione. Pertanto, può essere consigliabile una lieve recessione ora per evitare peggio disoccupazione in un secondo momento. Mentre era direttore del Consiglio sui salari e dei prezzi di stabilità, Barry Bosworth stima che "per ogni punto percentuale rasato dal tasso di inflazione attraverso tali politiche (politiche monetarie e fiscali restrittive), un ulteriore milione di persone avrebbero dovuto essere gettato fuori lavorare per due anni.

Beryl Sprinkel, capo economista e vice-presidente della Harris Trust and Savings Bank di Chicago, è stato citato nel Wall Street Journal: "Stiamo andando ad avere per avere politiche trattenuto per diversi anni con la disoccupazione in esecuzione in 8% al 9 gamma% "per abbattere il tasso di inflazione al 6% al 7% annuo. In altre parole, i disoccupati vengono eyed dagli economisti influenti come i combattenti di inflazione principali di questa nazione; essi sono invitati a sacrificare i loro mezzi di sostentamento in modo che i redditi di altre persone, più ricchi possono allungare ulteriormente.

Durante la sua campagna 1976 per la Presidenza, Jimmy Carter ha promesso di affrontare con efficacia sia l'inflazione e la disoccupazione. La legislazione Humphrey-Hawkins prescrive allo stesso modo un miglioramento in entrambe le aree. In teoria monetaria e fiscale convenzionale, tali promesse sono impossibili da mantenere. Non sorprende che il pubblico ha dato il presidente Carter voti bassi per la sua gestione dell'economia. Una colonna del Times di Londra ha commentato questa situazione: "Per essere onesti al presidente, la confusione nelle azioni apparenti dell'amministrazione non è altro che un riflesso della confusione, molti direbbero il fallimento di idee, che pervade il istituzione economica degli Stati Uniti come di tutte le altre nazioni industriali sviluppate ".

 

RVIETARE forza lavoro la partecipazione attraverso ISTRUZIONE PROLUNGATO, disabilità liberalizzato e pensionamento anticipato o più diffuso.

Nel periodo post-bellico, il governo federale ha attivamente incoraggiato i lavoratori a ritirare dal mercato del lavoro o potenziali lavoratori a ritardare l'ingresso nel mercato del lavoro da vari disincentivi diretti e indiretti. Queste persone che sono classificati "Non nella forza lavoro" sono quindi non conteggiati tra i disoccupati. Tre istituzioni portano il timbro di questa politica: l'educazione, la disabilità medica, e il pensionamento.

Tra il 1967 e il 1979, il numero di persone "non in forza lavoro che sono stati classificati come studenti sono passati da 6.745.000 a 7.392.000, con un incremento del 9,6% nello stesso periodo, il numero di nonparticipants disabili è passato da 4.509.000 a 5.274.000, con un incremento del 17,0%. Il numero dei lavoratori in pensione è passato da 5.313.000 nel 1967 a 9.935.000 nel 1979, con un incremento del 87,0%. Nell'altra categoria principale di non partecipazione, "responsabilità domestiche", c'è stato un calo del 7,2%, passando da 32.564.000 a 30.234.000, che riflette la crescente partecipazione delle donne sposate nella forza lavoro.

La decisione delle donne sposate a cercare lavoro non riflette la politica del governo deliberata tranne che il governo potrebbe essere in gran parte responsabile per le tasse di inflazione ed elevati che hanno eroso buste paga dei loro mariti. Per quanto riguarda l'istruzione, tuttavia, è chiaro che le sovvenzioni pubbliche per quanto riguarda le istituzioni educative, gli aiuti di borse di studio e prestiti agli studenti, borse di ricerca governativi e giovani così via, hanno permesso di rimanere a scuola per periodi più lunghi.

Nei primi anni 1960, alcuni funzionari del governo francamente consigliato questo approccio per risolvere la disoccupazione. Willard Wirtz, ministro del lavoro, ha proposto che l'età della scuola dell'obbligo essere sollevato dal 16 al 18 per alleviare la pressione sul mercato del lavoro. Segretario della Difesa, Robert McNamara, ha salutato il potenziale educativo del servizio militare. Durante il 1960, il numero medio di anni di cui 25 americani e più anziani avevano trascorso nella scuola è aumentata da 10,6 anni a 12,2 anni.

Mentre oggi di proporre una maggiore istruzione come una cura per la disoccupazione giovanile potrebbe essere considerato come cinica, che, in effetti, è quanto è successo nel caso di giovani delle minoranze. Il professor Eli Ginzberg ha sottolineato in un recente articolo su Scientific American che "nel 1977 una maggiore proporzione di neri rispetto ai bianchi di età compresa tra i 18 ei 24 sono stati arruolati a scuola. Nessun altro indicatore sociale legata al reddito familiare dimostra una condizione più favorevole per i neri che per i bianchi ... C'è qualche supporto in questi dati per la vista che, confrontati con scarse prospettive di lavoro, più neri prolungano la loro istruzione. "La disoccupazione per i neri 16 al 24% in media 33 nel 1977, contro il 11% per i bianchi della stessa età.

Nel caso di invalidità medica e la pensione, è più evidente che la politica pubblica intende deliberatamente per questi lavoratori di ritirarsi dal mercato del lavoro. Il sistema di sicurezza sociale fornisce l'incentivo finanziario per farlo. Social Security ha due fondi fiduciari: un fondo pensione che paga benefici mensili ai lavoratori pensionati, dipendenti, e sopravvissuti, e un fondo di disabilità assicurazione.

Figura 1-2 documenta la spettacolare crescita della spesa. Il fondo pensione, ha iniziato nel 1939, inviato a controlli per un totale di $ 15,8 milioni per una media di 222.000 persone nel 1940. Nel 1979 ci sono stati 30,348,000 persone che ricevono miliardi di $ 87,6 l'anno per un beneficio medio mensile di $ 240,52. Il fondo disabilità-assicurazione, anche se più piccolo, ha seguito non meno ambizioso di un corso di espansione. Iniziata nel 1957, è stato erogando 528 $ l'anno per 687.000 destinatari nel 1960 e $ 13.4 miliardi di dollari all'anno per 4,777,000 destinatari con 1979 un beneficio medio mensile di $ 234,25.

     
figura 1-2
 
Pagamenti delle prestazioni annuali e Media del numero di destinatari in programmi di sicurezza sociale, 1920 al 1979Recipients in Social Security Programs, 1920 to 1979
       
  Benefici annuali (in migliaia di dollari)
       
 
vecchiaia e per i superstiti
assicurazione invalidità
totalmente
       
1940
15,805
15,805
1945
239,834
239,834
1950
727,266
727,266
1955
4,333,147
4,333,147
1960
10,269,709
528,304
10,798,013
1965
15,225,894
1,392,190
16,618,084
1970
26,266,928
2,778,118
29,045,046
1975
54,838,818
7,629,796
62,468,614

1979

87,591,968
13,428,454
101,020,422
       
  Media del numero di destinatari  
       
anno
vecchiaia e superstiti assicurazione
invalidità assicurazione
totalmente
 
1940
222,000
222,000
1945
1,288,000
1,288,000
1950
3,478,000
3,478,000
1955
7,960,000
7,960,000
1960
14,157,000
687,000
14,844,000
1965
19,128,000
1,739,000
20,867,000
1970
23,564,000
2,665,000
26,229,000
1975
27,732,000
4,352,000
32,084,000

1979

30,348,000
4,777,000
35,125,000

Nel 1978, oltre che la sicurezza sociale, il governo federale ha erogato miliardi di $ 10,6 per pensioni del pubblico impiego e di $ 9.2 miliardi per prestazioni pensionistiche militari, $ 10.2 miliardi per le pensioni dei veterani e dei pagamenti di inabilità, $ 4,0 miliardi di dollari per la pensione della ferrovia, $ 10,9 miliardi di dollari per l'assistenza pubblica, e $ 1.2 miliardi per altri programmi cash-assistenza. buoni pasto è venuto a un supplemento di $ 5.1 miliardi di dollari, Medicare a $ 17,5 miliardi di Medicaid a $ 10,7 miliardi di dollari, e l'assicurazione sanitaria integrativa a $ 7,1 miliardi 1978. Queste sono state le spese federali per i programmi di reddito di sicurezza. In aggiunta, ci sono stati i programmi di pensionamento pubblico-dipendenti di governi statali e locali, Workmans di compensazione, ecc, e le spese simili nel settore privato per l'assicurazione sanitaria, le pensioni, e le finalità correlate.

Due temi attraversano queste spese: la medicina sovvenzionata e per il tempo libero sovvenzionato. In un certo senso, questi programmi rappresentano la decisione di una società compassionevole che le persone malate hanno diritto alle cure mediche a prescindere dalla capacità di pagare e che la società dovrebbe sostenere le persone che sono troppo vecchi o troppo malati per lavorare. In un altro senso, però, rappresentano sussidi a un particolare gruppo di persone a spese dei contribuenti di lavoro.

Nel caso di dimissioni, a quanto pare qualcuno ha preso la decisione di dare il tempo libero in una dose grande da parte della popolazione, i lavoratori anziani, piuttosto che di concedere più tempo libero ai lavoratori su tutta la linea, sotto forma di workweeks più brevi o vacanze più lunghe. E 'difficile individuare dove e quando una tale decisione è stata presa, se ci fosse una specifica occasione. Il razionale per espandere i programmi di pensionamento non può essere che nella maggior parte dei casi questi lavoratori sono veramente troppo vecchi per lavorare: l'età della pensione è stata abbassata anche come aspettativa di vita media sono aumentate e una migliore assistenza medica ha esteso anni di attività delle persone. Piuttosto sembrerebbe che le considerazioni finanziarie hanno avuto un ruolo nella decisione.

Nel caso di invalidità medica, il rapido aumento del numero di persone che ricevono assegni di invalidità non può essere perché tanti altri lavoratori oggi stanno subendo lesioni o malattie. Disabilità, troppo, ha la sua componente "tempo libero". Un articolo del Wall Street Journal riporta: "I lavoratori più giovani possono effettivamente fare di più da disabilità di quanto guadagnato sul lavoro - e il programma manca di incentivi per le persone a tornare al lavoro. 'So che io non sono al 100% disabilitato,' una Daytona, in Florida., Infermiera dice con evidente disgusto mentre si compila la domanda al suo ufficio locale di sicurezza sociale. Ma, dice, non può permettersi di scendere disabilità. 'Il sistema è folle. Sto strappando i contribuenti. ' "

A partire da quelle persone che in realtà sono troppo vecchi o troppo malati per lavorare, il programma di previdenza sociale ha liberalizzato ammissibilità e migliorato il livello delle prestazioni, con il risultato che molte persone più giovani e più sani sono ritirati dalla forza lavoro a partecipare a loro. Ciò contribuisce a mantenere il tasso di disoccupazione verso il basso, naturalmente. Il problema è che, oltre a minare il morale dei lavoratori, il sistema è in esecuzione in difficoltà finanziarie. Si stima che sotto il suo piano di pagamenti front-ended, indicizzato per l'inflazione, la sicurezza sociale dà il destinatario media cinque volte di più in benefici come quello che lui o lei pagato durante anni di lavoro. Alcuni lavoratori che non sono stati coperti nel loro lavoro regolare sono riusciti un rendimento superiore a quello mettendo nel tempo necessario a lavoro autonomo e di conseguenza la qualificazione per generoso assegno mensile minimo del programma. A causa di queste caratteristiche assistenziali-like, le stime del deficit attuariale del Social Security corrono più in alto $ 4 miliardi di dollari.

Un sondaggio Lou Harris condotto nel 1979 ha rilevato che il 42% degli intervistati ha "quasi nessuna fiducia a tutti" che avrebbero ricevuto i loro benefici previsti sicurezza sociale. Alice Rivlin, direttore del Congressional Budget Office, ha avvertito che "ci potrebbe essere un significativo deterioramento della solidità finanziaria del sistema di previdenza sociale nel corso dei prossimi cinque anni". Nel 1979, il fondo fiduciario OASDHI aveva attività pari al 34% del la spesa annuale per le prestazioni. Ha predetto che questo sarebbe caduta tra il 5,4% e il 7,7% da ottobre 1983, che sarebbe "sufficiente a mantenere il flusso di cassa del programma." Se la sicurezza sociale va, in modo da andare molti degli altri programmi di pensionamento pubblici e privati ??i cui benefici sono coordinati con esso.

All'inizio degli anni 1980, è diventato chiaro che l'istruzione non è una panacea per risolvere tutti i problemi economici e sociali della nazione. In realtà, ha creato problemi di suo. Peter Drucker osserva: "Delle persone che raggiungeranno l'età pensionabile nei prossimi anni, meno di un quarto avranno completato la scuola. La maggior parte è andato a lavorare dopo non più di sei o, al massimo, otto anni di istruzione formale. Ma i giovani che entrano nel mercato del lavoro, la metà sarà stata educata al di là di liceo e sarà quindi disposti ad accettare lavori manuali tradizionali. In effetti, essi saranno effettivamente esclusi da tali posti di lavoro ".

Sempre più spesso, giovani uomini e donne stanno decidendo di non andare al college, scoraggiato dalle rette più elevati e la mancanza di opportunità di lavoro per i laureati. Anche Clark Kerr, presidente della University of California nel suo periodo d'oro, ha ammesso che la grande enfasi sulla formazione nel corso del 1960 ha prodotto "tragici risultati" dal punto di vista occupazionale.

Ed ora sembra così che il boom di pensionamento del 1970 può essere la via d'uscita. Spinto dai timori e le lamentele di anziani americani, sono stati passati i 1978 emendamenti alla discriminazione in base all'età Employment Act che vietano pensionamento obbligatorio dei lavoratori nel settore privato prima di 70 anni di età (con alcune eccezioni) e di impiegati federali a qualsiasi età. I primi rapporti indicano che alcuni lavoratori avrebbero approfittare della loro nuova opzione. Tuttavia, un recente sondaggio più di Lou Harris ha scoperto che ben il 51% degli intervistati ha intenzione di continuare a lavorare a tempo pieno o part-time oltre l'età di 65 anni.

E 'ormai riconosciuto che il nostro sistema previdenziale discrimina le donne e le minoranze razziali che hanno meno probabilità rispetto ai maschi bianchi sono rimasti in un posto di lavoro per il periodo richiesto. La promessa di una pensione dà i datori di lavoro eccessiva leva finanziaria nei confronti dei dipendenti più anziani e limita la mobilità del lavoro. Il suo accumulo di denaro sembra invitare la manipolazione, le frodi e abusi. Per i partecipanti stessi, la pensione può essere brusco difficoltà emotive, per non parlare del problema finanziario di cercare di vivere su un reddito ridotto. Trasformando le persone anziane spesso volte in clienti del benessere, questo approccio ha fatto piacere una condizione terminale.

 

Combattere la disoccupazione strutturale di posti di lavoro formazione o riqualificazione PROGRAMMI.

Una teoria vuole che non vi è carenza complessiva di posti di lavoro. I posti di lavoro esistono, ma i disoccupati non sono professionalmente o personalmente in grado di gestire loro. Spesso, gli esperti di manodopera indicano il volume degli annunci di aiuto-voluto che indica una carenza di lavoratori qualificati. Essi sostengono che, se le restrizioni sono state poste e ore di lavoro, gravi carenze di manodopera potrebbero svilupparsi in particolari settori o professioni che Stunt l'economia.

Tale è la teoria della "disoccupazione strutturale". Principalmente, questa teoria sostiene che le persone sono senza lavoro perché non hanno le competenze professionali necessarie. Oppure, può essere che vivono in aree geografiche dove l'industria è in declino, mentre l'occupazione in altre parti del paese si sta espandendo. O, forse, i disoccupati non sanno di opportunità di lavoro esistenti. Oppure, può essere che hanno perso l'abitudine di lavoro o il desiderio di farlo. In ogni caso, la cura per la disoccupazione strutturale sarebbe una migliore corrispondenza dei posti di lavoro ai lavoratori disponibili, e viceversa, invece di adeguamenti l'offerta di lavoro.

"La disoccupazione strutturale", ha scritto il professor Charles Killingsworth della Michigan State University, "è la mancanza di lavoro - di solito a lungo termine -che deriva da cambiamenti fondamentali nella struttura economica: la nuova tecnologia, il declino di alcune industrie, cambiamenti permanenti nei gusti dei consumatori, cambiamenti nella caratteristiche forze di lavoro, e così via. "Essere un" strutturalista "se stesso, il professor Killingsworth ritenuto che le politiche espansive keynesiane dei primi anni 1960 sono stati un mezzo inefficiente e inutilmente inflazionistiche di ridurre la disoccupazione.

Eppure, questo punto di vista ha avuto i suoi sostenitori. In data 11 gennaio 1962, comitato consultivo del Presidente su Lavoro-Policy Management - un pannello blu-nastro che rappresenta le imprese, il lavoro, e il governo - ha pubblicato la sua relazione sulla automazione. Questo rapporto ha approvato gli attuali sforzi per accelerare la crescita economica e ha respinto l'idea di risolvere la disoccupazione attraverso brevi ore. Tuttavia, l'accento principale è stato posto su di trattamento di "disoccupazione strutturale".

Tra le raccomandazioni del rapporto sono state le seguenti:

2. L'accettazione da agenzie governative della responsabilità di raccolta, confronto e diffusione di informazioni rispetto alle attuali e future opportunità di lavoro e le esigenze di una società in rapido cambiamento.

3. La cooperazione tra governo e organizzazioni private nel campo dell'istruzione per migliorare e sostenere le strutture scolastiche al fine che: (a) nuovi operatori sul mercato del lavoro saranno più qualificato per rispondere alle esigenze professionali del futuro; (B) il tasso di abbandono a livelli di grado e delle scuole superiori sarà ridotto; (C) meglio professionale, e programmi di orientamento tecnico sarà disponibile; (D) le zone rurali e depresse in cui i lavoratori in eccedenza risiedono saranno meglio serviti; (E) sostegno finanziario sarà disponibile per gli studenti meritevoli e bisognosi; e (f) ci sarà un miglioramento generale della qualità della nostra educazione ...

5. Supporto di entrambe le organizzazioni pubbliche e private per la riqualificazione dei lavoratori che hanno e saranno rimossi ...

8. Vaste ulteriori miglioramenti del servizio pubblico per l'impiego in modo che possa effettivamente luogo, il consiglio, e riposizionare i lavoratori sia a livello locale e attraverso i confini di stato ".

Nel 1963, gli stanziamenti nell'ambito del Manpower Sviluppo e Formazione Act del 1962 sono stati pari a $ 130 milioni. Il suo programma, che ha stabilito "centri di competenza" per la formazione e le persone svantaggiate consigliare nelle città, stava costando milioni di $ 338 all'anno entro 1971. Un programma simile, chiamato "concentrato di programma per l'occupazione" (CEP), che fu iniziata nel 1967 gestito centri di lavoro-formazione in 80 baraccopoli all'interno delle città e costano $ 158 milioni l'anno entro il 1971. nel gennaio del 1968, il presidente Johnson ha proposto una joint venture tra il governo e l'industria privata per la formazione e le persone che impiegano da un background svantaggiato. Conosciuto come "Opportunità di lavoro nel settore business" (posti di lavoro), questo progetto è stato gestito da Alleanza Nazionale di Imprenditori (NAB), ma è costato ai contribuenti milioni di $ 177 nel 1971. Un altro, chiamato "programma di lavoro di incentivazione (WIN), è stato istituito per formare e motivare i destinatari di assistenza sociale per cercare un lavoro. C'erano anche programmi speciali per la formazione dei giovani all'interno delle città, veterani del Vietnam, ingegneri aeronautici sfollati, i neri e chicanos, e bianchi degli Appalachi. A dicembre del 1972, più di 8 milioni di persone erano passati attraverso questi vari programmi di lavoro-formazione che era costata ai contribuenti 19 miliardi di $ nel corso di un periodo di 10 anni.

Il presidente Nixon ha posto il veto alla legge del 1970 Manpower Formazione, la carica che la "serie di programmi patchwork ... non eroga i posti di lavoro, la formazione e altri servizi di manodopera che questa nazione ha bisogno." Nel suo rapporto al Congresso, il presidente elencato 24 separare dal governo federale programmi di formazione e di supporto-assistita. Il professor Frank C. Pierson menzionato nel suo studio, "Comunità Servizi di manodopera per le persone svantaggiate", che "un investigatore segnalati .. che era situato a 44 programmi della manodopera finanziamento pubblico a New York, ma non era certo anche dopo ricerca diligente che tutti i programmi erano stati trovati ".

Durante le amministrazioni Nixon e Ford, i programmi di formazione-lavoro è diventato un bersaglio favorito per frese di bilancio. Tuttavia, vi è stata una recrudescenza mite di loro sotto il presidente Carter. La completa occupazione e la formazione Act del 1974 (CETA) ha ricevuto uno stanziamento di $ 10,8 miliardi nel 1978. La maggior parte di questo denaro è andato a finanziare e gestire i lavori di servizio pubblico, ma circa 4 miliardi di $ è andato per i servizi al lavoro di formazione e di collocamento. Inoltre, il presidente Carter rilanciato l'idea di formare WIN beneficiari dell'assistenza sociale per i lavori nell'ambito di un programma $ 125 milioni denominato "Lavoro Equità Programma" (WEP). Una nuova iniziativa del settore privato non a differenza del vecchio programma JOBS è stato lanciato a rimborsare le imprese per i costi supplementari sostenuti per la formazione e l'immissione del hard-core disoccupati.

Questo ultimo programma sviluppato dal Dipartimento del Lavoro e l'Alleanza nazionale del commercio costano $ 250 milioni nel 1979. Sotto di essa, per esempio, Control Data Corporation di Minneapolis ha ricevuto una sovvenzione $ 3300000 federale per la formazione di 300 giovani svantaggiati per l'occupazione nel settore informatico che funziona a 11.000 $ per ogni tirocinante. Anche se questo programma è stato sviluppato da e per la business community, un sondaggio di 809 dirigenti d'azienda condotta dalla Opinion Research Corp. ha rilevato che solo il 12% sapeva che esistesse.

Nonostante i miliardi di dollari spesi ogni anno sui programmi di lavoro-formazione e posti di lavoro di consulenza in cima a tutte le altre soldi spesi per l'istruzione, il tasso di disoccupazione è salito verso l'alto. Molti discussione la saggezza di formazione dei giovani, le minoranze, casalinghe sfollati, e altri per i lavori che poi non riescono a materializzarsi o hanno limitato le opportunità per l'avanzamento. Nei primi anni 1970, la rivista Time ha riferito una sensazione generale che "la (formazione lavoro) programmi hanno inghiottito enormi quantità di denaro dei contribuenti, ma non è riuscito a mettere abbastanza disoccupati in posti di lavoro produttivi ... Uno studio da parte del personale Comitato economico congiunto del Congresso ha accusato alcuni lavori datori di lavoro utilizzati i soldi federali per assumere ignoranti, speranze nati all'estero per i lavori di vicolo cieco -. anche se le imprese avrebbero dovuto per la loro formazione per i lavori con la mobilità verso l'alto "

La deriva delle nostre politiche attuali manodopera è stata verso quello che Tom Dewar, un ricercatore con il Progetto del Minnesota, definisce un "overcertification lordo dei lavori". Mr Dewar ha detto in una riunione del comitato Cittadini League a Minneapolis nel dicembre 1979: "Con l'aumento nella certificazione di lavoro, datore di lavoro tendono a cercare le credenziali e basano la loro assunzione o meno di una persona è certificato. Le persone che non hanno la certificazione di un tipo o di un altro sono spesso considerati carenti. La risposta è che hanno bisogno di 'formazione' ".

Mr Dewar ha inoltre osservato: "I servizi (che treno persone svantaggiate) hanno reso le persone svantaggiate clienti e non i lavoratori. Essi non sono noti (se stessi) per essere buono per l'assunzione di persone svantaggiate ... Le persone svantaggiate sono sempre più consapevoli di questo. Altro (svantaggiati) persone si chiedono come possono ottenere i posti di lavoro, piuttosto che i servizi. "

Tale regime è causato disoccupati a diventare cinico riguardo il governo e le nostre istituzioni economiche. Non ultimo l'ipocrisia è che molti di questi istituzioni economiche e altri che espongono la teoria della "disoccupazione strutturale" sono essi stessi impiegati dalle istituzioni accademiche; essi sono nel business di fornire una formazione di vario genere. Questa teoria localizza la causa della disoccupazione in disoccupati - un suggerimento crudele nella maggior parte dei casi - e offre loro l'aiuto di riparazione al posto di lavoro.

Dove sono le competenze di lavoro acquisiti se non in un posto di lavoro? Henry Ford usato per vantarsi del fatto che il capo di metallurgia della società aveva iniziato spingendo una scopa nella pianta. Durante la seconda guerra mondiale, la nazione aveva bisogno di lavoratori qualificati in fretta per la produzione di aerei e carri armati. "Rosie la rivettatrice" intervenuta con poca esperienza precedente. figli e figlie di Rosie non sono meno intelligenti di lei, ma i datori di lavoro richiedono da loro più formazione. Possono chiedere questo a causa di un eccesso di offerta di lavoro disponibile per i lavori migliori. Fino a quando esiste questo eccesso di offerta, l'agguerrita concorrenza di trovare e mantenere posti di lavoro possono fare offerte alzare la posta per le credenziali a tempo indeterminato perpetuando così le rigidità professionali che una penuria artificiale di competenze e si riproducono bassa produttività. La necessità di una maggiore formazione professionale può diventare una profezia che si autoavvera.

 

Creare posti di lavoro NEL SETTORE PUBBLICO

Logicamente, il passo successivo dopo il processo: la formazione e la consulenza potrebbe essere per il disoccupato in realtà per prendere un posto di lavoro. Se l'economia non fornisce uno, il governo avrebbe dovuto espandere il suo ruolo di datore di lavoro di ultima istanza. Durante la depressione, il governo federale ha sponsorizzato una serie di programmi di lavoro, in particolare la Works Progress Administration (WPA) e il Civilian Conservation Corps (CCC). Al suo apice, la WPA impiegato 3,5 milioni di americani in una serie di lavori che vanno dalla costruzione di strade di murales pittura in uffici postali. Il CCC, che impiegava fino a mezzo milione di lavoratori, specializzata in lavori forestali, miglioramento di parchi statali e nazionali, e progetti simili. Più tardi, naturalmente, il governo federale è diventato "datore di lavoro del primo resort" durante la Seconda Guerra Mondiale.

L'idea di inviare i disoccupati o destinatari di assistenza sociale per lavorare su progetti comunitari in cambio dei loro controlli di reddito di manutenzione è stata a lungo una popolare. Questo è a volte proposto in connessione con la riforma del welfare. La pietra d'inciampo è se una persona può essere obbligato a lavorare contro la sua volontà. In generale, tale questione è stata risolta in senso negativo.

Un'altra idea, un po 'meno popolare, è che i giovani disoccupati dovrebbe essere redatto nelle forze armate degli Stati Uniti. Come strategia in tempo di pace, si riconosce che coscrizione forzata viola le libertà civili e getta il costo della difesa nazionale ad angolo retto sulle spalle di un gruppo, i giovani maschi. Il Dipartimento della Difesa ha stimato che la media di retribuzione e le indennità per i nuovi assunti funzionano a 33 centesimi l'ora inferiore al salario minimo, e sono necessari workweeks 48 ore.

Durante i primi anni 1960, il governo federale ha un programma di lavoro sotto la sviluppo Manpower e legge sulla formazione. Tuttavia, questo programma ha coinvolto per lo più di formazione on-the-job, lezioni in classe, e consulenza di carriera, piuttosto che di posti di lavoro nel settore pubblico. L'opportunità economica americana del 1964 ha creato il Corpo della Gioventù Quartiere (NYC), che più vicino a quello dei programmi per l'occupazione Depressione tipo. Nei suoi primi dieci anni, la gioventù Corpo Quartiere impiegato quasi 5,4 milioni di giovani uomini e donne, di circa 3,6 milioni di loro a lavori estivi e il resto dei posti di lavoro tutto l'anno compatibili con il mantenimento scolarizzazione.

1971 Manpower relazione del Presidente descritto questo programma con le seguenti parole: "I programmi di lavoro a scuola e l'estate di New York hanno un ragionevolmente chiara obiettivo: l'uso di fondi federali da parte delle organizzazioni governative o non-profit locali per fornire parte -time o lavoro temporaneo per i giovani svantaggiati per aiutarli a rimanere a scuola e sviluppare le competenze occupabili. Il programma di out-of-scuola di New York sono destinatari il compito molto più impegnativo di fornire esperienza di lavoro a tempo pieno in organizzazioni pubbliche o private per i giovani che hanno abbandonato la scuola. Si è dimostrato estremamente difficile trovare molti posti di lavoro nel quadro del programma di quest'ultimo che potrebbe portare a una carriera vale la pena, soprattutto per i ragazzi. Uno sforzo concertato viene ora reso sottolineare l'istruzione di recupero, la formazione di competenze e servizi di supporto, come parte del programma di out-of-scuola, al fine di indurre più degli iscritti per tornare a scuola o entrare in una scuola della comunità. "

Dal 1974, l'occupazione e la formazione Act globale (CETA) ha autorizzato i programmi per aumentare l'occupazione sotto forma di lavori di servizio pubblico. Il governo degli Stati Uniti ha subappaltato tali programmi a "sponsor prime", per lo più i governi città o contea, che o assumono disoccupati di fare lavoro di comunità utile o distribuiscono il denaro per altre organizzazioni di base che fanno l'assunzione. "Le città hanno una notevole latitudine nel determinare quali compiti essi assumeranno disoccupati per eseguire '" una storia del Wall Street Journal ha sottolineato. "I lavoratori CETA sono stati assunti per rispondere telefoni nelle stazioni di polizia trasferirsi ostriche inquinata alle acque nonpolluted, distribuire stampelle e sedie a rotelle per i malati e gli anziani, i bambini in mente asili nido e si impegnano migliaia di altri compiti."

Su assumendo ufficio, il presidente Carter ha sollevato il numero di posti di lavoro CETA da 300.000 nel 1977 a 725.000 nel 1978 come misura contro la disoccupazione. Un anno dopo, con la disoccupazione al 6%, il Congresso ha votato per finanziare 625.000 posti di lavoro CETA. Entro la fine del 1979, il programma è sceso a 500.000 posti di lavoro.

Nonostante la sua apparente successo con la disoccupazione, il programma CETA è stata segnata da polemiche, in parte a causa del suo alto costo - $ 10 a $ 12 miliardi di dollari all'anno - e in parte a causa della presunta frode o di cattiva gestione da parte dei suoi sponsor principali, i governi locali. La denuncia principale era che questi governi sono stati sostituendo lavoratori CETA per i dipendenti già in loro libri paga, e così stavano aiutando a bilanciare i propri bilanci senza creare nuovi posti di lavoro. Congresso ha colpito nel 1978, ponendo un limite di 18 mesi in possesso di un lavoro CETA, ed è anche ridotto il numero di posizioni autorizzate.

Queste mosse, combinate con la Proposition 13 e tagli negli aiuti anticiclico alle aree in difficoltà, ha dato governi municipali una scossa finanziaria. Hanno risposto con licenziamenti di lavoratori della città, aumenti delle tasse, e sono aumentate le tasse per i servizi pubblici. Nel frattempo ci sono stati gli oneri che i fondi CETA erano stati utilizzati per tali scopi come l'insegnamento della religione islamica, che le promozioni erano stati dati in cambio di favori sessuali, che i politici avevano parenti messo sul libro paga CETA, e che milioni di dollari erano stati sperperati per cattiva gestione .

Il 30 settembre, 1979 circa 100.000 lavoratori CETA è stata data rosa scivola sotto la norma sulla prescrizione di 18 mesi. I funzionari CETA avevano precedentemente rimossi altri 100.000 dai rotoli nel 1979 da loro graduale nel lavoro di formazione del CETA, i programmi di ricerca di lavoro, che ha pagato iscritti. direttore del Rhode Island di CETA detto del licenziamento Settembre: "Il modo in cui il mercato del lavoro è ora e con la recessione a venire, un buon numero di persone che tornerà nei ranghi dei disoccupati."

"rendere il lavoro" posti di lavoro nel settore pubblico sono lavori senza futuro. Essi sono spesso posti di lavoro costose in termini di costo per partecipante, ma non in termini di salari pagati. L'espressione, "datore di lavoro di ultima istanza", è un termine improprio. Quando il governo si appropria dei fondi per i lavori che devono essere presi in prestito o sollevate in tasse, diventa a tutti gli effetti, "datore di lavoro della prima istanza". Il denaro che viene tassato fuori il settore privato non possono essere spesi per creare posti di lavoro in altri modi. Il vantaggio principale è che i funzionari del governo possono puntare a qualcosa di definito che hanno fatto per la disoccupazione.

Anche se classificato come impiegato, per lo più giovani i clienti di questi programmi sono negate la sicurezza del lavoro e di un salario competitivo. Inoltre, la natura make-lavoro dei posti di lavoro nega loro l'opportunità di sviluppare competenze utili carriera. I lavoratori non stanno perseguendo la carriera di loro scelta, ma sono ubicati in un modello di permanenza temporanea, facendo un lavoro che non ha bisogno di essere fatto. I membri di una particolare generazione diventano così professionalmente all'indietro. Alcuni diventano permanentemente benessere-oriented. Alcuni conoscere il sistema di giustizia penale. Alcuni sono in grado di lanciare una carriera vale la pena.

 

RIDISTRIBUIRE IL peso della disoccupazione IN politico o sociale MODI più accettabile.

"Fin dalla sua nascita, dopo la seconda guerra mondiale", ha scritto il professor Frank C. Pierson, "la politica nazionale di manodopera si è spostato spesso e drammaticamente direzione. Nei primi anni 1960 si è concentrati sull'apertura di posti di lavoro, stimolando la crescita economica, portando i lavori di persone attraverso programmi di trasferimento della zona, e avvicinare le persone ai posti di lavoro attraverso l'assistenza delocalizzazione. Più tardi, nel decennio, lo sforzo spostato alla formazione le persone svantaggiate di competere per le aperture di lavoro, sovvenzionare i datori di lavoro privati ??ad assumere tali lavoratori, e aprendo nuove opportunità di carriera nel settore pubblico ... Mentre i beneficiari dei programmi della manodopera del paese ora numero nel decine di migliaia, non vi è alcuna ragione di credere che un altro pacchetto di programmi allo stesso costo non ha potuto contribuire di più. ' "

In una parola, il governo federale è passato da una politica di piena occupazione ad una politica di occupazione "mirata". Rinunciare la promessa di posti di lavoro per tutti, il governo ha assunto la funzione di distribuendo posti di lavoro scarsi ai membri dei gruppi favoriti o protetti. Quelli mirati per i lavori sono in genere il "svantaggiati" - vale a dire, i clienti dei servizi pubblici. Queste persone devono essere in qualche modo inferiore, e quindi hanno bisogno di aiuto da consulenti, psicologi, insegnanti e amministratori. Essi sono il fondamento umano su cui una classe di professionisti si erge, l'erogazione dei servizi.

A volte, "svantaggiati" corre lungo linee razziali, etniche o sessuali. In tal caso, il targeting di occupazione di queste persone sembra per compensare i modelli identificabili di discriminazione e pregiudizio e può allentare le tensioni sociali. Allo stesso tempo, è un'ovvia fonte di energia a quelli distribuzione dei lavori. Prima o poi, i beneficiari diventano vittime di processi amministrativi folli e criteri inerenti i programmi di questo tipo. Tale politica offre pacificazione politica, mentre, in realtà, la costruzione di muri più alta e massiccia intorno "svantaggio" delle persone.

La teoria è che i fondi di manodopera possono essere spesi in modo più efficiente se l'aiuto è rivolto a gruppi più bisogno. Certo, se i cittadini normalmente ricche stanno ricevendo la maggior parte del denaro, che è il caso di molti programmi di aiuti governativi, si potrebbe mettere in discussione la necessità di sovvenzioni a tutti. D'altra parte, per impostare i criteri di ammissibilità in base alle esigenze crea un incentivo perverso a rimanere svantaggiati. Coloro che si qualificano per un programma sulla base di distinzioni negativi non tendono ad apprezzare i suoi benefici. Per esempio, si trova diffuso il vandalismo in edilizia convenzionata per le famiglie a basso reddito.

Alla ricerca di una spiegazione per il fatto che i poveri spesso abusare dei servizi stessi progettati per aiutare loro, William Raspberry ha scritto nella sua rubrica sindacato: "Parte della risposta sembra risiedere in quello che potrebbe essere chiamato deservedness. Le persone tendono a valorizzare quelle cose che pensano che meritano di avere, sia perché li sono guadagnati attraverso qualche sforzo personale o perché considerano se stessi in modo innato speciale e quindi meritevole. Le persone tendono a non apprezzare le cose che sono venuti a loro in modi che ritengono illegittima. Alloggio, vitto, formazione, ricreazione, o posti di lavoro che sono distribuiti sulla base di qualche attributo negativo - la povertà o la criminalità, per esempio - sono spesso trattati con disprezzo. Non è se saranno valutati né no; è anche se i destinatari ritengono di avere meritato ".

Ciò che è accaduto nel dopoguerra Stati Uniti l'economia è stato un miglioramento notevole della produttività non alleviata da ore più corte, con il risultato che il lavoro è stato spostato da industrie di base. Posti di lavoro sono andati perduti in agricoltura, attività estrattive e manifatturiere, come sono state introdotte le nuove tecnologie per il risparmio di manodopera. Anche con le vendite e la produzione di espansi, imprese manifatturiere sono stati in grado di riempire i loro ordini, impiegando un numero inferiore di lavoratori che altrimenti sarebbero stati necessari. Date le circostanze, la questione non era se licenziare i lavoratori, ma che i lavoratori a licenziare.

Quasi senza eccezione, la decisione è stata quella di licenziare i lavoratori che sono stati assunti più di recente e mantenere quelli con maggiore anzianità. Nei negozi sindacali, questa disposizione è di solito scritto nel contratto. Bruce H. Millen, un funzionario del Dipartimento del Lavoro, ha scritto: "La maggior parte dei contratti (contrattazione collettiva) assegnano relativamente più peso di anzianità che per capacità e di altri fattori nel determinare l'ordine in cui i dipendenti vengono licenziati. Una BLS studio 1971 ha trovato che tutti, ma 1 dei 364 contratti studiati fatto anzianità un criterio nelle procedure di licenziamento. "

In alcuni casi, i datori di lavoro hanno concordato di non trovava nessuno fuori, ma, se necessario, per ridurre il numero di dipendenti con logorio. I lavori che sono stati lasciati liberi per la pensione, trasferimenti promozioni, si chiude volontari, o la morte sarebbero semplicemente aboliti. Il contratto 1971 fra gli Stati Uniti Postal Service ei postini e americani postale sindacato ha, ad oggi, eliminato circa 80.000 posizioni con questo mezzo. I datori di lavoro spesso preferiscono terminare lavoratori per attrito piuttosto che da licenziamenti credendo che questo sia un modo relativamente umano di gestire la situazione. Tale politica è stata chiamata la "cottura in silenzio."

Purtroppo, un prezzo deve essere pagato, ed è pagato da parte di persone che sono attualmente in cerca di lavoro. A causa del blocco delle nuove assunzioni, non trovano il maggior numero di opportunità di lavoro come prima. Come risultato di politiche che assegnano licenziamenti per anzianità o eliminano posti di lavoro attraverso la disoccupazione attrito viene a concentrarsi tra i particolari gruppi di persone che entrano nel mondo del lavoro per la prima volta o il tentativo di uscire ghetti professionali che li aveva consegnati a basso a lavori di livello: le donne, le minoranze razziali, e il giovane. Nel 1978, la disoccupazione tra le donne in media al 7,2% contro il 5,2% per gli uomini; tra i neri e le altre minoranze, 11,9% contro il 5,2% per i bianchi; tra i lavoratori adolescenti, 16,3% contro 4,9% per i lavoratori di 20 anni di età. Trent'anni fa le disparità non erano così gravi.

Politicamente, tale discriminazione non può essere tollerato. Una soluzione ovvia sarebbe stata quella di ridurre l'orario di lavoro in modo che l'economia potrebbe accogliere tutti i nuovi arrivati ??e creare aperture di lavoro in ogni settore e ad ogni livello di retribuzione. Tuttavia, questo approccio è stato respinto. Invece, è stata adottata la politica di collocamento mirato.

Per tranquillizzare i membri dei gruppi esclusi, i funzionari di governo hanno deciso di spingere un trattamento preferenziale delle donne e delle minoranze e dei giovani "svantaggiati". I datori di lavoro sono stati dati incentivi fiscali o sovvenzioni di assumere i candidati di lavoro difficili da luogo cronicamente disoccupati e altri. politiche Affermativo-azione sono stati sviluppati per aiutare le donne e neri assumono la loro giusta quota di posti di lavoro che si sono resi disponibili a vari livelli di retribuzione e di responsabilità. Per "farsi in quattro" così evidentemente per aiutare questi gruppi particolari, i politici sono stati suggerendo alle donne disoccupate, neri, ei giovani che stavano facendo tutto quanto in loro potere per contribuire ad alleviare la situazione.

Per indirizzare i lavori alle persone perché appartengono a una particolare categoria socio-economica o demografica suggerisce che tali persone non possono competere con successo per i lavori per conto proprio; suggerisce che sono personalmente incapaci di gestire il lavoro e hanno bisogno di aiuto correttive di vario tipo. Non è questo il problema che le donne, le minoranze, ei giovani devono affrontare nel mercato del lavoro di oggi. Piuttosto, è che le opportunità di lavoro è stata limitata - soprattutto per i più soddisfacenti, posti di lavoro di alta qualità - quando è successo a entrare nella forza lavoro o alzando il loro livello di aspettative di lavoro.

L'approccio mira ha generato una reazione tra i maschi bianchi che si sono lamentati di "discriminazione alla rovescia". Inoltre, non è riuscita a ridurre il rapporto tra i tassi di disoccupazione tra i lavoratori in bianco e nero o per ridurre il divario tra uomini e reddito medio delle donne. Nel 1948, i neri in media del 5,9% di disoccupazione rispetto al tasso di disoccupazione del 3,5% per i bianchi. Nel 1978, come abbiamo visto, il rapporto era 11,9% al 5,2%. Le donne continuano a guadagnare, in media, circa il 60% fino a settimana come gli uomini. Hedges e Mellor riportati nel Monthly Review del Lavoro: "guadagni reali di tutti gli uomini che di solito lavorano a tempo pieno erano circa il 12 per cento più alto maggio 1978 rispetto a maggio 1967; guadagni reali di tutte le donne sono aumentate di circa il 9 per cento. Così, la distanza relativa tra i sessi era larga come nel 1967. "

Queste cifre sono sorprendenti in vista della pubblicità sulle donne e di nuove opportunità neri 'per avanzare in un'economia controllata da maschi bianchi. Innegabilmente, alcune donne e neri, anche alcune donne di colore, hanno avanzato. Tuttavia, essi tendono ad essere i lavoratori più istruiti, manageriali o professionali piuttosto che quelli nelle professioni in cui sono impiegati la maggior parte delle donne e delle minoranze. programmi Affermativo-azione presuppongono che non troppe donne o neri saranno disponibili per i posti di lavoro; in caso contrario, si potrebbe cominciare a suscitare l'opposizione dei bianchi.

Le persone possono avanzare attraverso l'educazione, ma rilascia istruzione solo un filo di persone "qualificate" ogni anno. Il svantaggiati non può avanzare in massa, lavorando la loro strada attraverso i ranghi - da un lavoro d'ufficio o lavorando ad un lavoro professionale o manageriale - perché un rigido sistema di caste di occupazioni li tiene bloccati in posizione Pertanto, mentre i reclutatori di personale aziendale vagano il paese alla ricerca di laureati business amministrazione neri o ingegneri elettrici, e mentre gli economisti femminili sono nominati al consiglio di amministrazione di grandi banche, la donna media o nero che lavora in un ufficio o in fabbrica per forse $ 4 o $ 5 all'ora ha poche speranze di avanzamento .

Il giovane, tuttavia, sono i nostri peggiori vittime di discriminazione economica. Quando i giovani si combina con minoranza razziale, il risultato può essere catastrofico. Il tasso di disoccupazione tra gli adolescenti è più di tre volte più grande tra i lavoratori adulti. Ultimo di essere assunti, essi sono i primi a essere licenziati. Questo può essere un vero e proprio svantaggio in cui le vacanze, pensioni e altri benefici sono premio sulla base di anzianità. Hedges e Mellor notare che: ". Il potere 1978 acquisto di età lavoratori da 16 a 24 è rimasta statica dal 1967 per entrambi i sessi, mentre i guadagni reali per tutti coloro che 25 e più anziani è aumentato di circa il 15 per cento" Da loro guadagni più bassi, i lavoratori più giovani sono il pagamento di un forte aumento importo per finanziare le prestazioni di sicurezza sociale per gli altri, mentre la probabilità che tale fondo sosterrà la propria pensione diminuisce costantemente.

Se i giovani hanno la speranza di un miglioramento delle condizioni, in futuro, si può constatare che i dati demografici sono accatastati contro di loro. Peter Drucker sottolinea che "la classe del '79 potrebbe essere il primo (della generazione del baby-boom) per trovare che le basi in vista di esse vengono caricati ... che ogni gradino della scala (di promozioni) davanti a loro è occupato ... gli stessi dati demografici che hanno fatto per il progresso veloce negli anni precedenti stanno andando a rallentare quelli ora che entrano nel mercato del lavoro. Il percorso di avanzamento rapido sarà bloccato da persone che sono altrettanto ben istruiti, ma solo un po 'più grandi - le persone che saranno sul posto di lavoro per un altro 25 a 35 anni ... Negli ultimi venti anni abbiamo avuto la tendenza a fare lavori d'ingresso più piccolo e meno impegnativa; abbiamo dovuto giovani pronti per le promozioni veloci. Ora dovremo strutturare i lavori sul presupposto che anche una persona capace e laboriosa potrebbe dover spendere molti anni sopra o vicino al livello di entrata ... c'è bisogno di consigliare il giovane. C'è bisogno di assicurarsi che essi hanno qualcuno a cui poter parlare per l'organizzazione, anche solo per sfogarsi se stessi ... Non c'è bisogno di qualcuno che si rende conto che il giovane non per colpa loro o la nostra intenzione di averlo duro nei prossimi anni. "

La situazione occupazionale ha rafforzato considerevolmente negli ultimi dieci anni. I lavoratori con i buoni posti di lavoro non si muove. Perciò il lavoro deve essere curiosato sciolto dal l'attuale struttura economica. è necessaria una nuova strategia, quella che ridistribuire il reddito e lavoro e tempo libero, in modo più equo.

Ridurre le ore di lavoro.

Storicamente, l'approccio di breve-workweek è stata presa nelle società industriali per mantenere la disoccupazione sotto controllo come aumenti di produttività. Nel corso di questo secolo, la settimana lavorativa media dei lavoratori americani è sceso abbastanza rapidamente per i primi quattro decenni. Tuttavia, dal 1940 - che è l'anno in cui la Fair Labor Standards Act implementato lo standard di 40 ore in industrie manifatturiere - il declino è rallentato considerevolmente. La media è passata da 60,2 ore a settimana nel 1900 a 49,7 ore nel 1920, a 44,0 ore nel 1940, a 41,7 ore nel 1950, a 39,1 ore nel 1970, e di 38,9 ore nel 1979.

Come è stato accennato in precedenza, un disegno di legge settimana lavorativa di 30 ore ha superato il U.S.Senate nell'aprile del 1933 ma si era opposto dall'amministrazione Roosevelt ed è stato ucciso nella Camera dei Rappresentanti. Invece, il presidente Franklin D. Roosevelt ha cercato orario ridotto come parte di un programma globale di ripresa economica sotto la National Industrial Recovery Act, passato parecchi mesi dopo. L'Amministrazione nazionale di recupero (NRA), il suo braccio amministrativo, ha elaborato i codici industriali che regolavano i salari e le ore in diversi settori industriali. Sotto codici NRA, molti lavoratori hanno ricevuto una riduzione della loro settimana lavorativa a 44 o 40 ore o anche meno. Tuttavia, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha dichiarato incostituzionale l'intero pacchetto maggio 1935.

Dopo un fallito tentativo di rovesciare questa decisione imballaggio Corte suprema con giudici supplementari, il presidente Roosevelt ha incaricato il suo ministro del Lavoro, Frances Perkins, per preparare progetti per proposta di legge che avrebbe soddisfare il test di costituzionalità. Nel 1936, la legge Walsh-Healey è stata approvata, che a condizione che gli appaltatori arredo $ 10.000 o più materiali, forniture, articoli e attrezzature per il governo federale sarebbero soggette allo standard di 40 ore. La legge Fair Labor Standards, approvata nel 1938, ha esteso questa pratica a un segmento più ampio di settore.

La legge Fair Labor Standards tende a stabilizzarsi ore settimanali intorno al marchio di 40 ore. Il "tempo-e-un-metà" salari premium, originariamente destinato a scoraggiare la programmazione degli straordinari, non sono riusciti a tal fine, come il costo delle indennità accessorie è aumentato rispetto al diritto-tempo pagare, così come i costi di assunzione e la formazione nuovi impiegati.

Di volta in volta, i sindacati hanno deciso di ridurre la settimana lavorativa al di sotto di 40 ore sia attraverso accordi collettivi di contrattazione o-normativa. Questa domanda è stata sollevata in particolare dai sindacati in settori dove l'occupazione è diminuita a causa di apparecchiature automatizzate e in tempi di alta disoccupazione. Raramente è la questione stata una priorità, però. Anche se la nazionale di AFL-CIO è stato a lungo il record come favorire una settimana lavorativa ridotta, l'ultimo serio tentativo ha fatto per raggiungere questo obiettivo è stato nei primi anni 1960.

Nel mese di agosto 1962, il CIO-AFL Consiglio esecutivo ha annunciato che la massima priorità di lavoro durante le sessioni di contrattazione 1963, così come in lobbying Congresso, sarebbe quella di stabilire una settimana lavorativa di 35 ore, senza taglio della paga settimanale. Per scoraggiare i datori di lavoro dalla pianificazione lavoro straordinario, i sindacati hanno proposto di aumentare il tasso di pena da "volta e mezzo" a "doppio tempo".

Questo è stato un periodo di previsioni inebrianti circa il progresso verso il tempo libero. Il sindacato dei elettricisti 'a New York City, IBEW locale # 3, aveva appena firmato un contratto "svolta" che stabilisce una settimana di 25 ore. David McDonald presidente della United Steelworkers of America, proponeva una settimana lavorativa di 32 ore nel settore siderurgico. Walter Reuther delle United Automobile Workers stava sostenendo una settimana lavorativa flessibile, orientata al livello di disoccupazione. "Automazione", molti hanno detto, richiederebbe tali cambiamenti.

La maggior parte dei business leader in disaccordo con queste idee. Così, evidentemente, ha fatto l'amministrazione Kennedy. Il segretario del Lavoro, Arthur Goldberg, che era stato in precedenza consigliere generale della United Steelworkers, ha chiarito che egli non avrebbe sostenuto il suo ex datore di lavoro, dove le ore più brevi erano preoccupati. Goldberg ha dichiarato: "Lasciatemi dire categoricamente per l'amministrazione nazionale che il Presidente e l'Amministrazione non si sentono che la riduzione delle ore sarà una cura per il nostro problema economico o per la disoccupazione ... Ritengo considerato che l'effetto di un generale riduzione della settimana lavorativa in questo momento potrebbe essere quello di mettere in pericolo negativamente la nostra attuale struttura dei prezzi stabile con l'aggiunta di un aumento dei costi che l'industria nel suo complesso non può sopportare. "

di vista del presidente Kennedy sono stati espressi in un discorso pronunciato ai metalmeccanici durante la campagna del 1960. Ha detto: "Nel fatto della sfida comunista, una sfida di economica così come la forza militare, dobbiamo incontrare problemi di oggi della disoccupazione con una maggiore produzione piuttosto che attraverso la condivisione del lavoro."

L'umore a quel tempo era una delle abbondanti fiducia e ottimismo per quanto riguarda le soluzioni tecnocratiche ai problemi umani. La "nuova frontiera" è stato profondamente impegnato a una politica di espansione economica. Una più grande PIL dovrebbe finanziare la nostra concorrenza con i russi nella corsa agli armamenti e nello spazio e anche i vari programmi sociali contemplati nel governo. Che, economisti, ha sostenuto, è stato l'unico vero modo per raggiungere la prosperità. L'istruzione era la chiave per risolvere la disoccupazione strutturale. Continua la crescita era essenziale. ripartizione del lavoro, progettato per soddisfare un'insufficienza generale di posti di lavoro, sembrava troppo rozzo e vecchio stile per soddisfare gli esperti economici.

Una relazione del Senato sottocommissione sulle statistiche economiche issued nel 1961 ha riassunto i diversi argomenti che sono stati ascoltati al momento: "In un mondo in cui abbiamo la rapida crescita grande sfida e del comunismo di incontrare, un mondo in cui umano ha bisogno di gran lunga di sensibilizzazione la produzione massima di questa nazione per le generazioni a venire, e in un paese in cui la necessità di scuole, ospedali, case, e una miriade di altri prodotti è ancora enorme, sembrerebbe una confessione di sconfitta per ridurre le ore di lavoro, quando nessun caso è stato fatto che le ore attuali comportare un onere eccessivamente faticosa o sono distruttivi del tempo libero utile ... una settimana lavorativa più o meno lungo di vacanza dovrebbero o ridurre il tenore di vita di milioni di salariati come la loro paga settimanale o annuale cade o ci sarebbe un forte aumento del costo del lavoro. Con l'aumento della produttività, tali perdite ed i costi potrebbero essere temporanea, ma avrebbero anche essere reale e serio ... Ma per risolvere il problema, la crescente domanda da parte del governo costruttivo e spese private e dalla riqualificazione della forza lavoro attraverso effettive opportunità di andare in pensione e garantire un adeguato educazione meritano una priorità più alta. "

Cercando di incontrare "la sfida immensa e in rapida crescita del comunismo", il governo degli Stati Uniti impostato sul punto di condurre una guerra limitata "brushfire" contro i guerriglieri vietcong in Vietnam del Sud. Nel 1975, quando Saigon cade sui comunisti, avevamo speso $ 140.000.000.000 cercando di contenere quel fuoco pennello. Avevamo perso 46.000 vite americane e sostenuta 300.000 feriti e perdita di prestigio inestimabile in tutto il mondo. Nel frattempo, la "guerra alla povertà" domestico stava causando molti americani abili a disertare le fila dei poveri. Le scuole sono state costruite in zone che un decennio o due prima affrontare le iscrizioni in declino. Letti d'ospedale sono stati aggiunti solo per imparare anni più tardi da società collegate di ricerca di Ralph Nader che la capacità dell'ospedale eccesso stava costando la nazione 8 miliardi di $ l'anno.

Nel 1957, un vice presidente di Inland acciaio guardava lontano nel futuro e ha riportato indietro: Tutte le figure che abbiamo studiato indicano che ci sarà a breve 2 milioni di persone nel 1975, anche se la settimana lavorativa continua così com'è. Mi sembra che la paura dovrebbe essere se la tecnologia può tenere il passo con le richieste su di esso -. Non se la settimana lavorativa sarà più breve "Ci sono stati, infatti, nel 1975, una media di 7,830,000 americani che erano disoccupati che anno, che rappresenta 8,5% della forza lavoro.

Lyndon Johnson aveva capovolto la sua mano sulla questione breve tempo di lavoro quando, come un senatore degli Stati Uniti, ha sottolineato: ". Candore e la franchezza costringermi a dire che, a mio parere, la settimana 40 ore non produrrà i missili" Finché la la guerra infuriava in Vietnam e il tasso di disoccupazione era inferiore al 4%, ci potrebbe essere alcun pensiero di cambiare la settimana lavorativa. Nel novembre 1963 si sono tenute le udienze davanti alla Casa Istruzione e Lavoro comitato di prendere in considerazione la legislazione per ridurre la settimana lavorativa standard, ma niente è venuto di loro. Politicamente, il paese era diventato preoccupati di polemiche sulla guerra del Vietnam, i disturbi nelle città, e lo scandalo Watergate. L'etica del lavoro è stata proclamata dal presidente Nixon ad essere il fondamento della forza morale e economica della nostra nazione.

Anche così, è stato fatto qualche progresso sul fronte settimana lavorativa nel corso del 1960 e 1970. La Fair Labor Standards Act è stato modificato più volte. I 1961 emendamenti hanno portato un ulteriore 3,6 milioni di lavoratori sotto la sua giurisdizione, soprattutto nel commercio al dettaglio e nel settore dei servizi e delle costruzioni. I 1966 emendamenti che estendevano la protezione al salario minimo ai lavoratori agricoli e altri coperti altri 10,4 milioni di persone. C'erano anche le modifiche nel 1974 e nel 1977 che coprono i dipendenti del governo e di alberghi, motel e ristorante lavoratori. Eppure, dopo il 1963, fino a poco tempo è stato fatto alcuno sforzo serio per cambiare lo standard di 40 ore o il tasso di pena per gli straordinari. Tuttavia, un boom di ore di lavoro alternativi ha iniziato a costruire in questo periodo.

workweeks alternativi goduto un maggiore sostegno da parte della comunità di business, che, anzi, li aveva avviato in molti casi. Nei primi anni 1970, i nuovi "workweeks 4-day", rimanendo a 40 ore, sembravano essere venuta cosa. Ci sono state segnalazioni di incandescente l'aumento della produttività, la riduzione dell'assenteismo, miglioramento morale dei dipendenti, e così via. Tuttavia, il lavoro organizzato si è opposto ai giorni di lavoro più lunghi. Alcuni problemi sono stati rilevati con la programmazione e con la stanchezza causata da nei giorni 10 ore al giorno.

Più tardi, il concetto di orario di lavoro "flessibili", che ha dato i lavoratori una maggiore libertà di impostare le proprie ore, catturato con molte ditte di affari. Questa idea ha avuto origine nello stabilimento Messerschmitt a Ottobrunn, Germania occidentale, come mezzo per ridurre la congestione del traffico nelle ore di punta. Anche in questo caso, molti vantaggi sono stati citati. Nel 1978, il governo federale ha approvato una legge che ha richiesto le agenzie federali di sviluppare sperimentale "settimana lavorativa compressa" o programmi di "flex-time" che verrebbero valutate nel corso di un periodo di prova di 3 anni. Un'altra legge approvata a quel tempo richiedeva che una certa percentuale di posti di lavoro federali essere accantonata come posti di lavoro permanenti a tempo parziale, con i benefici e risorse umane assegnate sulla base del tempo pieno equivalenza.

Nella metà degli anni 1970, il più tradizionale movimento di breve-workweek di nuovo ha cominciato a muoversi. Recessione del 1974-75, peggiore dalla Grande Depressione, ha colpito gli impianti automobilistici di Detroit in modo particolarmente duro. Di conseguenza, le United Automobile Workers fatto ridotto ore la sua richiesta principale nei 1976 colloqui contrattuali con Ford, General Motors, Chrysler e lavorare. L'UAW ha sollevato questo problema specificamente allo scopo di preservare posti di lavoro.

Uno sciopero di un mese a Ford ha vinto i membri del sindacato 12 giorni supplementari di svago pagato oltre la durata del contratto. Quei giorni, noto come ferie retribuite personali (PPH), dovevano essere distribuite in modo uniforme durante l'anno in modo che datore di lavoro potrebbe assumere lavoratori addizionali senza interrompere la produzione. Nelle trattative contrattuali 1979 che sono stati conclusi senza un sciopero dei lavoratori automobilistici hanno guadagnato un totale di 26 PPH di tutto il contratto di tre anni. I lavoratori di tutti i "tre grandi" case automobilistiche vinto un tale accordo, anche se gli operai della Chrysler hanno dovuto rinunciare alle loro vacanze personali in relazione alla legislazione di salvataggio Chrysler.

Dopo lo sciopero 1976 Ford, un gruppo di leader sindacali locali ha organizzato il "tutti Commissione sindacati per accorciare la settimana di lavoro" con lo scopo di coordinare le attività di breve-workweek dei sindacati in tutto il paese. Frank Runnels, presidente della UAW Local # 22, è stato eletto il suo leader. Il Comitato sindacati Tutto tenuto una manifestazione nazionale a Dearborn, Michigan ,, il 11 aprile 1978, che ha attirato 700 partecipanti. presidente internazionale della UAW, Douglas Fraser e membro del Congresso John Conyers di Detroit sono stati tra i relatori presenti. Più avanti nel corso dell'anno un gruppo è stato organizzato in Minnesota noto come "Comitato generale per una settimana lavorativa più breve", che ha cercato di suscitare sostegno per la causa di breve-workweek su una base a livello di comunità.

Anche se inizialmente il Comitato ha sottolineato tutti i sindacati dei contratti collettivi-contrattazione, ma anche cercato di ridurre l'orario di lavoro attraverso la legislazione. Rep. Conyers è stato convinto a presentare una proposta di legge al Congresso che modificano il Fair Labor Standards Act. Il disegno di legge Conyers, introdotto nel mese di aprile 1978 come HR-11784, ha proposto di modificare questa legge sotto tre aspetti: (1) per ridurre la settimana lavorativa standard per 37 ore e 1/2 in due anni e per 35 ore dopo quattro anni, (2) per aumentare il tasso di pena per il lavoro straordinario da tempo e una metà a doppio tempo, e (3) per vietare gli straordinari obbligatori.

HR-11784 ha attirato cinque cosponsors nel 95 ° Congresso. Nella seduta successiva, il disegno di legge è stato ripresentato come HR-1784. Il 6 aprile 1979, il Comitato di tutti i sindacati ha tenuto una "Seconda Nazionale All-Sindacati per conferenze e Lobby legislativo" in Washington che ha attirato diverse centinaia di delegati provenienti da tutto il paese. E 'stato annunciato poi che le udienze sulla fattura Conyers sono state programmate nel Istruzione e Lavoro Comitato della Camera per tre giorni alla fine di ottobre. Con il tempo delle udienze, tredici membri del Congresso erano diventati co-sponsor.

Le udienze del 23 ottobre 1979 nella sottocommissione per campioni di lavoro, presieduto dal rappresentante. Edward Beard di Rhode Island. Il primo giorno, la AFL-CIO, UAW, UE, e le altre organizzazioni del lavoro inviato rappresentanti che hanno testimoniato a favore del disegno di legge così come del Congresso John Conyers e James Oberstar (da Minnesota settentrionale). Il sindaco Coleman Young di Detroit ha effettuato una visita a sorpresa a dare il suo sostegno. Il secondo giorno, portavoce della Camera di Commercio degli Stati Uniti e diverse associazioni di categoria che rappresentano le industrie del ristorante e la convenienza-store testimoniato contro. Il terzo giorno ha caratterizzato la testimonianza di esperti del mondo accademico, tra cui il professor Wassily Leontief di NYU, un vincitore del premio Nobel per l'economia, che ha sostenuto il disegno di legge. Molti degli altri no.

Rep. John Conyers, presidente della sottocommissione della Magistratura Comitato della Camera sulla criminalità e membro di spicco del Congressional Black Caucus, sta attualmente scontando il suo nono mandato al Congresso, essendo stato rieletto da margini superiore al 90% dei voti nel primo distretto di Michigan. Ha un particolare interesse in relazione i problemi della disoccupazione e della criminalità. Rep. Conyers è stato uno dei leader nella lotta per mettere in atto il disegno di legge Humphrey-Hawkins. Lui e altri sostenitori di una settimana lavorativa più corta vedere il disegno di legge Conyers come un mezzo per attuare l'obiettivo di Humphrey-Hawkins di ridurre il tasso generale della disoccupazione al 4% nel 1983 e contemporaneamente controllare l'inflazione.

Nel corso degli ultimi anni, altre preoccupazioni, come quelle con l'energia e l'inflazione hanno avuto la tendenza a mettere in ombra il problema della disoccupazione. Tuttavia, questa situazione sta cambiando. Mentre la nazione si muove attraverso un altro periodo di declino economico, con più persone senza lavoro, è ancora da vedere se i vecchi rimedi inefficaci - "pompa di adescamento", progetti WPA-tipo, sussidi di disoccupazione estesi, i programmi di lavoro-formazione, e simili - verrà portato fuori di naftalina, reimballata, e messo sul mercato politico, ancora una volta, o se più "radicale", come ad esempio il disegno di legge Conyers, rivolgendosi ai rapporti e le cause della disoccupazione fondamentali, sarà finalmente essere considerato qualcosa.

 

Scattarsi per una traduzione di questa pagina in:

Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese

 

a: Sommario

 
Pubblicazioni di Thistlerose COPYRIGHT 2011 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI  
http://www.shorterworkweek.com/SWW-1f.html